Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come usare Twitter, cercare e filtrare i tweet e le liste

Pubblicato il: 22 aprile 2013 Aggiornato il:
8 modi per non perdersi in Twitter e rimanere sempre aggiornato su quello che interessa, filtrando le ricerche e usando le liste
gestire il flusso di aggiornamenti Twitter Aggiornato il 13.5.13

La maggior parte delle persone che si avvicina le prime volte a Twitter non ci capisce niente.
Il fatto è che Twitter si presenta con un fiume di notizie, aggiornamenti di stato, immagini e adesso anche video, mischiati tra loro, spesso ripetitivi e soprattutto molto numerosi.
Ecco quindi che seguire troppe persone può diventare un'impresa proibitiva ed anche stare dietro a tutti gli aggiornamenti e le ultime notizie senza perdersi può diventare un lavoro terribilmente stancante.
In questo articolo vediamo allora come gestire meglio Twitter, come sfruttare le liste, come usare le ricerche anche con applicazioni esterne.

LEGGI ANCHE: Guida completa a Twitter: come si usa e come funziona.

1) Quando si inizia con Twitter, ci sono due strategie possibili: quella di seguire solo pochi account selezionati e quella di aggiungere tante persone sperando che essi ricambino, in modo da avere tanti followers e diventare "popolari".
Soprattutto in questo secondo caso, diventano fondamentali le liste per organizzare il flusso di Twitter.
Se si seguono troppe persone o troppe fonti di notizie, il flusso si aggiorna talmente veloce che diventa impossibile leggere tutto.
Per filtrare solo quello che più interessa si può quindi creare una lista in cui includere solo alcuni degli account seguiti, magari quelli che parlano di un certo argomento di interesse.
Ogni lista ha un suo link univoco quindi si può aprire Twitter solo per leggere quello che viene scritto dai membri di una lista, lasciando stare il flusso principale confuso e mischiato.
È possibile visualizzare gli elenchi creati da qualsiasi client Twitter, sul web o su smartphone e applicazioni.
Per aggiungere un account di Twitter ad un elenco, cliccare sul pulsante dell'omino e poi sull'opzione Aggiungi o rimuovi dalle liste.
Si può quindi selezionare una lista già esistente o crearne una nuova.
Le liste possono essere pubbliche o private: se sono pubbliche, altre persone possono iscriversi a quella lista.
Tenere comunque presente che gli account dentro una lista non è necessario anche seguirli.

2) Soprattutto se si seguono pochi account e si tiene il flusso pulito, per godere in pieno della potenza informativa di Twitter, oltre a creare liste si possono salvare le ricerche.
Ogni volta che si fa una ricerca su Twitter si vedono tutti gli aggiornamenti in tempo reale che citano quella parola o hashtag.
Ad esempio, se si vuol sapere cosa si dice su Grillo o su Berlusconi oppure se si vogliono seguire i commenti per una trasmissione televisiva come Ballarò, PiazzaPulita o Servizio Pubblico, si può fare la ricerca.
Premendo sul tasto ingranaggio, si può salvare la ricerca così da riprenderla ogni volta che si vuole e farla apparire automaicamente quando si preme sulla barra in alto delle ricerche.
Le ricerche salvate sono anche visibili in applicazioni come Plume per Android, per me la migliore per i tablet.
Per affinare le ricerche si può anche usare la ricerca avanzata.

3) Per fare ricerche, se non dovesse piacere quella interna a Twitter, si può anche usare un servizio esterno come Twazzup che è, secondo me, il miglior strumento per seguire gli aggiornamenti Twitter in tempo reale per un dato argomento.
Provare ad esempio con la ricerca per la parola "Grillo" (non è propaganda politica ma è per prendere un personaggio tra i più discussi in rete, nel bene e nel male).
Su Twazzup si possono leggere nella stessa pagina: i top tweets, i top influencers ossia gli account più seguiti che parlano di Grillo, i 10 top link ossia le pagine web più twittate e poi, sulla destra, i tweets che compaiono in tempo reale.
Addirittura compare un numerino sopra la colonna dei tweets che indica quanti tweet ogni ora vengono inviati con la parola cercata.
Con Twazzup si può cercare mettendo la lingua italiana.
In alternativa, un altro motore di ricerca molto avanzato per Twitter è Topsy.

