Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Le minacce più pericolose su internet e per la sicuezza del pc, da conoscere

Pubblicato il: 1 febbraio 2013 Aggiornato il:
Lista e descrizione delle 10 minacce informatiche via web più pericolose e più diffuse a cui occorre fare attenzione
minacce online più diffuse I malware non dormono mai su internet e possono colpire qualsiasi computer Windows all'improvviso, senza dare preavvisi e con metodi sempre nuovi.
Virus e malware possono colpire i pc Windows e, di recente anche i computer Mac, con l'esplicita intenzione di rendere la vita difficile ai navigatori del web in modo da truffarli e prendergli soldi.
Il problema dei virus è che la maggior parte delle persone che non ne ha mai avuto a che fare, non penserebbe mai, erroneamente, di poterne essere colpito.
La cattiva notizia è che anche un utente esperto di informatica che usa un pc protetto con antivirus ed altri programmi di sicurezza, può cadere vittima di una minaccia online provocata da un malware o da un sito truffa.

In questo articolo vediamo le ultime minacce informatica più diffuse, popolari e pericolose su internet che bisogna conoscere perchè hanno colpito e colpiscono ancora tanti utenti e computer in Italia e nel mondo.

1) Virus della Polizia Postale
Questo della polizia postale è certamente il virus che ha fatto più vittime in Italia.
Si tratta di un malware davvero ingegnoso che combina un tentativo puramente teorico di truffa con un virus vero e proprio che rende inutilizzabile il pc colpito.
Sul computer compare quindi un messaggio con un avviso su presunte attività illegali provenienti da quel computer e di una multa da 100 Euro da pagare per tornare in possesso del pc.
Il virus ha diverse varianti con messaggi provenienti dalla guardia di finanza, dalla SIAE, dai carabinieri o dal Centro nazionale anticrimine informatico, inoltre è capace di bloccare l'account Facebook.
Il virus della tipologia Ramsonware (che prende il computer in ostaggio se non si paga), può essere rimosso seguendo la guida delle cose da fare quando un pc viene infettato da un virus.
Ovviamente mai pagare e mai credere che la Polizia possa avvertire di reati in questo modo, chiedendo di pagare multe online con un pop-up sul desktop.

2) La truffa di Italia-programmi.net
Questo famigerato sito non ha alcun virus o malware e sembra un onesto portale dove scaricare programmi gratuiti.
Il problema è che, dopo aver installato un programma scaricato da Italia-programmi.net, si riceve una fattura via email che chiede il pagamento dello stesso (nonostante siano programmi gratuiti) e, se non si paga, si viene minacciati di denunce in tribunale.
Le Email sembrano serie e veritiere come fossero spedite da un avvocato, con tanto di dati sul Tribunale, sulle spese giudiziarie e quant'altro.
Pareva che questo sito fosse stato oscurato (a me sembra raggiungibile), ma da una rapida ricerca su internet sembra che le Mail non siano finite e che molti utenti siano ancora sotto tiro.
Per difendersi, non serve altro che ignorare queste mail e metterle tutte nello Spam; ogni minaccia proveniente da Italia-programmi.net è, chiaramente, falsa.
Sul sito dell'Aduc si trovano altre informazioni su questa strana vicenda su cui le autorità italiane sembrano davvero impotenti.

LEGGI ANCHE: Come evitare di cliccare link pericolosi e siti sospetti come Italia-programmi

3) I Java Exploit
Java è uno dei due componenti aggiuntivi più importanti (l'altro è Flash) per i browser web.
Quello di Java è un problema eterno che non accenna proprio a finire.
Nell'ultimo anno sul software Java sono stati scoperti diversi Exploit (vulnerabilità) che potevano essere sfruttati dagli hacker per per fare danni sui computer.
Questo problema ha coinvolto non solo i computer Windows ma anche i Mac mettendo anche fine alla certezza, per gli utenti Apple, di non preoccuparsi dei virus informatici.
La soluzione ai problemi di sicurezza di Java è di disattivare Java sui browser o disinstallarlo, visto che tanto è sempre meno usato.

4) Minacce Exploit su Adobe Acrobat Reader PDF
l'Acrobat Reader della Adobe è uno dei programmi più bersagliati dai virus.
La soluzione è installare l'ultima versione più aggiornata Adobe Reader 11 per Windows

5) Account bloccato su Facebook con link da cliccare per sbloccarlo
Recentemente si può ricevere via Email o come messaggio privato su facebook un avvertimento per cui l'account sta per essere bloccato e che sarà ripristinato se si clicca su un link.
Questo non è altro che un tentativo di phishing, ossia di un modo di rubare i dati di login e password.
In genere questo tipo di email sono riconoscibili da un italiano scorretto e da link strani che nulla hanno a che fare con Facebook (mettere il cursore del mouse sopra il link senza cliccare e guardare cos'è in basso a destra sul browser).
LEGGI ANCHE:
- Guida alla sicurezza online contro hacker, phishing e cyber-criminali
- Riconoscere Email con virus; 3 modi per infettare un computer via posta elettronica

6) Comunicazione importante da Poste.it
Questo è forse il tentativo di Phishing più vecchio del mondo che però non accenna ad arrestarsi.
La mail inizia più o meno cosi: "Dal 1° Febbraio 2013 non potrai utilizzare la tua prepagata PostePay se non hai attivo il nuovo sistema di sicurezza web" e chiede di aprire un modulo cliente allegato.
Lo scopo è rubare i dati di accesso alla Poste Pay.
I servizi Email più importanti come Yahoo e Gmail mettono questi messaggi automaticamente nello Spam.

7) DHL messaggio pacco non consegnato dal corriere
Chi compra online su siti come Amazon o Ebay o qualsiasi altro servizio di shopping on-line, probabilmente può cascare nella truffa di questo falso messaggio DHL.
Una delle minacce più comune di Phishing di questo periodo è la email di spam che sembra provenire da DHL che dice che il pacco è stato consegnato a un ufficio postale locale e bisogna andare a prenderlo portando un modulo che bisogna scaricare, compilare e stampare.
Ovviamente, se si compila quel modulo, si trasmetteranno dati privati a qualche hacker malintenzionato.
Se si ricevono messaggi come questi, contrassegnarli come spam.

8) Applicazioni Android false
Le applicazioni per i cellulari Android possono essere scaricate da Google Play o anche da altri siti.
Come già scritto nell'articolo sui rischi sulla sicurezza dei cellulari smartphone, alcune applicazioni possono essere dei virus in piena regola.
In certi casi, come è avvenuto per Angry Birds: Star Wars, l'app con il malware ha lo stesso nome di un'app famosa e popolare.

9) Bug Instagram
Android non è l'unica piattaforma mobile in cui gli utenti sono a rischio.
Chi usa l'iPhone può avere problemi di intrusione nel telefonino quando usa l'applicazione Instagram.
Si attende un aggiornamento che assicuri l'accesso a Instagram tramite una connessione crittografata (HTTPS).

10) Youtube: contenuti illegali nel video caricato
Fare attenzione ad un messaggio che segnala all'utente un'azione illegale.
L'allegato è un virus trojan sotto forma di file zip.

Come si può vedere, le minacce informatiche via web si presentano sotto forme diverse e, spesso, insospettabili, capaci di superare anche anche i più potenti antivirus e antimalware.
In un altro articolo, consultare la checklist di sicurezza online per vedere se il pc è protetto abbastanza.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)