Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Anonimato online e internet senza confini: come funzionano VPN, Proxy e DNS

Pubblicato il: 18 febbraio 2013 Aggiornato il:
Quali sono i metodi principali per connettersi a siti bloccati e oscurati nel nostro paese e per conservare anonimato online
usare una VPN su internet Per motivi di copyright, alcune siti web non possono essere visti in tutto il mondo ed i loro contenuti, spesso multimediali, sono disponibili solo in alcune aree geografiche.
Sapere questo ci porta alla consapevolezza che su internet l'anonimato non esiste perchè tutti siamo tracciati quando navighiamo.
I provider, i fornitori di rete ed i siti web sanno benissimo da dove si collegano i navigatori ed i visitatori.

Per coprire la provenienza geografica e rimanere anonimi (almeno teoricamente) quando si naviga su internet ci sono diverse metodologie tra cui: i DNS, le VPN ed i Proxy.
Per fare una sintesi su questi strumenti di rete occorre fare un passo indietro e capire come funziona internet.

Gli indirizzi IP con cui vengono identificati i computer in rete sono assegnati da un'organizzazione chiamata Internet Assigned Numbers Authority o IANA.
Queste informazioni sono possedute dalle media company o dai siti web che leggono gli indirizzi IP, riconoscono la loro provenienza, li confrontano con l'elenco dei paesi e decidono di concedere l'accesso o meno.
Se il meccanismo di accesso è basato solo sull'indirizzo IP, per visitare uno di questi siti bloccati nel proprio paese basterebbe soltanto cambiare questo indirizzo che però viene assegnato dal provider e non si può certamente modificare.
Quello che invece si può fare è convincere il sito web a cui ci si collega che si proviene da un altro indirizzo IP rispetto quello assegnato.

1) Il modo più semplice e facile da usare è il proxy web.
In pratica ci si connette prima ad un computer che si trova nel paese consentito e po, da li, si naviga verso il sito bloccato.
Per cambiare Proxy basta andare nelle impostazioni avanzate di rete del browser ed indicare l'IP.
In un altro sono indicate alcune delle migliori liste proxy gratuiti da usare per navigare su siti bloccati o oscurati.
Il problema dei proxy è che, se tanti computer si collegano ad uno solo, questo non può assicurare a tutti una velocità di comunicazione decente.
In teoria dovrebbe aumentare le sue capacità di rete, ma allora non sarebbe sicuramente gratuito e costerebbe un abbonamento.
Difficile quindi che un proxy gratuito possa offrire un servizio decente.
Dal punto di vista dell'anonimato poi i proxy sono praticamente ininfluenti visto che le tracce restano conservate in computer ben definiti.
Inoltre molti server proxy finiscono in liste nere e ne viene impedito l'accesso.

2) Un altro metodo piuttosto interessante è quello di creare un Domain Name Server (DNS) diverso rispetto quello fornito dal fornitore di internet.
Questa tecnica inganna il sito bloccato perchè esso pensa che l'IP di connessione sia proprio il server DNS e non quello del computer.
Non è chiaro esattamente come funzionino questi servizi che non sono dei proxy normali anche se, in parte, soffrono dello stesso problema se troppe persone si connettono dallo stesso IP.
Maggiori informazioni nell'articolo: Aprire i siti oscurati in Italia cambiando DNS.

3) Il terzo metodo per accedere ai siti bloccati e navigare senza confini è l'uso di una VPN ossia di un tunnel di rete virtuale separato dalla rete reale.
La VPN può essere pensata come una mini-internet che solo pochi eletti possono utilizzare e che si connette a un server da qualche parte nel mondo usando vie diverse.
Generalmente i programmi VPN si pagano anche se, come visto in un altro articolo, esistono anche altri servizi VPN gratuiti, con più o meno limiti.
Può essere considerata una VPN anche il Progetto TOR che crea tunnel di rete per connettersi a computer sparsi in giro per il mondo e messi a disposizione da volontari.

Altri programmi VPN gratuiti che permettono di collegarsi a internet in modo anonimo e senza limiti geografici sono

1) Spotflux, per ora completamente gratuito e senza limiti di larghezza di banda.
Si tratta di un programma da installare gratis su PC Windows che modifica i parametri di connessione indirizzandola in una rete VPN.

2) VersaVPN fornisce un servizio gratuito ed uno a pagamento.
L'account gratuito ha banda limitata, ma funziona per trasmettere in streaming a bassa qualità.

Con questo dovrebbe essere chiaro cosa significa quando si incontrano siti con contenuti "non disponibili nel nostro paese".

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)