Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Verificare le estensioni lente su Chrome, Firefox e IE e disattivarle

Pubblicato il: 7 ottobre 2013 Aggiornato il:
Guida alla modalità provvisoria dei browser e su come scoprire quanta memoria occupano le estensioni su Chrome, Firefox e Internet Explorer
disattivare estensioni pesanti Tutti installiamo estensioni sui nostri browser per fare cose in più rispetto la semplice navigazione internet.
Soprattutto gli utenti che usano Google Chrome e simili o Firefox e derivati amano personalizzare internet tramite le estensioni in modo da poter avere a portata di mano strumenti utili e rendere il web più interattivo.
Ogni estensione però aumenta il consumo di memoria del browser che potrebbe quindi richiedere più tempo per aprirsi e rallentare le prestazioni in generale.
Regola generale è di non installare troppe estensioni sul browser o, almeno, di non tenerle tutte quante attive, ma per essere più precisi è possibile misurare, su ogni browser (parliamo qui di Google Chrome, Firefox e Internet Explorer) l'impatto di ogni estensione dal punto di vista della memoria che occupano ed il tempo di caricamento.
Ogni browser ha la sua pagina dove indica con precisione il consumo di memoria di un'estensione, di utilizzo della CPU o il tempo di ritardo di avvio.

Mozilla Firefox
Firefox non ha un modo semplice per visualizzare l'utilizzo della memoria di un'estensione del browser.
Conviene quindi utilizzare un'estensione che permette di estrarre queste informazioni.
Può sembrare strano installare un'ulteriore estensione del browser per vedere quanto le altre estensioni rallentano Firefox, ma è il modo più semplice.
Di about:addons-memory extension abbiamo parlato nell'articolo su "Quale estensione Firefox occupa più memoria", piuttosto semplice ed immediato da usare.

Google Chrome
Google Chrome è un browser multi-processo, nel senso che ogni scheda aperta ed ogni estensione occupa un separato processo sul PC.
Questo significa che è possibile utilizzare il Task Manager integrato di Chrome per visualizzare l'utilizzo della memoria del computer di ogni estensione e plugin, ed anche l'uso della CPU.
Per aprire il Task Manager di Chrome bisogna solo cliccare sul pulsante del menu in alto a destra, poi su Strumenti ed aprire il Task Manager.
Per fare prima si può premere la combinazione di tasti Maiusc+Esc.
Tenere a mente che solo le estensioni eseguite in background sono elencate nel task manager mentre non sono considerate le estensioni script che iniettano codice su pagine web specifiche, che possono comunque prolungare il caricamento di questi siti.
VEDI ANCHE: Creare gruppi di estensioni su Chrome per risparmiare memoria

Internet Explorer
Internet Explorer non dà alcuna informazione riguardo la memoria utilizzata dai singoli componenti aggiuntivi.
Internet Explorer però avvisa l'utente riguardo il tempo di caricamento degli add-on e dei plugin e se ce n'è uno molto lento consiglia di disattivarlo.
Per trovare la durata di caricamento bisogna andare sul menu principale di Internet Explorer e selezionare l'opzione Gestione componenti aggiuntivi.
Per evitare il caricamento di un add-on, selezionarlo dall'elenco e cliccare sul pulsante Disattiva.
Internet Explorer fa anche vedere la durata di esplorazione che è il tempo di ritardo nel caricamento di una nuova pagina web.

Per avere un quadro completo su quante risorse utilizzano le estensioni del browser si può utilizzare la modalità provvisoria del browser.
In questo modo si può caricare il browser senza alcuna estensione e si può vedere davvero la differenza.
Se Chrome, Firefox o Internet Explorer sono notevolmente più veloci con la modalità provvisoria, allora significa che ci sono troppi componenti aggiuntivi ed estensioni che lo rallentano.

Per avviare Firefox in modalità provvisoria, aprirlo, premere il pulsante Firefox, andare su Aiuto e poi su "Riavvia disattivando i componenti aggiuntivi".

Per avviare Google Chrome in modalità provvisoria cliccare col tasto destro sull'icona di Chrome sulla barra delle applicazioni o sul desktop, andare sulle Proprietà e, nel campo della destinazione, aggiungere il parametro -–no-extensions (sulla destra del percorso e dopo uno spazio) e premere OK.
Chiudere Chrome e poi aprirlo premendo su quell'icona.
Per disabilitare la modalità provvisoria, modificare nuovamente il collegamento cancellando il parametro e riavviare Google Chrome.

La modalità provvisoria e senza estensioni di Internet Explorer in Windows 7, sta nel menu Start -> Tutti i programmi -> Accessori -> Utilità di sistema -> Internet Explorer (nessun componente aggiuntivo).
In Windows 8 invece premere i tasti Windows+R per aprire la finestra Esegui, digitare il comando iexplore.exe -extoff e poi premere Invio.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)