Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come evitare i Troll su internet e non sembrare Bimbominkia

Pubblicato il: 23 luglio 2013 Aggiornato il:
5 consigli per riconoscere, contrastare ed evitare i Troll sui forum e sui social e per non fare la figura del Bimbominkia
Troll informatico In italiano, non so davvero da chi, è stato coniato un termine geniale per catalogare una serie di persone che partecipano a blog, forum e social network scrivendo in modo sgrammaticato, di argomenti futili, infastidendo e litigando con le altre persone.
Questo termine, che fa tanto ridere, è "Bimbominkia" o "Bimbaminkia", appellativo dato solitamente ai giovani adolescenti che scrivono su internet im modo appassionato su argomenti futili (non per loro ovviamente) in un italiano maccheronico, tagliando le parole, con le K al posto delle CH, con le lettere maiuscole e tutto appiccicato.
Il comportamento del "Bimbominkia", che non si accorge in realtà di essere fastidioso, è diverso invece da quello di un "Troll" che è invece un utente specializzato (non inconsapevole) a creare scompiglio, insultare, litigare e creare confusione in una discussione su un sito internet per sviare un argomento serio e farlo andare fuori tema.

In generale è apparentemente impossibile evitare quei fastidiosi e maleducati utenti che infestano le conversazioni nei forum su internet.
Di seguito vediamo solo alcuni consigli per evitare intanto di fare la figura da "Bimbominkia", ma soprattutto per non finire vittime dei Troll, contrastarli ed essere coinvolti in sterili e immotivate discussioni online.

1) Tenere conto che i Troll amano la polemica
La polemica, sui forum ed anche su Facebook, può essere divertente se portata avanti senza insultare, con ironia e con buone argomentazioni.
A tutti sarà però capitato di litigare con uno che, qualsiasi cosa si dica, dovà per forza andare contro, soprattutto in conversazioni su argomenti spinosi come la politica o su argomenti più da fan per il calcio o la musica.
La musica è l'argomento preferito dei Bimbominkia, che sono naturalmente teenagers, che difenderanno a spada tratta i loro idoli, cantanti o gruppi musicali (basti cercare Justin Bieber o One Direction o Moreno o Fedez su Youtube e Twitter)

2) Solitamente, Troll e Bimbominkia sono spesso pigri e poco informati
Per rispondere ad un commento con argomentazioni frivole o poco consistenti, ci si può documentare tenendo conto che il troll di turno, molto probabilmente, è un pigro che si diverte a litigare, ma non a informarsi o studiare.

3) Essere sintetico e riconoscibile
Nessuno legge su internet poemi su internet a meno che non siano scritti da grandi riconosciuti scrittori.
Per questo vanno evitati i commenti troppo lunghi e, se si partecipa ad una conversazione, intervenire solo se si ha veramente qualcosa da dire.
Inoltre, per evitare di disperdere commenti in troppi siti, meglio specializzarsi in pochi ed usare il proprio nome o uno pseudonimo che sia sempre lo stesso e che sia riconoscibile agli altri utenti che potranno imparare a conoscerci.

4) Evitare di rispondere a commenti ostili
Questo è comunemente noto come "non dare da mangiare ai troll".
Maggiore attenzione si dà a un utente fastidioso, minaccioso o volgare, più lo si incoraggia e rimanere molesto.
A meno che non ci siano minacce alla nostra vita o alla sicurezza personale, meglio ignorare ogni commento inappropriato
Le piattaforme dei social network come Facebook e Twitter, i Blog ed anche i forum hanno sempre un sistema per segnalare utenti fastidiosi che fanno stalking o che insultano in maniera pesante.
Vedi anche: Come e dove segnalare abusi e denunciare illeciti su Facebook

5) Agire come un adulto
La differenza tra un Bimbominkia ed un Troll è che il Bimbominkia non sa di esserlo mentre il Troll sa benissimo cosa sta facendo e perchè.
Il Bimbominkia scrive in modo sgrammaticato e con strane formule perchè, solitamente, è molto giovane e cerca di usare un linguaggio da giovane (oppure è molto ignorante o tutt'e due).
Comunque sia, per non attirare commenti da questi utenti fastidiosi conviene comportarsi da adulto su internet come si farebbe nella vita reale, rispondendo alle critiche in modo cauto e calmo, senza farsi prendere troppo dall'emotività, cercando di usare un correttore grammaticale per evitare errori ed orrori di ortografia.
Chinarsi al loro livello li fa solo crescere.

Ci sono numerose storie di blogger noti e professionisti del settore che hanno ceduto contro i troll rimuovendo la possibilità di partecipare in modo libero sui loro siti web.
Personalmente, ad esempio, ho dovuto eliminare la possibilità di fare commenti anonimi su Navigaweb, per contrastare troll potessero scrivere quello che volessero e per evitarmi la fatica di cancellare i loro commenti, a volte minacciosi, a volte di puro spam.

Correlato a questo argomento, per alcuni, può essere interessante leggere come difendersi dal Cyber-bullismo, che rappresenta l'aspetto peggiore ed estremizzato del troll più fastidioso.
Tenere presente che non importa quanto educato o ben informato si è, perchè quando si partecipa ad una discussione su internet si può sempre diventare una vittima di molestie online da qualcuno che è deciso a demolire quello che facciamo o diciamo.
Sono purtroppo molte le persone che si sentono in potere di dire qualsiasi cosa o dare qualsiasi giudizio stando nascosti in casa dietro un'identità falsa o anonima.
Nello stesso tempo bisogna evitare sembrare Bimbominkia.
Per avere un'idea, vale la pena leggere l'esilarante meraviglioso articolo sui Bimbominkia di Noenciclopedia

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)