Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Blocca, fai squillare o cancella tutto sul telefono Android perso o rubato

Pubblicato il: 25 settembre 2013 Aggiornato il:
In Gestione dispositivi Android si può cancellare al memoria del telefono via internet, farlo squillare o bloccarlo con password
comandi via internet sul cellulare Aggiornato il 8.8.14

Abbiamo già detto di quanto è importante il cellulare smartphone che portiamo in ogni luogo con noi, con il rischio di perderlo o farselo rubare.
Non si può certamente rinunciare allo smartphone tenendolo a casa dentro la sua scatola, bisogna solo proteggerlo o premunirsi per fare in modo che, in caso di furto o smarrimento, il cellulare sia rintracciabile o, almeno, bloccato da occhi estranei.
Il recente aggiornamento dell'applicazione Goole Play Services, installata in ogni smartphone Android di qualsiasi marca, ha portato l'utile funzionalità della gestione dispositivi per ritrovare il cellulare.
La gestione dispositivi ha ora una nuova funzione che permette di bloccare da remoto, da un qualsiasi computer, lo smartphone.
Questa opzione si aggiunge alle altre due già presenti, quella di far squillare il telefono o di pulire la memoria con un reset.

Una volta attivato "gestione dispositivi Android" nelle impostazioni di sistema del telefono, si può trovare la sua posizione in ogni momento dal sito web https://www.google.com/android/devicemanager?u=0 (usando lo stesso account Google)
In questa pagina ci sono tre pulsanti che agiscono, in remoto, sul cellulare.
1) Farlo squillare permette di sapere se il telefono sta nelle vicinanze e cercarlo magari sotto i vestiti o nella tasca di una giacca.
Lo squillo dura fino a 5 minuti a volume massimo e può essere fermato solo premendo il tasto di accensione del telefonino.
2) Bloccarlo con nuova password.
Con questa nuova opzione è possibile impostare una password di accesso al cellulare oppure modificare quella preesistente.
La password non è quella dell'account Google, sicuramente da modificare se non si trova più il cellulare, ma quella di sblocco schermo del cellulare.
La password potrà essere utilizzata per sbloccare il telefono.
In questa sezione si può anche indicare un numero di telefono che chi ritrova il cellulare più chiamare per contattarci o si può inviare un messaggio al telefono.
3) Cancellare la memoria del telefono, opzione estrema e definitiva che rimuove ogni dato dalla memoria, comprese le foto, la rubrica, i messaggi e tutte le impostazioni.
Tutte le tue applicazioni, le foto, mp3 e le impostazioni verranno cancellate, proprio come farebbe un ripristino di fabbrica.
Questo significa anche che non si potrà più usare la localizzazione di Gestione dispositivi.
Tenere conto però che il contenuto delle schede SD non sarà cancellato.

Questi comandi inviati dal browser hanno effetto nel momento in cui lo smartphone Android si connette a internet, in qualsiasi modo.
Se quindi fosse stato rubato o ritrovato da qualcuno che prova a spiarne il contenuto, nel momento in cui si connette a internet gli sarà impedita ogni azione.
Se connessione dati o Wi-Fi sono disabilitati o c'è la modalità Aereo, i comandi funzioneranno solo quando il dispositivo sarà ricollegato ad internet (e se verrà mantenuto il login con l'account Google del proprietario).
Con queste limitazioni il servizio potrebbe non essere proprio perfetto, ma è sempre meglio attivare comunque la funzione che è già integrata nello smartphone.
Di sicuro saranno aggiunte, in futuro, nuove opzioni al device manager come, ad esempio, quello di fare il backup dei dati, gestire le applicazioni da remoto o controllare le notifiche.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • Emanuele
    25/9/13

    Si l'idea è buona, certo devono ancora aggiungere diverse funzioni.
    Attualmente le app antifurto dedicate sono migliori dato che oltre alla gestione da remoto tramite browser consentono anche la gestione in remoto tramite sms (associando volendo un'altra scheda sim da tenere come muletto) che è più sicuro visto che il wifi/3G può essere disabilitato o il comando per riabilitarlo può capitare che non venga ricevuto correttamente.