Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Gestione foto online con Google+: guida per fotografi professionisti o da smartphone

Pubblicato il: 8 novembre 2013 Aggiornato il:
Google+: piattaforma per conservare, modificare, caricare da cellulare ogni foto personale con tante opzioni di condivisione, gestione e visualizzazione
Google+ Foto Quando Google ha lanciato Google+ nel giugno 2011, lo scetticismo era davvero tanto, soprattutto perchè da subito è sembrato una copia di Facebook e Twitter che non offriva nulla di più.
Nel tempo Google+ è cambiato diventando un sito ineccepibile dal punto di vista tecnico e dell'estetica, che si è specializzato nella fotografia.
Google ha spinto il concetto della condivisione delle foto che ha fatto il successo di Facebook con un ulteriore passo avanti, offrendo una piattaforma per conservare, modificare, caricare da cellulare ogni foto personale con tante opzioni di condivisione e visualizzazione.
In questa guida vediamo come fotografi professionisti e fotografi da smartphone casuali (iPhone e Android) possono sfruttare Google+ per conservare e gestire le loro immagini uniche.

AGGIORNAMENTO: Il servizio online di foto Google si può usare ora anche senza essere registrati a Google+.

1) Creazione di un profilo
Già in un altro articolo abbiamo visto come iniziare con Google+ e creare il profilo.
Quello che occorre per registrarsi è un account Google che può essere quello registrato con un indirizzo di posta Gmail o in Google Play Store.
L'account può essere iniziato o configurato anche dall'app Google+ di un cellulare o tablet Android o iOS.
Una volta nell'applicazione o sul sito è possibile modificare le informazioni personali toccando sul logo di Google nell'angolo in alto a sinistra, per cambiare l'immagine profilo, per aggiornare le informazioni di contatto, la recente occupazione, il livello di istruzione e altre info.
Oltre a compilare i dati bisogna anche mettere una foto profilo ed una copertina.
Se si deve registrare un nuovo account l'unica cosa da confermare è il numero di telefono perchè Google vuole che ogni indirizzo sia di una persona vera.
Da Google+ si possono poi leggere le notizie diffuse da altri utenti, creare cerchie di amici o persone da seguire e cerchie private di persone con cui condividere le foto e gli aggiornamenti.

Il profilo Google+ è importante per chi lavora su internet in quanto può essere incluso nelle ricerche Google e dare risalto agli articoli scritti da una persona su un blog o un giornale.
Google+ poi, diversamente da Facebook, può essere tranquillamente usato anche senza avere amici, per i propri scopi di archiviazione e di gestione delle foto, sia da web che da smartphone Android o iPhone.

2) Gestione spazio per le foto
Google+ Foto è stato separato dal 2015 nell'applicazione Google Foto.
La cosa ottima per i fotografi da smartphone e non professionisti è che si può usare Google Foto gratis e caricare un numero illimitato di foto in alta qualità, con foto massimo da 16 Megapixel e video con risoluzione 1080p.
I fotografi professionisti e chi vuole più spazio e per caricare sempre foto a grandezza originale, può acquistare 100 GB di spazio per 5 $ al mese, 200GB per 10$ e oltre fino a 16 TB che costano 800$ al mese.

3) Caricare le foto
Come per altri siti di condivisione foto, è importante per Google+ offrire agli utenti una rapida modalità senza intoppi di caricare le foto sul social network.
Sul sito web, premere sul tasto Home nell'angolo in alto a sinistra e andare alla sezione Foto.
In questa sezione le foto caricate sono elencate in ordine cronologico anche se all'inizio sarà una pagina vuota.
È quindi possibile iniziare a caricare tutte le foto salvate sul computer usando il pulsante Carica foto, trascinandole sulla pagina dal desktop o da una cartella specifica oppure sfogliando le cartelle dall'interfaccia.
Una volta caricate le foto è possibile riorganizzarle trascninadole sulla pagina oppure ordinandole per data o per nome usando il tasto della freccia versa il basso che si trova in alto a destra.
Prima di premere Fine, si può anche premere il pulsante Aggiungi all'Album per creare un nuovo album o aggiungere le foto ad uno esistente.
Google chiederà di indicare chi sono le persone nelle foto e se si vogliono condividere le foto caricate o l'album intero, ma questo per ora si può ignorare e le foto non saranno visibili ad altri.

