Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Preparare il PC a ogni emergenza, 5 cose che tutti devono fare

Pubblicato il: 24 gennaio 2014 Aggiornato il:
5 operazioni base che tutti devono fare obbligatoriamente su Windows, per preparare il computer a ogni emergenza
operazioni base per salvare il PC Esperti o no, computer nuovo o no, ci sono alcune cose che tutti devono fare per il proprio PC, per salvaguardarlo e preparare il computer a ogni emergenza, per non perdere i dati nel caso di rottura o per ripararlo in modo facile e veloce.
Spesso si parla qui di trucchi e operazioni più o meno complicate, che si possono anche sorvolare; in questo caso però parliamo di operazioni che tutti dovrebbero fare su un PC Windows, da soli o facendosi aiutare da qualcuno, almeno una volta.
Purtroppo si tratta di cose un po' noiose, preparatorie per fronteggiare bene futuri problemi che si presenteranno, prima o poi, a tutti.
Il numero di queste cose da fare obbligatoriamente su Windows si può ridurre a 5 operazioni basilari.

LEGGI PRIMA: Le 10 cose che tutti devono saper fare col computer

1) Creare un disco di ripristino del sistema
Un disco di ripristino o di recupero è una copia d backup del sistema in modo che, se qualcosa non dovesse più funzionare, si potrà sempre tornare alle impostazioni predefinite del sistema.
La partizione di ripristino viene fornita con la maggior parte dei PC comprati già pronti e si tratta di una partizione di ripristino alle impostazioni di fabbrica.
Pochi produttori di PC comunque forniscono il disco di installazione di Windows e, comunque, reinstallare da zero può non essere sempre l'ideale.
Vale quindi la pena creare un disco di ripristino in modo che il sistema, anche a seguito di rotture o errori gravi, venga reinstallato con tutti i programmi, i driver e i documenti che si avevano prima.
In pratica si crea una copia esatta del disco principale su un hard disk di riserva così, in caso di problemi o se si rompe il disco, lo si può sostituire o si può fare un ripristino completo di tutto in modo automatico.
In un altro articolo, come fare l'immagine disco di Windows 7 senza usare programmi esterni.
In Windows 8.1 la procedura è la stessa soltanto che la funzione di Backup delle immagini di sistema è nascosta dentro la funzione Cronologia File nel Pannello di Controllo.

Chi vuole una soluzione più solida, come plus per gli utenti più previdenti e bravi, si può clonare il disco per avere un backup come immagine del sistema

2) Fare il backup dei dati
Scontato e anche noioso ripeterlo, ma il backup dei file importanti è fondamentale per non perdere tutte le foto, la musica, i video, i documenti e i file personali.
Non è necessario per forza creare un'immagine di sistema del computer e salvare tutto il contenuto dell'hard disk, l'impostante è salvare i dati personali su un altro disco o in uno spazio cloud.
In un altro articolo, la lista di cartelle e file importanti da salvare in un PC Windows ed eventuali programmi gratuiti per il backup automatico di questi file in un altro disco.

3) Segnarsi il codice Product Key di Windows
Se è stato comprato un PC con Windows già installato o se si è comprato Windows separatamente, non bisogna dimenticarsi di segnare il codice product key da qualche parte che si possa ritrovare.
Il codice del prodotto è essenziale per reinstallare il sistema da zero e per chi ha Windows originale sarebbe un peccato doverselo ricomprare o cercare soluzioni diverse molto più scomode e non legali.
In un altro articolo è scritto come recuperare il codice Product key di Windows.

4) Creare un disco di avvio di emergenza di Windows
A volte capita che il PC non si avvia o non carichi Windows quando si accende e sono davvero dolori.
Prima di passare al ripristino da un backup, vale la pena tentare un avvio di emergenza usando una penna USB o un DVD preventivamente creato, che resetti le impostazioni, elimini gli effetti di eventuali malware o programmi sballati, senza però cancellare documenti e file personali.
Creare il disco o la penna USB di ripristino di Windows 8 e 7 è una cosa che tutti gli utilizzatori di PC devono fare, perchè non è difficile, richiede poco tempo e poco impegno.
Questo è un disco molto più piccolo di un'immagine di backup ed è solo un insieme di strumenti per riparare gli errori del sistema Windows.

5) Fare un disco di ripristino antivirus e antimalware
I virus possono colpire in ogni momento e spesso eliminarli non è cosa semplice.
Se si è abbastanza sfortunati, può capitare che il malware prenda in ostaggio il PC, lo renda inutilizzabile o, peggio ancora, non avviabile.
In questi casi, sempre per non reinstallare tutto da zero che è una noia mortale, conviene usare un disco di emergenza antivirus preventivamente scaricato.
In questo caso non è un set di strumenti di riparazione, ma un programma antivirus che si avvia al posto di Windows ed è capace di rimuovere ogni infezione.
In un altro articolo, i migliori antivirus di emergenza per scansioni all'avvio del PC.
Consiglio, tra le varie scelte, di crearsi un CD con Avira Resque CD, Combofix o Hiren Boot CD.
Vero è che quest'ultima operazione si può anche fare da un altro computer, nel momento stesso in cui c'è l'emergenza.

LEGGI ANCHE: 10 cose che ogni Geek sa fare sul computer

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • gideni
    8/3/14

    GRAZIE… ma non puoi spiegare (e dare i riferimenti adeguati) anche per windows xp?