Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come scattare foto migliori e non sfocate con lo smartphone

Pubblicato il: 11 luglio 2013 Aggiornato il:
Consigli per scattare foto migliori ed evitare fotografie mosse o sfocate con gli smartphone iPhone, Android o altri
COme scattare foto non sfocate Si fanno più foto con la fotocamera dello smartphone o del cellulare che con le macchinette fotografiche normali o Reflex per due motivi: perchè è comodo tenere in tasca solo il cellulare e perchè con lo smartphone si possono condividere immediatamente le foto su Facebook o Instagram in modo veloce senza dover aspettare di tornare a casa.
Nonostante i passi da gigante fatti nel migliorare le fotocamere dei cellulari, bisogna comunque stare attenti e sapere come muoversi se non si vogliono fare scatti sfocati.
Con le tecniche e le applicazioni giuste si possono effettivamente scattare foto migliori con lo smartphone ed evitare immagini sfocate.
Questa guida generale vale per iPhone, per Samsung Galaxy, per i cellulari Nexus, per un Nokia o qualsiasi altro smartphone Android o Windows Phone.

LEGGI ANCHE: Quale cellulare ha la fotocamera migliore e scatta foto più belle?

1) Messa a fuoco
Ci sono due ragioni principali per cui si scattano foto sfocate: il movimento e la mancanza di messa a fuoco (che poi può dipendere anche dalla scarsità di luce)
Come penso si sia sperimentato più volte, per fare una foto perfetta è importante che il fotografo ed il soggetto fotografato rimangano fermi.
Inoltre anche la fotocamera su un iPhone e su molti altri smartphone Android è in grado di fermare la messa a fuoco tenendo premuto il dito sullo schermo o sul pulsante di scatto per qualche secondo e rilasciarlo per scattare
In altri cellulari Android la messa a fuoco è automatica ma richiede che l'inquadratura rimanga ferma almeno per qualche secondo (fino a che compare un quadrato verde al centro).

2) Altri modi di scattare le foto
Il fatto di premere sullo schermo per fare la foto può provocare un movimento che rovina lo scatto.
Su iPhone e molti modelli di telefoni Android o altri, si possono scattare foto anche premendo il pulsante laterale del dispositivo o anche il pulsante degli auricolari che è ancora più comodo.
Con un iPhone si può inquadrare come si farebbe con una fotocamera, con lo schermo orizzontale e poi usare il tasto del volume per scattare, sempre tenendolo premuto e rilasciando piano quando l'immagine è messa a fuoco.

Tenere conto infine che fare foto più vicine permette di mettere a fuoco meglio le foto ed ha una resa migliore piuttosto che usando lo zoom.

3) Usare un'app fotocamera migliore e alternativa a quella predefinita
Sugli smartphone Android e su iPhone si possono installare applicazioni diverse per scattare foto.
Tra le applicazioni migliori per scattare foto con un iPhone ci sono Camera+ e Camera Awesome.
Per scattare foto con Android invece si può installare Camera360 Ultimate o Pro Capture.

Queste applicazioni alternative permettono anche di impostare la messa a fuoco, il bilanciamento del bianco e l'esposizione ed altri miglioramenti e personalizzazioni che normalmente sono incluse solo in fotocamere di fascia alta o professionali.
Si possono così aggiustare e rimettere a fuoco foto mosse o sfocate oppure bloccare l'esposizione per un controllo indiretto sulla velocità dell'otturatore.
L'esposizione di una parte della luce della scena si tradurrà in una maggiore velocità dell'otturatore e meno possibilità di offuscamento (anche se la foto sarà più scura).

In altri articoli abbiamo poi visto:
- 20 App per modificare le foto su iPhone con filtri ed effetti
- Modificare foto su Android, fotoritocco ed effetti fotocamera (20 app gratuite)

4) Impostazioni principali delle applicazioni fotocamera (su Android o altri smartphone).
- Bilanciamento del bianco, messo su valore Auto, non va quasi mai bene.
Impostare il corretto valore a seconda del momento è la base per ottenere uno scatto bilanciato, facendo attenzione alle differenze tra luce neon e luce incandescente.
- Esposizione (intensità della luce) è il settaggio più importante.
In esterna usare valori più bassi, mentre in interno più alti.
Quando c'è poca luce e di notte si può usare un valore positivo di esposizione per fare scatti più luminosi (anche perchè il flash su Android è sempre debole)
- Valori ISO: aumentare il valore ISO è utile di sera o con poca luce.

Alla fine uno smartphone come l'iPhone può essere davvero usato al posto di una fotocamera compatta o anche di una macchina fotografica e che si possono catturare immagini straordinarie indipendentemente gli strumenti utilizzati.
Le buone foto fatte con gli smartphone hanno poco a che fare con le specifiche tecniche della fotocamera, ma dipendono soprattutto dal modo creativo di superare i limiti tecnici utilizzando l'ambiente intorno ed i miglioramenti tecnici "sintetici" offerti dalle applicazioni.

Se avete consigli da aggiungere, fate sapere!

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)