Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come cercare lavoro su Linkedin e trovare o cambiare occupazione

Pubblicato il: 28 marzo 2013 Aggiornato il:
Come Linkedin può aiutare chiunque a trovare nuove opportunità di carriera ed offerte di lavoro
Cercare lavoro su Linkedin Alla fine anche in Italia il social network serio e dedicato al lavoro LinkedIn è diventato uno dei più grandi siti (forse anche il più importante) per cercare, trovare o cambiare lavoro.
Eppure ancora tante persone dimenticano di iscriversi o di aggiornare il profilo su Linkedin, probabilmente perchè non sanno bene come usarlo e non ne conoscono le enormi potenzialità.
In tempi di crisi, perdere un'opportunità come Linkedin credo sia davvero un peccato mortale, quindi è bene cominciare ad imparare ad usare lo strumento, iscriversi e cercare di promuoversi per un posto di lavoro adeguato alle proprie capacità ed esperienze.
LinkedIn è il posto ideale per entrare in contatto con professionisti provenienti da tutto il mondo, a cominciare dalle persone che si conoscono nella vita reale.
Dai compagni di scuola, e di Università, si aggiungono colleghi, ex colleghi e si espande la rete incontrando persone nuove attraverso i contatti esistenti, per creare rapporti che potranno, in futuro, tramutarsi in qualcosa di vero come un'opportunità di lavoro.
Dopo aver scritto la guida a Linkedin per iscriversi, curare il profilo lavorativo e connettersi alle aziende, vediamo ora alcuni dei modi con cui il social network LinkedIn può aiutare per la ricerca del prossimo lavoro.

1) Prima di tutto occorre avere un solido profilo, che sia completo nelle sue sezioni principali.
Compilare tutti i campi del Profilo / Curriculum è veramente il primo passo per avere successo su LinkedIn, perché il profilo è il modo con cui ci si presenta agli altri.
A meno che non ci sia qualcosa su cui davvero non si può scrivere nulla (se non si hanno certificazioni non è che bisogna inventarsele), si dovrebbe riempire tutto il profilo LinkedIn in ogni suo aspetto e sezione.
In questo sito web il profilo è come un curriculum vita, sempre in crescita, con l'aggiunta continua di cose nuove.
Nel compilare il profilo è molto consigliato di dedicare maggiore attenzione al sommario iniziale che è la scheda sempre pubblica che compare se si apre la pagina del profilo di una persona.
Nel sommario, sotto al nome, scrivere subito se si è in cerca di lavoro ed in quale settore così da attirare subito l'attenzione di eventuali reclutatori.
Inutile, a meno che non si voglia andare a lavorare all'estero, scrivere il profilo in lingua inglese come hanno fatto in molti nel passato (più per fare scena che altro).
Il profilo Linkedin può essere convertito in Curriculum Vitae da stampare tramite alcuni strumenti già descritti in un altro post.

2) Caricare una foto professionale è importante per presentarsi bene e, in Linkedin, prima di aggiungere una foto al profilo bisogna chiedersi: mi presenterei al colloquio di lavoro così?

3) Essere onesti con le esperienze
L'onestà nel curriculum è fondamentale per essere chiamati come candidati a lavori per cui si è effettivamente qualificati o capaci.

4) Richiedere il proprio URL personalizzato.
Su Linkedin ogni iscritto ha un link diretto per raggiungere il proprio profilo.
Questo link, del tipo linkedin.com/in/pomhey, dovrebbe essere il proprio nomecognome o solo cognome se si è riconoscibile.
Deve essere chiaro, conciso e ricordabile.
Per creare la propria URL personale, andare nelle impostazioni, cliccare su Modifica profilo pubblico e poi cercare dov'è scritto "Personalizza l'URL del tuo profilo pubblico".

5) Aggiungere i contatti professionali
LinkedIn rende piuttosto semplice la connessione con le persone che si conoscono già.
È possibile trovare i contatti tramite l'importazione delle rubriche Email Gmail, Yahoo Mail hotmail o altri servizi.
Si può anche cercare una persona conosciuta nel motore di ricerca interno di LinkedIn ed il sistema chiederà se è un collega, un ex collega, un compagno di scuola ecc.
Il vero potere di LinkedIn viene nell'espansione della rete dei contatti e si possono invitare altre persone ad entrare nella propria rete tramite inviti o messaggi privati.
Gli inviti possono essere inviati ad amici dei contatti già aggiunti ed è il metodo più agevole e meno intrusivo.
L'amico in comune permette di entrare in contatto con altre persone in modo veloce, anche se bisogna stare attenti a non abusare degli Inviti e non farsi segnalare come "utente fastidioso".
Inoltre lo stesso LinkedIn suggerisce di aggiungere persone che potresti conoscere in un riquadro che compare ad ogni accesso.
Per contattare persone che non si conoscono, con cui non si ha nessun rapporto, è disponibile lo strumento del messaggio InMail che permette di presentarsi a qualcuno ed è un prerequisito prima di poter chiedere un collegamento diretto.

