Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Opera 19 migliora con la barra dei segnalibri e altre piccole modifiche

Pubblicato il: 30 gennaio 2014 Aggiornato il:
Opera 19 aggiunge la barra dei preferiti, il menu sviluppatori e altri piccoli miglioramenti
opera 19 con preferiti Non è che che Opera sia un browser finito, soltanto che, avendo i suoi sviluppatori scelto di basarsi su Chrome (a partire dalla versione Opera 15), ha perso un po' alcune delle sue peculiarità diventando, di fatto, un'alternativa a Google Chrome per chi vuole le stesse cose, soltanto presentate un po' diversamente.
Al di là di questi ingenerosi pensieri, senza comunque ridurre Opera a una sotto versione di Chrome, vale la pena segnalare che è stata rilasciata una nuova versione di questo browser, precisamente Opera 19, importante perchè rilancia Opera correggendo alcuni problemi delle versioni precedenti, primo tra tutti, la mancanza di una barra dei segnalibri.

Quando uscì Opera 15 tutti rimasero allibiti dal fatto che la barra dei preferiti fosse stata sostituita con una scheda di anteprime.
Va bene che i link oggi si salvano sui social network, ma addirittura eliminare il segnalibri sul browser è parso davvero azzardato e sbagliato.
Sembra strano quindi dover parlare di "novità" ma tant'è, in Opera 15 mancava mentre ora si possono salvare i siti preferiti per poterli cliccare quando si vuole e per organizzarli in cartelle.
Con Opera 19 torna la barra dei segnalibri.
Per visualizzare la barra dei segnalibri, si può cliccare sul pulsante Opera, selezionare Impostazioni (oppure usare Alt-P per arrivarci direttamente) e selezionare l'opzione "mostrare la barra dei segnalibri".
Sfortunatamente non c'è scorciatoia da tastiera o opzione di menu per mostrare e nascondere la barra dei preferiti in modo veloce (per ora almeno).

Un'altra nuova caratteristica è la possibilità di creare temi personalizzati.
Si può allora cliccare col tasto destro su qualsiasi immagine che si incontra mentre si naviga in Internet e selezionare "usa immagine come tema.
Tale immagine viene quindi applicata come sfondo alla nuova scheda, quella con le miniature dei siti più cliccati.

Oltre a queste due caratteristiche, sono state aggiunte altre funzionalità minori visibili attivando le impostazioni avanzate nella schermata delle impostazioni.
Compariranno quindi delle opzioni nuove come quella per scegliere il numero di colonne nella pagina iniziale, per disattivare lo spazio sopra la barra delle schede e per nascondere la casella di ricerca sulla Pagina iniziale.

In Opera 19 ci sono anche gli strumenti per sviluppatori attivabili premendo il pulsante Opera in alto a sinistra e poi Altri strumenti.
Il menu sviluppatori permette di analizzare il codice html di una pagina web, di aprire il task manager interno e di esplorare i plugin installati sul browser.

Il team che lavora al browser Opera sta lavorando lentamente per farlo tornare il browser di un tempo, con tutte le funzionalità uniche e speciali che lo distinguevano.
Ricordo comunque che su Opera si possono installare le estensioni di Google Chrome.
Per i nostalgici invece è ancora disponibile il download di Opera 12, l'ultima versione del vecchio browser.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
3 Commenti
  • rico
    31/1/14

    Niente male, finalmente la barra dei preferiti sul nuovo Opera. Con le estensioni Simple Bookmarks (per ridurla a un bottone) e Disconnect (per la privacy), sembra ottimo, specie per quell' opzione "scopri" che mi dà in in colpo le notizie principali, ed è configurabile.

  • zrr
    2/2/14

    Continuare ad usare Opera 12 comporta qualche rischio per la sicurezza?

  • Claudio Pomes
    2/2/14

    fino a che la Opera stessa mantiene la versione 12, no; l'unico possibile problema è una incompatibilità con alcuni siti moderni