Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Se usi MSE, Microsoft ti raccomanda di usare un altro antivirus

Pubblicato il: 7 ottobre 2013 Aggiornato il:
Se stai usando Microsoft Security Essentials o Windows Defender, devi installare un altro antivirus perchè non è più sufficiente.
Microsoft Security Essentials Microsoft Security Essentials (Windows Defender in Windows 8 e 10) era, fino a qualche tempo fa, nei primi posti delle classifiche dei migliori antivirus.
Ed anche se era scivolato nelle ultime posizioni nelle ultime rilevazioni, Microsoft aveva sempre sostenuto come i test non fossero significativi e come invece MSE funzionasse bene proteggendo i computer in modo completo.
Personalmente uso questo antivirus ormai da 3 anni, sia perchè leggero, sia perchè, una volta messo in Windows 8 e Windows 10, lo si trova incluso sotto il nome di Windows Defender Antivirus.
La stessa Microsoft, per un certo periodo, aveva consigliato gli utenti Windows di utilizzare un altro antivirus.

AGGIORNAMENTO: Windows Defender è tornato ad essere nel 2016 un antivirus con buoni punteggi, raccomandato e raccomandabile.

Microsoft Security Essentials, fin dal suo esordio è stato in cima alle classifiche.
Nel 2009, AV-Comparatives.org diede all'antivirus Microsoft un punteggio molto alto dicendo che era la migliore combinazione tra performance e protezione tra gli antivirus gratuiti.
MSE ha avuto un discreto successo per la sua interfaccia minimal facile da accedere, il fatto che era leggero sul sistema, ben integrato in Windows e sicuramente perchè completamente gratis.
Non solo MSE è disponibile gratuitamente, ma nemmeno fa pubblicità a versioni a pagamento come invece fanno altri antivirus gratuiti Avast, Avita e AVG.

Per questi motivi ed anche contando sull'affidabilità di una grande azienda come Microsoft, in questo blog, ogni volta che si parlava di antivirus ho sempre raccomandato di usare MSE o Windows Defender nel caso di Windows 8.

Purtroppo nel corso degli ultimi anni, Microsoft Security Essentials è sceso però nelle classifiche di protezione dai malware tanto che nel mese di ottobre 2012, Microsoft Security Essentials era alle ultime posizioni ed ha perso la sua certificazione AV-TEST.
Il report di giugno 2013 di AV-Test è impietoso e segna un punteggio pari a zero, il più basso possibile.
A seguito di risultati cosi scadenti, Microsoft rispose con un post sul suo blog sostenendo che le prove non erano rappresentative e che MSE era un ottimo antivirus, capace di ignorare i falsi positivi e di beccare le vere minacce del mondo reale.
Onestamente io, che non ho mai giudicato un antivirus in base ai test perchè spesso sono anche manipolati ad arte per motivi commerciali, potevo crederci.
Non avendo incontrato alcun malware in 3 anni di uso di Microsoft Security Essentals prima e di Windows Defender con Windows 8, ho sempre ritenuto questo antivirus affidabile, oltre che leggero, per nulla invadente e silenzioso.
Purtroppo invece, come molte altre persone, devo considerarmi tradito da Microsoft che ha smesso da tempo di sviluppare e migliorare questo antivirus senza comunicare nulla ed anzi, ancora pubblicizzando MSE come protezione completa anti-malware sul sito ufficiale.

In un'intervista a Holly Stewart, senior program manager del Microsoft Malware Protection Center in cui viene detto chiaramente che Microsoft Security Essentials è solo una protezione "base" progettata per essere sempre all'ultimo posto nei test antivirus.
Ha detto che Microsoft vede MSE come un primo strato di protezione preliminare, che MSE non viene migliorato da tempo e che gli utenti dovrebbero utilizzare un altro antivirus.
Sembra quasi che Microsoft abbia voluto disimpegnarsi nel campo antivirus per non penalizzare altre aziende sviluppatrici con cui, presumibilmente, hanno anche accordi commerciali.
Sembra davvero che Microsoft abbia fatto un passo indietro nel campo sicurezza.
Tuttavia, nell'intervista viene anche detto che la protezione di base non significa che i virus passano ed infettano il computer senza disturbi.
In pratica, più che un'ammissione di colpa, sembra più che altro una declinazione di responsabilità che rende chiaro il fatto che l'azienda ha gettato la spugna nel miglioramento del motore di rilevazione dei virus di MSE.

Comunque sia, alla luce di queste nuove informazioni, come ci comportiamo?
Personalmente continuerò a tenere Windows Defender su Windows 8 (che è già installato) stando quindi senza altri antivirus.
Ritengo infatti che una persona accorta, un geek che sa riconoscere da dove vengono i virus ed i malware e che naviga su internet senza cliccare a casaccio e con buon senso (senza rinunciare ad aprire anche siti non raccomandabili), possa accontentarsi di questa "protezione base".
Viceversa, gli utenti normali non troppo esperti ad usare il computer, che non si sentono davvero padroni di internet e del sistema, farebbero bene ad installare un altro antivirus che, secondo i test più recenti, può essere Avast antivirus versione gratuita, la miglior scelta possibile.
Purtroppo è più pesante di MSE, la sua interfaccia è più complicata e, come gli altri antivirus in versione free, propone all'utente di comprare la versione a pagamento di cui, davvero, non c'è alcun bisogno.

Sempre senza comprare nessun antivirus a pagamento, leggi qui per fare la miglior combinazione di sicurezza del computer.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
3 Commenti
  • marius1313
    7/10/13

    Consiglierei anche Kingsoft PC Doctor, in combinazione con Windows defender. E' molto leggero ed integra altri tools interessanti (gestione avvio, pulizia ecc)

  • ZuperMan
    7/10/13

    Sono basito. Sarebbe come che una casa automobilistica ti fornisce l'auto completa di airbag e cinture, ma allo stesso tempo ti consiglia di sostituirli con altri più sicuri.
    Alcuni mesi fa dovendo acquistare un ultrabook e trovandoli tutti con windows 8 (che odio grazie al nuovo desktop) ho preso un MacBook Pro. Anche alla luce di questo nuovo fatto sono sempre più convinto e soddisfatto della mia scelta. Peccato perchè con Windows 7 MS aveva davvero centrato il bersaglio.

  • rico
    8/10/13

    In effetti mia moglie ha beccato lo spyware qvo6 su IE (io non lo uso) sospetto con un giochino di facebook, e il pc è protetto da Security Essentials.
    Poco male, aveva reindirizzato homepage e motore di ricerca, ho risolto con Malwarebytes e un ricambio di icona sul desktop, però fa riflettere.