Su smartphone Android e iPhone si possono caricare manualmente le foto in Google+ usando la funzione di condivisione dell'app Galleria.
La foto non possono, in teoria, essere private ma devono essere condivise con una cerchia che però può essere composta solo da noi o da noi.
Su Android le foto rimangono private ma caricate online se dall'app Galleria sono condivise con Picasa invece che con Google+.

3) Auto-Backup
La funzione più utile di Google+ è stata integrata in Google Foto come app iPhone Android e PC per il backup illimitato di foto.
L'Auto-Backup si può attivare nelle impostazioni e funziona in modo del tutto automatico per salvare tutte le foto scattate col cellulare sullo spazio online di Google.
Questo è utile sia per avere una copia delle foto che non sarà mai cancellata, sia per condividere queste foto con amici o parenti in modo veloce.
Nelle opzioni si può scegliere che il caricamento delle foto ed anche dei video sia fatto solo se lo smartphone è connesso in Wifi.
Se si sceglie di caricare le foto a grandezza non originale, lo spazio è illimitato.
Nelle opzioni si può scegliere che il caricamento delle foto ed anche dei video sia fatto solo se lo smartphone è connesso in Wifi.
Le foto caricate con Auto-backup vengono indicate nella vista Fotocamera con il simbolo della nuvoletta piena e sono memorizzate in un album privato su Google+ non visibile ad altri (quelle con la nuvoletta vuota sono ancora da caricare online).
Queste foto possono anche essere condivise, man on per forza e per questo Google+ è utile anche solo per gestire le proprie collezioni fotografiche. È possibile condividere questi pubblicamente o per ambienti specifici ogni volta che vuoi, ma è un buon failsafe che assicura gli altri utenti possono vedere solo il tuo lavoro molto meglio.

LEGGI ANCHE: Auto caricamento delle foto da Android su Dropbox, Facebook o Google+

4) Gestione delle foto
La sezione Foto di Google+ contiene tutte le foto caricate e le mostra in diverse sezioni: in evidenza, Album, Foto di te, Backup Automatico ecc.
La sezione delle foto in evidenza è la prima che appare, dove Google raggruppa le fotografie migliori che pensa siano più adatte alla condivisione.
Muovendo il mouse sulle foto compare un pallino blu che se premuto seleziona l'immagine facendo apparire un menu in alto per copiare, eliminare o anche scaricare le foto.
Selezione e de-selezionando di immagini funziona allo stesso modo sull'app mobile di Google+.
Nella vista Album si possono scaricare interi album di foto per riportarli sul PC.
Premendo sulla freccia verso il basso in alto a destra si possono trovare i pulsanti per scaricare l'album, vedere le foto in slideshow e applicare la correzione automatica.
La barra di ricerca in alto serve a trovare le foto che interessa vedere.
Nell'app per Android e iOS le foto possono essere sfogliate e filtrate in varie modalità usando il menu sulla sinistra.
Per ogni album viene mostrata in alto la foto che Google+ pensa sia la migliore e che fa da copertina all'album.

