Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Perchè i computer a casa hanno indirizzo IP di tipo 192.168.X.X?

Pubblicato il: 28 gennaio 2014 Aggiornato il:
Perchè gli indirizzi ip interni in una LAN casalinga o aziendale sono di tipo 192.168.x.x? e cosa significano questi indirizzi IP?
classe C indirizzi IP Quando si usa un router per collegarsi a internet, quasi sempre si potrà notare che tutti i dispositivi, computer o tablet o smartphone, che si collegano a internet tramite quel router, hanno come indirizzo IP interno 192.168.X.X.
Perchè in tutte le case e gli uffici del mondo gli indirizzi IP assegnati dal router inizia quasi sempre con 192.168 e non con altri numeri?
In breve, perchè qualcuno ha deciso questo e, per convenzione, ormai è diventato lo standard.

LEGGI PRIMA: Come ci colleghiamo a internet e perchè con lo stesso indirizzo IP Pubblico?

192.168 è l'intervallo di indirizzi che è stato deciso sarebbe stato dedicato all'uso interno.
Questo significa che questi indirizzi IP possono essere assegnati solo ai dispositivi collegati dentro reti chiuse e che non sono disponibili per identificare dispositivi che escono su internet.
La ragione principale di questa assegnazione arbitraria e standardizzata degli indirizzi interni è il fatto che gli indirizzi IP v4 sono limitati e, precisamente, sono 4.294.967.296.
Se tutti i dispositivi collegati su internet avessero un un proprio indirizzo IP univoco, le disponibilità sarebbero finite da tempo.
Per questo motivo gli indirizzi IP sono stati divisi in varie classi dedicati solo alle reti interne o private:
10.0.0.0 - 10.255.255.255 (Classe A)
172.16.0.0 - 172.31.255.255 (Classe B)
192.168.0.0 - 192.168.255.255 (Classe C)
A seconda di quanto è grande la rete, si potrebbe scegliere da una di queste classi: La Classe A dà 16.777.216 indirizzi IP, La Classe B 1.048.576 mentre la classe C 65.536.
Le reti di Classe A sono usate dalle grandi imprese, per mantenere una buona panoramica su tutti i dispositivi collegati alla rete intranet dell'azienda.
La classe C di indirizzi invece è quella usata nelle reti LAN casalinghe ma anche di aziende o uffici più o meno grandi.
Per facilitare ancora di più le cose e rendere le reti più affidabili, la maggior parte dei router a banda larga ha una gamma ancora più piccola di indirizzi IP: tra 192.168.0.0 e 192.168.0.255 o 192.168.1.0 e 192.168.1.255
Questo significa che è possibile collegare fino a 254 dispositivi alla rete (254 + 1 router), che dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte delle persone.

LEGGI ANCHE: Cos'è 127.0.0.1 e che significa localhost?

Se poi 255 indirizzi IP non fossero sufficienti, nulla impedirebbe di utilizzare altri classi di indirizzi, che sono state comunque create per l'uso privato e che possono essere usati da chiunque.
Per esempio, il proprietario di un grande albergo, da due edifici, ciascuno da 254 piani e con 254 stanze in ogni piano, potrebbe creare una struttura di IP tale che un computer del piano 120 del primo edificio avrebbe indirizzo 10.1.120.x mentre un computer al piano 223 del secondo edificio avrebe 10.2.223.x.
I computer dentro una rete interna si vedono tra loro e sono collegati tra loro tramite il router che assegna questi indirizzi.

In conclusione, in ogni rete casalinga l'indirizzo IP dei computer sarà di tipo 192.168.x.x perchè questa è la prassi
Tra gli intervalli IP creati e riservati per le reti private, la classe C, essendo la più piccola e più facile da controllare e mantenere, è quella più usata.
Tuttavia, si è liberi di utilizzare una qualsiasi delle tre classi di rete a seconda delle proprie esigenze.

LEGGI ANCHE: Configurare un Router Wireless per installare un rete wifi sicura a casa

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • Unknown
    29/1/14

    Ottimo articolo interessante non si finisce mai di imparare