4) L'applicazione migliore per usare Twitter sul computer è invece Hootsuite, nettamente più funzionale rispetto Tweetdeck che, presumibilmente, sarà chiuso presto).
Hootsuite permette di visualizzare in una sola pagina Twitter e Facebook.
Parlando solo di Twitter, si può dividere lo schermo in colonne, ciascuna delle quali presenta degli aggiornamenti diversi: una ricerca, le menzioni, il flusso principale, una lista ecc.
Hootsuite potrebbe essere difficile da usare per un utente Twitter occasionale, ma gli utenti esperti alle prese con più tipi di informazioni e tanti followers troveranno uno strumento perfetto per gestire meglio l'enorme quantità di informazioni generata.
Hootsuite è anche la miglior app per accedere a tutti i social network insieme

5) Per leggere il flusso degli account seguiti su Twitter in modo diverso, più carino e più facile da vedere, si può usare l'applicazione Tweetedtimes, davvero spettacolare.
In pratica il flusso viene messo in un'interfaccia grafica simile a quella di un giornale, con scorrimento orizzontale invece che verticale e che evidenzia i tweet più popolari, senza quindi ordine cronologico.
Dal pulsante in alto a sinistra si può creare un nuovo newspaper basato su un altro account oppure basato su una ricerca.
Simile a TweetedTimes, più usato e più semplice con scorrimento verticale classico è Paper.ly, per leggere Twitter come un giornale che si aggiorna automaticamente ad ogni nuovo tweet.

6) TwitLamp è una nuova visione di Twitter.
Collegare il proprio account a Twitlamp e ordinare il flusso di foto, video, musica, link, testo e hashtags.
TwitLamp è il modo più pulito per dividere il flusso di Twitter nei vari oggetti e filtrare per tipologia di tweet.
Si possono anche vedere le menzioni ed i tweet personali.
Purtroppo la versione gratuita di aggiorna solo dopo 20 minuti con nuovi tweets quindi Twitlamp non si può davvero usare come client principale per navigare su Twitter a meno che non si paghi la versione Pro.

7) Se si seguono molti account che parlano di argomenti vari, si può sempre filtrare il flusso nascondendo i tweets che parlano di un certo argomento.
Con l'estensione Chrome Open Tweet Filter si possono specificare alcune parole che non devono mai comparire sul proprio flusso.
Un altro strumento per fare dei filtri è Filttr per non vedere i tweet che non interessano .

8) Si possono inviare Tweet a scadenza, che si autodistruggono e si cancellano dopo un certo periodo di tempo, con il servizio esterno Efemr.
Dopo aver connesso l'account Twitter con l'applicazione, basta mettere un hashtag come 1h dopo il tweet per definire un'ora di tempo prima che esso si cancelli automaticamente.

Non dimenticare infine di seguire Navigaweb su Twitter premendo su:

LEGGI ANCHE: Migliori 10 estensioni per usare Twitter su Google Chrome

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
6 Commenti
  • Danilo
    29/9/13

    - come fare a pubblicare un tweet a una certa ora e/o giorno ?
    - come fare per modificare un tweet già pubblicato se ad esempio ho fatto errori di battitura o mi sono dimenticato di inserire dei tag ?

    ps: finalmente dal tuo sito si possono ricevere in automatico le risposte .... quanto tempo che avevo già richiesto questa possibilità ...

  • Claudio Pomes
    29/9/13

    Programmare lo stato in Twitter qui http://www.navigaweb.net/2011/07/programmare-lo-stato-in-facebook-e.html
    modificare un tweet invece è impossibile, puoi solo cancellarlo e riscriverlo

  • Danilo
    29/9/13

    Cercavo qualcosa di "nativo" quindi direttamente da Twitter senza passare da applicazioni di terze parti.

  • Claudio Pomes
    29/9/13

    cos'hai contro applicazioni come Hootsuite?

  • Danilo
    29/9/13

    Le app esterne gestiscono i tuoi dati e ne fanno, quello che ne hanno voglia.
    Ci sono sempre stato lontano e mai dato l'autorizzazione, a app e siti esterni, di loggare e "sguazzare" in tutta libertà dentro il mio account.
    Io non integro proprio nulla, almeno per il momento.

  • Claudio Pomes
    30/9/13

    capirai, che dati avrai mai su Twitter ...