Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

8 modi di usare un disco aggiuntivo sul PC

Pubblicato il: 24 settembre 2013 Aggiornato il:
8 modi per ottimizzare ed usare un disco aggiuntivo o secondario sul PC che può essere un hard disk oppure un'unità SSD
usare un altro disco Quando si installa un disco aggiuntivo, questo può essere utilizzato su un PC Windows per separare il sistema operativo dai file personali.
Il vantaggio principale nel fare questa operazione è che se anche il computer non dovesse più avviarsi o avesse problemi, si potrà sempre reinstallare Windows senza alcun rischio di perdere i documenti, le foto o qualsiasi altro tipo di file aggiunto.
Idealmente un computer sarebbe ottimizzato in velocità con il sistema operativo installato in una piccola unità a stato solido e un disco rigido più grande e spazioso, ma va bene anche una configurazione con due hard disk normali.
Vediamo allora come utilizzare l'hard disk aggiunto al computer in 7 modi diversi.

LEGGI ANCHE: Unità SSD o hard disk HDD? quali differenze e vantaggi?

1) Combinare i 2 dischi in un solo volume
Come scritto nella guida, è possibile creare un insieme di dischi in RAID in modo che i dati scritti su un hard disk vengono anche scritti sull'altro in "Mirror" (specchio).
Questo assicura un backup sempre aggiornato ed un computer funzionante anche se uno dei due dischi si guastasse.
In alternativa è possibile combinare i due hard disk in un unico grande spazio di archiviazione.
In questo caso però, se uno dei due dischi si dovesse rompere, si perderebbero i dati su entrambi.

2) Spostare cartelle da un hard disk ad un altro con link simbolici
Le cartelle dei programmi non possono essere mai spostate da un disco all'altro perchè altrimenti la struttura dei dati di quel software perderebbe ogni riferimento e non saprebbe dove cercare i file.
I link simbolici sono un inganno del sistema, essi dicono al computer che una tal cartella o un file è in un disco mentre invece sta nell'altro.
Essi sono utili, ad esempio, per spostare la cartella di Outlook oppure la cache di Chrome.

3) Modificare la posizione della Cartella dati utente
Senza ricorrere ai link simbolici o altre stregonerie, Windows permette di modificare facilmente il percorso delle cartelle dei dati utente per spostare le cartelle download, documenti, musica, video, immagini nell'hard disk aggiuntivo.
Premere col pulsante destro su queste cartelle, andare nelle Proprietà e cambiare il Percorso.
Verrà chiesto se si vuole che Windows sposti i file e, dopo aver finito, le cartelle di dati saranno comunque accessibili nella loro posizione normale.
In Windows 7 il cambio di percorso non deve avvenire a livello delle raccolte, ma proprio delle cartelle utente.

4) Utilizzare le Raccoltw
La funzionalità delle raccolte di Windows 7 permette di aggiungere nuovi percorsi all'interno di una singola raccolta.
Per esempio, si potrebbero unificare le cartelle con i film nella raccolta dei video, anche se queste cartelle sono nell'altro hard disk.
In questo modo si potrà aprire la raccolta dei video per sfogliare e cercare tutti i film sparsi in varie cartelle e dischi.

5) Installare programmi in altri hard disk
Quando si installa un programma, quasi sempre è possibile scegliere la directory in cui si desidera installarlo.
Questo può essere particolarmente utile se il disco principale è piccolo mentre il secondo è molto più spazioso.
Idealmente nell'hard disk secondario vanno installati i videogiochi più grossi, compresi quelli scaricati usando Steam.

6) Spostare il file di paging
Windows utilizza un file di paging per memorizzare sul disco i dati che non possono essere tenuti nella memoria RAM.
Il file di pagina viene salvato nella directory principale di Windows che, di default, è C:\pagefile.
Per risparmiare spazio sul disco di sistema, si può spostare questo file di paging su un altro hard disk.
Idealmente bisognerebbe tenere il file di paging sul disco più veloce, tuttavia, se si ha molta memoria RAM, lo si può spostare sull'hard disk secondario e risparmiare spazio sull'unità principale.
LEGGI ANCHE: Impostazione del file di paging, pagefile.sys di Windows
Per Spostare il file di paging andare in Pannello di controllo > Sistema > impostazioni avanzate > Impostazioni (sotto la sezione Prestazioni) > Avanzate > Cambia.
Levarel a crocetta dov'è scritto Gestisci automaticamente..., selezionare il disco aggiuntivo e poi impostare lo spazio gestito dal sistema.

7) Salvare i file grandi sull'hard disk e mai sull'SSD.
Tra le cose da non fare mai con un'unità SSD, una molto importante è quella di non salvare file troppo grossi, come i film, tracce musicali o i programmi di installazione pesanti su questo tipo di disco a stato solido se non si vuole che rallenti le prestazioni.

8) Spostare Windows in un disco a stato solido SSD
Se si ha un computer fisso in cui è presente un disco a stato solido oltre l'hard disk, è conveniente tenere il sistema sull'SSD che è più veloce ed il resto dei dati sull'hard disk.
Questo può anche essere fatto su un portatile perchè, in molti modelli, si può mettere il disco SSD al posto del lettore CD (qualsiasi tecnico di computer può farlo se non ci si fida di se stessi).
Seguendo la guida collegata si potrà poi spostare Windows senza reinstallarlo e sfruttare la miglir velocità del disco SSD.

LEGGI ANCHE: Liberare spazio disco sull'hard disk in 8 modi

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)