Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Fare il backup dei dati su iPhone e Android

Pubblicato il: 22 agosto 2013 Aggiornato il:
Salvare i dati al sicuro facendone la copia sul computer o cloud, facendo il backup dell'iPhone o di uno smartphone Android
backup dello smartphone I cellulari di oggi sono degli archivi di informazioni personali che possono avere un valore inestimabile per il proprietario.
Basti pensare alle fotografie scattate in un momento particolare, che magari non vengono condivise sui social, ma che restano ricordi importanti.
Per non parlare dei messaggi, sia SMS che Whatsapp.
Inoltre negli smartphone ci sono le applicazioni, scaricate ed installate nel tempo, configurate in modo personalizzato.
Se non si vuole perdere tutto quando si cambia telefonino o nel caso sia necessario un reset ed un ripristino da zero, occorre fare un backup per salvare i dati se non addirittura un backup completo del cellulare, una copia integrale della memoria del telefonino, usando il computer oppure le soluzioni cloud.
Vediamo allora, in due guide separate, come fare il backup del telefonino su uno smartphone Android e come farlo su uno smartphone iPhone.

1) Per gli Apple iPhone Users ci sono due opzioni di backup dei propri dispositivi: iCloud e iTunes.

- iCloud è il sistema di archiviazione cloud-based di Apple.
Con iCloud si fa il backup online di iPhone o iPad che in gran parte è automatizzato e può essere fatto in modalità wireless tramite una connessione Wi-Fi (non è possibile utilizzare la connessione dati 3G per fare il backup con iCloud).
Apple concede solo 5 GB di spazio gratis per ogni utente, quindi bisogna usarlo con parsimonia.
Per eseguire il backup con iCloud, andare in Impostazioni -> iCloud -> Storage & Backpu, e poi accendere l'interruttore di iCloud Backup.
Una volta che iCloud è attivato, è possibile tornare indietro di una schermata, e trovare una lista delle applicazioni Apple preinstallate.
A questo punto è possibile scegliere se si desidera o meno eseguire il backup di qualsiasi applicazione, scorrere fino alla voce "Storage & Backup", toccare e scegliere "Gestisci archiviazione".
Per le app di cui non si vuole fare il backup, mettere su off e i dati eventualmente memorizzati in precedenza saranno cancellati.
Visto che lo spazio è poco, evitare di salvare dati già nella "nuvola" di altre applicazioni (come quelle Google per esempio) in quanto si sprecherà spazio prezioso.
Quando si collega l'iPhone a internet tramite Wi-Fi, lasciarlo collegato al caricabatteria e fargli eseguire il backup automatico.

NOTA: Proprio per non sprecare spazio, tenere conto che ci sono app separate per il backup di altre cose come, ad esempio, le foto.
Vale per qualsiasi smartphone, anche quelli Android, quello delle app che fanno backup automatico delle foto scattate con la fotocamera come Google+, Facebook e Dropbox.

- iTunes
Se si vuole fare un backup più completo si può usare iTunes e salvare i dati dell'iPhone sul computer gratuitamente (ovviamente poi bisognerà a sua volta fare il backup del computer ma questo è un altro discorso).
Prima di fare il backup dell'iPhone, assicurarsi di avere una versione aggiornata del software iTunes (selezionare Guida > Controlla aggiornamenti).
Se si sta usando una sincronizzazione wireless, assicurarsi che iCloud sia spento e che la connessione Wi-Fi sia attiva (con l'iPhone collegato alla stessa rete del computer) prima di iniziare.
Sull'iPhone, andare su Impostazioni -> Generali -> iTunes Wi-Fi Sync e selezionare il computer dall'elenco delle opzioni.
Toccare su "Sincronizza ora" o semplicemente collegare il telefono e lasciarlo sincronizzare automaticamente.

Per iPhone ci sono anche altri programmi per fare il backup dello smartphone, comprendendo anche le applicazioni.
Si può seguire la guida di un altro post per sincronizzare iPhone o iPad col PC con iTunes e senza

2) Per Android (possessori di smartphone Samsung Galaxy, Google Nexus, HTC One, LG ecc) c'è Google che fornisce un sistema di backup automatico di dati un po' simile a quello della Apple con iCloud.
Google esegue automaticamente il backup di una parte significativa dei dati del cellulare nel cloud del proprio account Google usato per accedere ad Android.
Per attivare questo backup automatico, andare su Impostazioni -> Backup e Ripristino e poi su "Backup dei miei Dati" e "Ripristino automatico".
Con queste opzioni attivate, si può ripristinare o resettare il cellulare Android e ritrovarsi sempre la rubrica e tutte le impostazioni delle applicazioni invariate.
Il Backup iniziale potrebbe richiedere del tempo, ma solo la prima volta, poi diventa incrementale e veloce.

Il backup Google non salva però la musica, le foto, i video ed i messaggi SMS.
Tali file possono essere salvati sul computer collegando lo smartphone via cavo USB con opzione memoria USB.
Si potranno quindi sfogliare le cartelle della memoria dalle risorse del computer e trascinare i file facendone la copia dove si vuole.
Il collegamento si può anche fare in wifi, con applicazioni come Airdroid per gestire il telefono Android dal PC in wi-fi.

Come per gli iPhone, anche per gli smartphone Android vale il discorso sul backup automatico delle foto con Google+ o Dropbox (vedi Nota in alto).
Con i cellulari Samsung si può usare il programma Kies per fare il backup di foto e musica.

Su un cellulare Android si può anche installare un'app esterna capace di fare il backup automatico di tutta la memoria o quasi.
My Backup Pro (non gratuita) salva i dati personali dallo smartphone Android senza bisogno di root.
Foto, dati delle applicazioni, preferiti del browser, contatti, impostazioni di sistema, schermata iniziale, allarmi, calendari, messaggi MMS, messaggi SMS, playlist musicali e quasi qualsiasi altra cosa può essere salvata.
Le informazioni possono essere memorizzate sulla scheda SD (per il trasferimento in un nuovo telefono) o nel cloud (in caso di furto del telefono).

In un altro articolo sono indicate le 10 app migliori gratuite per fare il backup di Android simili a My Backup.

Con uno smartphone Android, per fare il backup dei soli messaggi SMS si può usare invece un'app come SMS Backup+ oppure MySMS
SMS Backup + tiene un registro dei messaggi nella casella di posta elettronica Gmail.

In alternativa si possono anche usare i servizi cloud per fare backup automatici e sincronizzazione dei file dello smartphone Android

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)