Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Modifica proprietario di cartelle in Windows (anche TrustedInstaller)

Pubblicato il: 11 febbraio 2013 Aggiornato il:
Come si diventa proprietario con accesso completo di file e cartelle (anche quelle di TrustedInstallaer) in Windows 8
Proprietario cartelle con controllo completo In Windows 10 e Windows 8, così com'era in Windows 7, può capitare di aprire una cartella di sistema e trovare impossibile spostare, cancellare o rinominare un file.
Questo avviene perchè l'utente, anche se amministratore del computer, non ha tutti i permessi di "toccare" il sistema che, per motivi di sicurezza, viene protetto da modifiche che possono essere involontarie e non volute.
TrustedInstaller è l'account di un utente virtuale in Windows 8, Windows 7 e Windows Vista che "possiede" una varietà di file di sistema, tra cui alcuni nella cartella Programmi, la cartella Windows e la cartella Windows.old.
Per rinominare o eliminare questi file, si dovrà prenderne il possesso che è invece dell'account TrustedInstaller.
Prendere possesso di un file significa diventarne proprietario e, di conseguenza, poterne fare quallo che si vuole liberamente, senza che nessuno possa opporsi.

In tre diversi articoli abbiamo già visto le guide per:
- Accesso completo e possesso (Ownership) di file e cartelle in Windows 7
- Modificare permessi su file e cartelle
- Limitare o disattivare il Controllo Utente UAC.

Con il rilascio di Windows 8, Microsoft ha cambiato il modo di prendere la proprietà dei file e delle cartelle, per sostituire file di sistema, rinominare una cartella ecc.
Se si preme col tasto destro su un file di sistema della cartella Windows e si accede alle proprietà, si noterà, nella scheda Sicurezza, che l'unico account con il controllo completo è il TrustedInstaller e che nemmeno il'Administrator ha permessi di scrittura e di modifica.
Per modificare i permessi in Windows, si preme col tasto destro su una cartella, si entra nelle Proprietà e nella scheda Sicurezza, premere su "Avanzate".
Ovviamente, per cambiare le autorizzazioni e modificare il proprietario di file e cartelle, è richiesto di avere un account Amministratore (Pannello di controllo -> Tutti gli elementi del Pannello di controllo -> Account utente -> Modifica tipo di account).
In Windows 8 non c'è più la scheda "Proprietario", ma si può notare nella seconda riga della finestra che è indicato l'attuale proprietario e che lo si può cambiare premendo sulla parola Cambia.
Il seguito della procedura è la stessa delle altre versioni di Windows: nella finestra che si apre premere su Avanzate, poi su Trova e scegliere l'account che deve essere il proprietario che può avere controllo completo del file o della cartella (Se si sta usando un account utente di tipo amministratore, scegliere come proprietario Administrators e non Administrator che è invece un utente nascosto).
Nelle schede della sezione Sicurezza invece si possono cambiare le autorizzazioni per gli account cosa che può fare solo il proprietario.
Selezionare quindi l'account che si usa (se si è amministratori, selezionare scegliere come proprietario Administrators), premere su Cambia Autorizzazioni, premere ancora su Administrators (o sull'utente che si usa) e cliccare su Modifica per dare il controllo completo.
Premere sul tasto Abilita ereditarietà se si vuole diventare proprietari anche di tutte le altre sotto-cartelle incluse in quella di cui si stanno modificando i permessi.
Per confermare le modifiche, fare clic su Applica e poi su OK per chiudere la finestra.
Questa procedura consente di prendere facilmente il possesso di qualsiasi file, compresi quelli di TrustedInstaller.
Ci tengo comunque a dire che, se non si hanno motivi particolari, non bisogna assolutamente toccare i file di sistema protetti di Windows.

A proposito di Trusted Installer, c'è un piccolo programma che permette di eseguire ed aprire qualsiasi file riservato a Trusted Installer, senza bisogno di cambiare permessi.
Si tratta di PowerRUN, dal quale è possibile scegliere se eseguire un file exe o un programma qualsiasi come System o come Trustedinstaller, i due utenti bloccati di Windows.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
9 Commenti
  • MOGGI68
    28/12/15

    Ho seguito tutto.Ad ogni modo mi risulta impossibile cambiare il nome alla cartella : C/user/tessi. Dove "tessi" W10 l'ha preso dalla prima parte dell'account microsoft.

  • Claudio Pomes
    28/12/15

    perchè vuoi cambiare nome a quella cartella?

  • Alobytes Whitestone
    5/4/16

    ciao, ho cambiato il proprietario mwttendo il mio user a c: e adesso il pc non carica oltre la schermata di avvio. io non ho modificato nessun file, ho solo ravviato... qualche idea in proposito???

  • Scorpion
    2/5/16

    e con win10 invece come si fà?

  • Claudio Pomes
    2/5/16

    E' la stessa cosa

  • Antonio Santimone
    8/5/16

    Ho inserito degli indirizzi nel file host ma quando vado a salvare mi dice di non avere le autorizzazioni. ho fatto quello che c'è scritto nella descrizione ma niente. Da cosa dipende?

  • Antonio Santimone
    8/5/16

    Nelle autorizzazioni di base però non mi fa mettere la spunta su autorizzazioni speciali... E' per questo motivo?

  • Unknown
    5/6/16

    Il mio problema è che non posso farlo dato che nella finestra per il consenso alla modifica, non posso cliccare "si" perchè vuole una password, ma non esce nessun riquadro dove poterla inserire...come risolvo?

  • FABIO #34
    28/9/16

    GRAZIE!
    per WINDOWS 10:
    Guida perfetta e semplice per risolvere il problema.
    (avevo file di vecchie installazioni FlashPlayer che resistevano anche al uninstalltool di Adobe) che in precedenza avevo provato in molti modi a cancellare senza risultati procedendo ad intuito.
    DRITTA COLOSSALE X utenti esperti/presunti ma non "Avanzati":
    "scegliere come proprietario ADMINISTRATORS e non Administrator che è invece un utente nascosto"!!!.
    Preso dalla soddisfazione lo volevo fare su TUTTO IL DISCO "C" (classico dello smanettone perennemente insoddisfatto ;)): POI MI SONO RICORDATO CHE IL MIO PC FUNZIONA BENE... E smanettare senza coscienza di solito è utile per i primi anni da "autodidatta" ma fa SEMPRE DANNI.
    A tal proposito grazie del consiglio finale ;).
    Fp