Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Da adesso non puoi più nasconderti su Facebook

Pubblicato il: 11 ottobre 2013 Aggiornato il:
Facebook modifica le impostazioni di privacy e toglie la possibilità di rendersi non trovabili sul suo motore di ricerca
facebook apre le ricerche Facebook ha ottimizzato le impostazioni di privacy per tutti gli utenti e non permetterà più a nessuno di nascondersi completamente dalle ricerche fatte da altri.
Questo significa che, con poche eccezioni, tutti gli iscritti sono ricercabili su Facebook.
Con un annuncio ufficiale Facebook ha detto che sarà rimossa quell'importante opzione che permetteva di scegliere se essere ricercabili per nome o no.
L'impostazione della ricerca era stato rimosso l'anno scorso per le persone che non l'avevano usata, gli altri invece vedranno un promemoria sul fatto che sarà rimossa l'opzione nelle prossime settimane.

L'impostazione era stato creata quando Facebook era una semplice directory di profili.
Chi la utilizzava poteva impedire agli altri di cercare il loro profilo scrivendo il nome nella casella di ricerca, ma non impediva alla gente di navigare sul diario di chiunque cliccando il suo nome trovato in un commento o nella timeline di un amico comune.
Con l'impostazione completamente eliminata, tutti noi iscritti a Facebook non possiamo più nasconderci e saremo ricercabili attraverso il motore di ricerca.
Gli unici che non possono trovare il nostro nome sono le persone che abbiamo bloccato su Facebook.
Resta invece, nelle impostazioni di privacy, la possibilità di nascondere il profilo nei motori di ricerca come Google e Bing.

Questo non significa, comunque, che il contenuto, le foto e gli aggiornamenti di stato siano visibili agli altri.
Come già scritto più volte su Navigaweb, solo quanto viene condiviso pubblicamente rimane visibile e ricercabile per tutti.
Come visto nella guida su come tenere il profilo privato su Facebook, tutto si può nascondere, tranne foto copertina e foto profilo.
Il modo migliore per controllare cosa gli altri possono vedere di noi è quello di creare liste di amici e scegliere il pubblico che può leggere o guardare le cose che si condividono.
Ogni volta che si pubblica qualcosa su Facebook si può scegliere, da un menu a tendina, se possono vederlo tutti (Pubblico), se solo gli amici, amici tranne conoscenti o solo io.
Questa scelta può essere modificata anche dopo la pubblicazione quindi, se si cambiasse idea o in caso di errore, si può modificare la visibilità di un post o di una foto caricata sul proprio diario.

Nel registro di attività, accessibile dal pulsante sotto la copertina del profilo, possiamo fare la revisione di tutti i post in cui siamo stati taggati.
Nelle impostazioni di privacy invece si può cambiare, in una volta sola, la visibilità dei vecchi post, con l'opzione "Restringi il pubblico per i vecchi post sul tuo diario" e li rende visibili solo agli amici.
Premendo il tasto del lucchetto si può modificare rapidamente la visibilità dei post futuri.

Facebook, che una volta aveva complesse opzioni per la privacy, è diventato quindi più semplice, ma anche più aperto.
Anche se qualcuno rimarrà scontento di queste aperture, vorrei far notare che nessuno ci costringe a stare su Facebook e, per come la vedo io, usare Facebook con nomi anonimi o profili falsi, a meno che non si voglia giocare o imbrogliare, non ha molto senso.
Chi usa Facebook deve considerarsi esposto a prescindere e non può più pretendere di nascondersi al mondo.
Se non sei d'accordo, può sempre cancellarti da Facebook e chiudere l'account per sempre.

LEGGI ANCHE: Come trovare, proteggere e scaricare tutti i nostri dati conservati da Facebook

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • Dionysus
    11/10/13

    Come "ottimizzazione" non mi pare gran che, eh.