Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Personalizzare Android e funzioni impossibili per un iPhone

Pubblicato il: 14 giugno 2013 Aggiornato il:
Quanto si può personalizzare un cellulare smartphone Android rispetto un iPhone che invece è sempre uguale per tutti
modifiche Android impossibili su iPhone Senza andare a fare il solito confronto tra Android e iPhone per vedere qual'è meglio, vediamo qui quali sono le cose che si possono avere solo su uno smartphone Android come il Samsung Galaxy o il Nexus, che i possessori di un iPhone anche iPhone 5 non possono fare.
La differenza più grande tra questi due sistemi operativi sta tutta nella capacità di personalizzare il proprio telefono cellulare come piace di più.
L'aspetto di Android in uno smartphone Samsung, HTC o di altre marche può essere modificato in tutto e per tutto, in modi che gli utenti di un iPhone non possono davvero fare (a meno che non effettuano un jailbreak sbloccando il sistema iOS)

1) La tastiera
Un iPhone ha la sua tastiera touchscreen predefinita che non si può cambiare.
Con uno smartphone Android invece è possibile scegliere il tipo di tastiera da usare al posto di quella predefinita, installando le applicazioni per cambiare metodo di scrivere su Android.
Questo permette non solo di cambiare aspetto grafico alla tastiera touchscreen ma anche di modificare il meccanismo di battitura dei tasti, a tocchi o strisciate, con suggerimenti automatici di parole che apprendono dal passato.

2) La Schermata principale
In un iPhone la schermata iniziale è fatta da icone disposte in una griglia di 4×4 (o 4×5 con l'iPhone 5) e quattro pulsanti in basso per le applicazioni preferite.
Si può cambiare lo sfondo e si possono spostare le icone organizzandole in cartelle, ma di più non c'è.
Apple vuole che tutti utilizzino lo stesso programma di avvio.
Su uno smartphone Android invece la schermata iniziale può essere modificata nel suo aspetto in modi anche radicali.
Si possono infatti installare diversi launcher e temi su Android che vanno a modificare la forma, la disposizione delle icone e la modalità di avvio delle applicazioni.
Tanto per fare un esempio, ci sono anche launcher che fanno assomigliare la schermata iniziale di un cellulare Android identica a quella di un iPhone o a quella di un Windows Phone.

3) Sfondi
Si può personalizzare Android cambiando sfondo alla schermata principale ed utilizzando immagini che scorrono insieme alla schermata delle icone.
Oltre agli sfondi fissi e scorrevoli ci sono anche sfondi animati con immagini in movimento continuo o che si animano quando si tocca con il dito.
In altri articoli abbiamo visto come cambiare e scaricare sfondi su Android cellulari e tablet

4) Widget
Sulla schermata principale di un cellulare Android sono presenti i widget che invece su un iPhone davvero non esistono.
Questi eleganti strumenti possono essere posizionati in qualsiasi punto dello schermo e servono ad accedere rapidamente alle funzionalità di app diverse.
Ad esempio, il widget con il meteo visualizza le previsioni del tempo sulla schermata Home, il widget di Facebook permette di aggiornare lo stato senza aprire l'applicazione, mentre un widget di controllo permette di attivare velocemente wifi e gps con un tocco.
In un altro articolo, i migliori widget per Android

5) Su Android si possono installare applicazioni anche provenienti da store non ufficiali o scaricate manualmente.
Una delle cose più fastidiose di un iPhone è il controllo della Apple su cio che si può installare.
Le app che non vengono approvate nell'Apple Store, non possono essere installate.
Con Android invece non è mai stato un problema questo e basta solo abilitare le installazioni da fonti sconosciute nelle impostazioni del telefonino per poter scaricare le app anche da siti esterni o da altri App Store che non sono Google Play.

6) Installare diverse ROM
Mentre la Apple contrasta lo ssblocco con Jailbreak e fa di tutto per renderlo difficile, l'equivalente Android del jailbreaking è chiamato "root" ed è uno sblocco assolutamente non contrastato dalle case produttrici di telefoni, anzi a volte è anche favorito.
Dopo aver fatto il root di Android è possibile installare una diversa versione o ROM del sistema operativo, cambiando completamente il cellulare.
In questo modo, se prima non funzionava troppo bene per applicazioni preinstallate dal produttore o per altri motivi oppure se il telefono non riceve più aggiornamenti di sistema, è possibile rinnovarlo con una nuova ROM.
La miglior ROM per Android è CyanogenMod che si può installare gratis su quasi tutti i telefonini (certo però bisogna essere un po' geek per farlo).

La conclusione di questo articolo è che Android, come sistema operativo, è migliore di iOS dell'iPhone per la sua maggior flessibilità e per le capacità di personalizzazione.
Per gli stessi motivi però, un telefonino Android può avere più problemi di un iPhone che essendo sempre uguale a se stesso per tutti, non offre molte possibilità di farlo funzionare male per aver installato app sbagliate o per aver modificato opzioni in malo modo.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)