Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

7 cose da fare su un router nuovo (o se non sono mai state fatte)

Pubblicato il: 25 febbraio 2014 Aggiornato il:
7 cose che tutti i possessori di un router dovrebbero fare per mettere in sicurezza la rete wifi e per navigare senza problemi su internet
come usare un nuovo router Il router è ormai un oggetto che sta dentro tutte le case o quasi (anche se non poche persone non sanno nemmeno di averlo), che si lascia acceso 24 ore su 24 e rimane nascosto tanto da dimenticarsene.
Anche se un router non è un oggetto che viene sostituito spesso, per molti rimane una scatoletta con le lucine che serve solo a creare il wifi in un ambiente e che funziona da solo, senza dover intervenire.
dopo aver capito come funziona un router, ci sono almeno 7 cose che tutti i possessori di un nuovo router ed anche coloro che ce l'hanno vecchio ma non l'hanno mai configurato, dovrebbero fare per mettere in sicurezza la rete wifi e per navigare senza problemi su internet.

LEGGI PRIMA: Configurare un Router Wireless per installare un rete wifi sicura a casa

Accedere alla schermata di configurazione di un router è molto facile: una volta che è acceso e che ci si è collegati alla rete wifi con un computer, aprire il browser web e digitare l'indirizzo 192.168.0.1 .
Come nome utente scrivere admin, come password scrivere admin oppure lasciare vuoto.
User e password iniziali sono sempre scritte nel manuale o nella scatola del router.
In mancanza, ci sono siti in cui si può trovare login e password per tutti i router

1) Aggiornare il firmware
Un router funziona grazie al suo firmware che è una serie di istruzioni operative e strumenti memorizzati su un chip di memoria all'interno del dispositivo.
Anche se gli aggiornamenti del firmware sono generalmente poco frequenti, vale la pena verificare comunque la disponibilità di aggiornamenti e controllare se il produttore ha rilasciato una nuova versione che potrebbe coprire buchi di sicurezza e migliorare le prestazioni della rete.
Cercare quindi la voce Firmware Upgrade dal menu principale.
Chi si sente più audace può aggiornare il firmware del router installando DD-WRT che dà una marcia in più al dispositivo.

2) Cambiare password dell'amministratore
Per evitare che altre persone, magari il vicino di casa, possano entrare facilmente nel nostro router con la password predefinita e cambiare qualche impostazione compresa la password di accesso alla rete wifi, conviene andare subito nelle impostazioni generali e cambiare la password, lasciando admin come nome utente se si vuole.

3) Modificare il SSID (nome della rete)
Il SSID del router è il nome della rete, quella che tutti possono vedere se hanno un dispositivo Wifi e sono nelle vicinanze.
Il SSID può dire molto su quale router si sta usando, modello e produttore.
Se qualcuno conosce la marca e modello del router può facilmente recuperare l'account predefinito di accesso e, anche se è stata cambiata la password, possono ancora utilizzare queste informazioni per cercare vulnerabilità.
Modificare quindi il SSID con un nome che non dica informazioni personali.
Se si vuole, anche se non è necessario, si potrebbe anche nascondere il SSID evitando quindi che la rete sia vista nelle scansioni del wifi

4) Dare una password all'accesso per la connessione Wi-Fi
Per anni i produttori di router hanno distribuito dispositivi di rete mal configurati, con password di default semplici da scoprire e sempre uguali.
Quando oggi si compra un nuovo router invece dovrebbe essere già impostata una password predefinita molto forte di caratteri casuali che solo l'utente può sapere perchè scritta sopra il router stesso.
Se è questo il caso, allora si può lasciare quella password, altrimenti bisogna configurarne una nuova e complessa con crittografia WPA2 che è l'opzione più sicura.

5) Disabilitare l'accesso remoto o remote management (se esiste tale possibilità)
Nel 99% dei casi non servirà a nulla lasciare attivo l'accesso remoto al router quindi vale la pena disabilitarlo per stare più tranquilli e lasciare meno possibilità di bucare la sicurezza della rete.

6) Disabilitare UPNP
UPNP è un protocollo per facilitare la rilevazione dei dispositivi in una rete.
Se non viene usato con un'applicazione sul computer e se non serve UPNP, meglio disabilitarlo.

7) Cambiare l'indirizzo IP del router
Questo in realtà non è indispensabile, ma se si cambia l'IP del router nelle impostazioni di rete LAN (Network), sarà più difficile accedere alle impostazioni del firmware.
192.168.0.1 può diventare quindi 192.168.143.1.
LEGGI ANCHE: Perchè i computer a casa hanno indirizzo IP di tipo 192.168.X.X?

Se ora si vuol fare qualcosa di più, in un altro articolo sono spiegate le 10 Opzioni principali sul Router Wifi: accesso e configurazione via web

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • Scivolone47
    27/2/14

    A mio parere il linguaggio tecnico diventa più comprensibile con esempi e foto delle videate che si presentano a gente inesperta che volesse tentare di fare qualcosa per proteggersi ....

  • Claudio Pomes
    27/2/14

    Intanto ogni router è diverso e sarebbe impossibile fare una guida per tutti;

    Qui si spiegano concetti per imparare cosa si fa, ci sono altri siti con guide grafiche da seguire senza capire nulla di quanto si sta facendo, se poi però sbagli qualcosa, sempre qui devi tornare