5) Visualizzazione foto
Google+ è eccezionale non solo a memorizzare le tue foto, ma anche fare nel visualizzarle al meglio, su sfondo nero a tutto schermo.
Ogni volta che si fa clic su una foto, l'immagine viene visualizzata nella lightbox Google+, molto elegante, con poche distrazioni.
Nell'angolo in alto a destra è possibile vedere la didascalia dell'immagine, la posizione ed i dettagli dell'immagine.
Utilizzando le frecce bianche nella parte inferiore della pagina è possibile spostarsi rapidamente avanti e indietro nell'album.
cliccando sul tasto a griglia di quadrati bianchi si apre la serie completa di foto dell'album.
Si possono anche guardare le foto a tutto schermo in modalità Slideshow o presentazione, premendo il tasto in alto.
L'icona della lente di ingrandimento permette infine di fare lo zoom sulla foto.
La modalità presentazione è anche disponibile nell'app Android o IOS.

6) Modificare Foto
Google+ Foto è anche uno dei migliori strumenti online di modifica foto gratuito.
Google+ va oltre quasi ogni altro social network, offrendo ai suoi utenti gratuitamente, un software di editing fotografico molto simile a Photoshop.
Dal menu in alto si possono rapidamente ruotare le foto e ritagliarle, ma è premendo su Modifica che si apre il vero tool di fotoritocco integrato.
Sull'app per iPhone, iPad e Android si possono anche ruotare e ritagliare le foto ed anche applicare filtri fotografici simili a quelli di Instagram.

Avendo una foto aperta, premere su Altro e poi Correzione automatica per ottimizzare e modificare le immagini automaticamente.
Le immagini modificate in questo modo hann l'icona della bacchetta magica accanto.
In un altro articolo ci sono i dettagli riguardo gli effetti automatici di Google+.

Lo strumento di modifiche avanzate invece è una versione ridotta di quello che era Snapseed, un'app di fotoritocco molto potente, con cui si possono fare tante operazioni di post-produzione.

7) Condividere Foto
Le comunità sono la parte più gratificante dell'ecosistema Google+.
Si tratta di gruppi a cui chiunque può iscriversi per discutere e condividere i contenuti su un argomento particolare.
Essi possono essere incentrati su qualsiasi cosa, compresi tutti gli aspetti della fotografia.
Per trovare le Community andare nel menu principale in alto a destra.

Se si vuole usare Google+ in modo privato o solo con i familiari o gli amici stretti, allora basta creare una cerchia ed includere le persone con cui si vogliono condividere le foto scattate col cellulare e caricate con l'auto-backup.

Google+ è, secondo me, il sito numero uno per fotografi di tutti i livelli, sia professionisti che da cellulare.
Certamente ci sono altre web app per conservare foto online davvero potenti come Flickr che offre 1TB di spazio gratis ma che, per ora, è meno efficace dal lato mobile e meno immediato da usare rispetto Google+ che stravince con Facebook nella gestione delle foto.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
5 Commenti
  • Danilo_BB
    9/11/13

    La condivisione delle foto da iPad con Google+, sembra al momento funzionare solo per quelle relative dal rullino fotografico (quindi quelle caricate da iTunes e prese da una cartella del pc, non vengono "viste");
    se però hai qualche idea di come passarle dal pc al rullino, sono tutto orecchie.
    Grazie

  • Claudio Pomes
    9/11/13

    Certo, ma passare le foto da PC a iPad va contro il concetto di usare il cloud come descritto in questo post; perchè fare questo trasferimento quando dal PC puoi caricarle in Google+ e vederle poi su iPad e su ogni altro PC?

  • Danilo_BB
    9/11/13

    Sarò strano io, ma se uno è fuori di casa e con un iPad vuole condividere una foto (non quelle del rullino) deve arrivare a casa per farlo con il pc ?

  • Claudio Pomes
    10/11/13

    devi usare un file explorer e spostarle nel rullino; continuo però a non capire come queste foto farebbero a stare in una cartella che non è la galleria

  • evolution
    26/1/14

    Stranamente non mi carica sempre tutte le foto, a volte salta delle immagini e video e cosi sono costretto a rimetterle online su google+ manualmente. Inoltre sarebbe carino poter aver un opzione che una volta backupate si cancellino in automatico dallo smartphone.

    Una visione migliore di tutte le foto in google+ non sarebbe male.