Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come navigare utilizzando meno banda e traffico dati possibile

Pubblicato il: 28 marzo 2013 Aggiornato il:
7 modi per aprire i siti internet più velocemente e consumando meno banda di rete possibile
Navigare consumando poca banda Aggiornato il 20.2.14

Ci sono alcune situazioni in cui può avere senso salvare più banda possibile mentre si è connessi a Internet.
Quella più ovvia è se si usa una connessione con un certo limite mensile o giornaliero di traffico internet, terminato il quale o non si può più navigare oppure bisogna pagare costi aggiuntivi.
Questo avveniva con le connessioni a consumo di una volta ed avviene oggi con gli abbonamenti di internet mobile e con chiavetta USB (vedi anche Costi e limiti delle connessioni internet mobili in Italia).
Il secondo caso in cui si può desiderare risparmiare banda invece è per ridurre il tempo necessario per caricare i siti web nel caso di connessioni lente.
Questo è il caso di quando ci si connette in "tethering" o usando la funzione "hotspot" dello smartphone che viene trasformato in modem (vedi la guida su come attivare l'hotspot su un iPhone che rimane a portata di mano anche su qualsiasi smartphone Android Samsung, LG, HTC ecc. e sui Nokia con Windows Phone).
Usare il tathering è molto utile per navigare su internet anche da un tablet senza connessione dati o dal portatile quando si viaggia o in posti dove non è disponibile una connessione wifi gratuita e libera.
Il problema è che se ci si collega a internet dal computer usando l'hotspot da cellulare, il caricamento dei siti web in versione normale (con tutte le animazioni, le pubblicità, le immagini ecc) può risultare lento.
Inoltre c'è il rischio di consumare l'intera banda disponibile limitata se si ha un abbonamento dati a consumo di traffico.

Vediamo allora come si può fare per aprire i siti internet più velocemente possibile, col minimo di traffico e scambio dati.

LEGGI ANCHE: Consumare meno dati internet sul traffico 3G (iPhone e Android)

1) Abilitare le opzioni Click-to-play
Molti siti web includono contenuti incorporati (spesso sono video) che richiedono l'uso di plugin esterni del browser come Java e Flash.
Questo contenuto in Flash può essere di dimensioni piuttosto grandi e consumare molti dati e traffico di rete.
Per impedire il caricamento dei contenuti Flash sul browser si può usare l'opzione click-to-play che permette di bloccarne il caricamento a meno che l'utente non ci clicchi sopra.
Con il click-to-play, il plugin non verrà eseguito automaticamente.
In altri articoli le istruzioni per attivare il click-to-play su Chrome e consentire il blocco dei plugin con click-to-play in Firefox .

È inoltre possibile consentire l'esecuzione dei plugin ad alcuni siti web, consentendo loro di caricare sempre i contenuti in Flash, java o Silverlight senza richiedere l'autorizzazione chiede.
Questo può essere utile per i siti web come YouTube, anche se si consiglia di utilizzare, per consumare meno traffico ed in caso di connessione lenta o limitata, le impostazioni di bassa qualità dei video.

2) Disattivare le immagini
Se si naviga su siti di notizie o di informazione, forse si può disattivare il caricamento delle immagini, anche se questa opzione è decisamente drastica.
Le immagini sui siti internet sono spesso grandi e lente a caricarsi quindi, se la connessione fosse molto lenta, forse sarebbe il caso di disabilitarne la visualizzazione.
Seguire queste istruzioni per evitare che il browser carichi automaticamente le immagini:
- Chrome: aprire la schermata Impostazioni, andare in impostazioni avanzate nella parte inferiore, cliccare su Impostazioni contenuti sotto Privacy e selezionare Non mostrare le immagini.
- Firefox: Aprire la finestra Opzioni, fare clic sull'icona Contenuto e deselezionare Carica immagini automaticamente .
- Internet Explorer : Aprire Opzioni Internet e, sulla scheda Avanzate, scorrere fino alla sezione Multimedia e deselezionare Mostra immagini.
- Opera : Aprire la finestra Preferenze, fare clic sulla scheda Pagine Web e selezionare Nessuna immagine nella finestra di immagini.

3) Usare la compressione dei dati in Google Chrome è forse il modo migliore per risparmiare banda di rete a tutti gli effetti, senza rinunciare a nessun contenuto.

4) Utilizzare la compressione dati in Opera
Nel nuovo Opera, nelle opzioni si può attivare o disattivare la compressione dati che è simile al vecchio Opera Turbo.
Quando si attiva la compressione dati in Opera, le pagine web visitate saranno instradate attraverso i proxy web di Opera per l'ottimizzazione.
Il proxy comprime le immagini e le altre parti del sito e li restituisce all'utente in forma compressa, in modo da far consumare meno traffico o banda di rete.
Questa modalità è simile a quella che fa Opera Mini sui cellulari.

LEGGI ANCHE: Scaricare Opera, il più veloce per navigare con connessioni lente, chiavette USB e wifi a consumo

5) Richiedere la versione Mobile dei siti web
La maggior parte dei siti internet (compreso Navigaweb.net) ha una versione normale ed una ottimizzata per i cellulari che riporta solo i contenuti del sito senza contorni, con meno pubblicità e meno immagini.
Come scritto in un'altra guida, si può vedere la versione mobile di un sito web cambiando User Agent sul browser, cosa piuttosto semplice con Chrome e con Firefox.
A volte la versione mobile di un sito funziona davvero bene come nel caso di Youtube e Facebook, mentre altre volte non funziona proprio ed è il caso di giornali come Repubblica e Correre della Sera le cui versioni per cellulari sono a pagamento (quindi occorre l'operazione contraria, vedere la versione normale del sito su iPhone e cellulari Android).

6) Disabilitare gli aggiornamenti automatici del browser è consigliabile se si vuol risparmiare banda, per non correre il rischio che proprio in quel momento che ci si collega il computer inizi a scaricare la nuova versione tramite la connessione dati del cellulare o della chiavetta USB.
Per Chrome bisogna seguire le istruzioni della guida;
Per Firefox andare nelle Opzioni, scheda avanzate, scheda Aggiornamento.
Internet Explorer si aggiorna da Windows Update (che sarebbe da disabilitare dal Pannello di controllo).
Per Opera andare nelle Preferenze, scheda Avanzate, selezionare Protezione e selezionare la notifica di nuovi aggiornamenti.
Ci tengo a dire che disabilitare gli aggiornamenti automatici è un rischio per la sicurezza quindi bisogna sempre riattivarli se si può accedere a internet con una connessione normale.

7) Disattivare il pre-rendering di Chrome o il Prefetching di Firefox.
Il Pre-rendering sarebbe il caricamento instantaneo anticipato dei link in Google Chrome browser che serve a velocizzare la connessione pre-caricando i link di una pagina web aperta.
Con Chrome si può aprire una nuova scheda, scrivere about:flags, premere invio e poi nella lista di funzioni sperimentali, abilitare la voce Disattiva controllo dei link ipertestuali.
Nelle impostazioni per la privacy poi disabilitare l'opzione Prevedi le azioni di rete per migliorare il rendimento del caricamento delle pagine.

Con Firefox invece aprire una nuova scheda, scrivere about:config nella barra degli indirizzi e premere il tasto Invio.
Cercare il parametro network.prefetch-next ed impostarlo su false se è true.

8) Su Firefox e Chrome occorre anche disabilitare la sincronizzazione automatica dei dati che va a consumare banda in background.
Su entrambi i browser tale funzione può essere attivata o disattivata nelle opzioni.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)