Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Col browser dei pirati si naviga internet senza censure

Pubblicato il: 12 agosto 2013 Aggiornato il:
PirateBrowser, il nuovo browser dei pirati, permette di navigare su internet su tutti i siti, anche quelli oscurati o censurati localmente
il browser anti-censura dei pirati Il sito più popolare al mondo per i download di file torrent, il discusso "The Pirate Bay" (thepiratebay.sx), che nonostante numerose multe e condanne per pirateria di materiale protetto da copyright, rimane comunque online in tutto il mondo, per celebrare il 10° anniversario ha lanciato un browser dei pirati che permette di aggirare la censura imposta dai governi di paesi come la Cina, l'Iran, il Pakistan, la Corea del Nord, l'Arabia Saudita, l'Irlanda ed anche l'Italia.
In pratica si tratta di un browser Firefox con incorporato il programma TOR ed un'estensione che gestisce i proxy.
In parole povere garantisce la possibilità di poter aprire qualsiasi sito web nel mondo, anche se censurato o bloccato geograficamente, da qualsiasi luogo ci si connette a internet.

PirateBrowser si può scaricare gratis tramite client Torrent oppure cliccando il link Self extracting archive.
Non è richiesta alcuna installazione e basta solo estrarre l'archivio in una cartella o dentro una penna USB, con un doppio click sul file scaricato.
Avviare quindi il file Start PirateBrowser.exe per aprire prima il client TOR e poi Firefox.
In un altro articolo si può leggere come funziona il progetto TOR che è, in breve, una rete di nodi dislocati in tutto il mondo che fanno da proxy a tutti quelli che si collegano tramite TOR.
Quando si apre internet usando TOR, la connessione passa, in modo casuale, attraverso alcuni di questi nodi rimanendo così privata e non rintracciabile.
Se in un altro articolo avevo scritto la guida manuale per navigare con ip stranieri con Tor, adesso, usando PirateBrowser, tutto è automatico ed autoconfigurato.

Aprendo questo nuovo browser dei pirati si può navigare normalmente, senza passare per i proxy, almeno fino a che non si incontra un sito web bloccato o oscurato.
Esso può essere messo in una lista speciale gestita dall'estensione FoxyProxy in modo da imporre al browser che, per aprire quel particolare sito, debba passare per TOR.
Andare nella pagina degli add-ons di Piratebrowser / Firefox e premere sulle opzioni per Foxyproxy.
Abilitare quindi l'opzione QuickAdd in modo da poter aggiungere rapidamente siti alla lista premendo la combinazione di tasti Alt-F2.
La prossima volta che si prova ad aprire un sito bloccato localmente, si può premere Alt-F2 e poi aggiornare la pagina per aprirlo sfruttando la connessione TOR.

PirateBrowser è libero da pubblicità, spyware, virus o fastidiose toolbar, è completamente gratuito e, per ora, solo per Windows.
Sul suo sito ufficiale è scritto che PirateBrowser non offre alcun anonimato durante la navigazione in internet questo perchè il client TOR non è abilitato, per impostazione predefinita, per tutti i siti ma solo per quelli di una lista.
Teoricamente, disattivando tutti i plugin nella pagina dei plugins, disattivando ogni altra estensione e configurando FoxyProxy ad usare TOR per tutte le URLS (dalla casella di controllo Select Mode nelle opzioni di FoxyProxy) allora, si dovrebbe essere anonimi.

PirateBrowser è anche configurato per accedere ai siti "Deep Web" (Onion).

Notare che questo browser è quasi identico al TOR browser ufficiale, sempre basato su Firefox, che invece garantisce anonimato in rete (anche se non è da metterci la mano sul fuoco).

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
8 Commenti
  • zrr
    12/8/13

    Nella navigazione è sufficientemente veloce o è lento come il TOR browser ufficiale?

  • Claudio Pomes
    12/8/13

    Tor è sempre un po' più lento del normale, ma non è che tu devi navigare passando per il proxy di TOR su ogni sito, solo su quelli per cui serve

  • Danilo
    13/8/13

    Adesso tramite tor, su Zattoo non si vedono i canali italiani rai e mediaset (ip da UK).
    Ho settato male qualcosa ?

  • Claudio Pomes
    13/8/13

    se Zattoo blocca tutti i proxy allora non c'è modo di poterlo vedere

  • Danilo
    13/8/13

    Quindi se si arriva da proxy lo possono capire ?
    E allora i vantaggi del tor svaniscono, vero ?

    Adesso provo Tails per vedere se posso risolvere.

    https://tails.boum.org/about/index.en.html

  • Claudio Pomes
    13/8/13

    Nel caso di siti come Zattoo non ci sono blocchi regionali ma protezioni ai video; dovresti leggere la guida a Tor per capire come usarlo e come imporre la connessione da un nodo specifico (svizzero) http://www.navigaweb.net/2011/02/navigare-con-ip-stranieri-con-tor-e.html

  • Adriano Diterlizzi
    22/8/13

    E quali siti sono teoricamente visitabili senza censure in Italia oltre a quelli
    con dicitura .gov?

  • Claudio Pomes
    22/8/13

    se non lo sai, questo programma non ti serve (perchè i .gov non si possono visitare?)