LEGGI ANCHE: Come cercare nuovi contatti professionali su Linkedin

6) Utilizzare la rete chiedendo Consigli e tenendoli informati
La rete di contatti può essere utile per ricevere suggerimenti dai collegamenti.
I suggerimenti sono come una lettera di raccomandazione e sono il passaparola di questo particolare social network.
Non si tratta di un "Mi Piace" ma proprio di una condivisione del biglietto da visita che è anche un modo di farsi pubblicità gratuitamente.
Chiedere raccomandazioni è del tutto legittimo e, da qualche tempo, i contatti possono anche confermare le proprie capacità e competenze professionali.
In ogni profilo sono segnate le competenze ed esperienze professionali ed i contatti di una persona possono liberamente confermare queste competenze premendo sul tasto +.
Ovviamente diventa un sistema "do ut des", per cui se io confermo le tue competenze, forse tu ti ricorderai di passare da me e confermare le mie, creando quindi un circolo virtuoso di auto-promozione.
Si ragiona certamente sui grandi numeri e, anche se le conferme sono meno potenti delle raccomandazioni, un datore di lavoro può essere più attratto da un candidato con la competenza ricercata confermata da più di 50 persone.

Tenere le connessioni informate è un altro ottimo modo per essere aiutato nella ricerca di lavoro.
Spesso si pensa solo a condividere i nostri successi professionali ed i risultati positivi ottenuti, ma non bisogna assolutamente vergognarsi di condividere pubblicamente il fatto che si è in cerca di lavoro e di nuove opportunità professionali in un determinato settore.
Senza inviare e-mail a tutti, basta pubblicando un aggiornamento di stato per chiedere attenzione, aiuto, consiglio o notizie riguardo possibili posti liberi.
In un certo senso, questo sistema è quasi meglio che telefonare all'amico per chiedergli di farsi presentare al capo della sua azienda.

7) Usare LinkedIn per cercare lavoro
LinkedIn non poteva diventare il sito mondiale di ricerca del lavoro senza una pagina dedicata alle offerte di impiego.
La pagina delle offerte di lavoro è ricca di opportunità, con la presenza delle principali aziende.
Non solo è possibile utilizzare questa pagina per la ricerca di posti di lavoro, ma LinkedIn mostra anche possibili occupazioni a cui si può essere interessati in base al proprio profilo ed alla propria rete di connessioni.
La ricerca avanzata in LinkedIn è un'altra caratteristica ottima che consente di essere più specifici o più generici nella ricerca.
C'è un'opzione di ricerca avanzata a destra sulla pagina LinkedIn Lavoro, ma è possibile utilizzare anche il campo di ricerca al centro della barra nera che si trova in alto.
Da questa barra di ricerca è possibile cercare persone, aggiornamenti, Lavoro, Aziende, Posta in arrivo e gruppi.
La funzione di ricerca avanzata funziona solo per le persone e il lavoro.
Inoltre, come già segnalato, si possono possono scoprire offerte di lavoro e opportunità di carriera su Linkedin con la pagina dedicata agli stage per studenti e le mappe di contatti.

8) Salvare ricerche di lavoro ed offerte su LinkedIn
Ogni ricerca di lavoro può essere salvata così da poter poi ripeterla quotidianamente ed anche le offerte di aziende specifiche possono essere salvate.

9) Partecipare a gruppi di discussione riguardanti propri interessi, in base al percorso di carriera che si vuole intraprendere può fornire nuovi spunti, rimanere aggiornato su possibili opportunità e conoscere persone che lavorano nello stesso campo che hanno i tuoi stessi interessi e competenze.
Per farlo, cliccare sulla sezione Gruppi e cercare quelli appropriati.

Per finire, invitandovi a condividere le vostre impressioni ed esperienze con la ricerca di lavoro su Linkedin, ricordo ancora di leggere la guida a Linkedin in cui sono spiegate le varie sezioni, il funzionamento delle raccomandazioni e gli upgrade dei profili business a pagamento.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)