Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Chrome 25: riconoscimento vocale e blocco delle estensioni

Pubblicato il: 22 febbraio 2013 Aggiornato il:
Con Chrome 25 si può dettare al computer scrivendo con la voce e viene bloccata l'installazione automatica di estensioni e plugin
Chrome 25 Si è un po' perso interesse nel segnalare le nuove versioni di browser come Firefox e Chrome che aggiungono quasi nulla rispetto alla precedente e fanno notizia soltanto per il numero che continua a crescere piuttosto che per effettive modifiche o miglioramenti.
Chrome 25 però ha un'importante novità che lo rende un browser più sicuro: non è possibile per un programma esterno installare estensioni su Chrome in modo silenzioso.
Questo mette fine a quei problemi provocati da programmi come barre Ask, FunMoods, Babylon Incredistart MyStart e così via che cambiano pagina iniziale e motore di ricerca installandosi come estensioni e plugin che rallentano la navigazione mostrando molta pubblicità.

Chrome 25 quindi supera Firefox in termini di sicurezza e blocca l'installazione automatica sia delle estensioni che dei plugin del browser provenienti da programmi esterni.
Quando un programma tenta di installare un'estensione, comparirà un avviso su Chrome e l'utente potrà decidere se abilitarla oppure se rimuoverla.
Inoltre, tutte le estensioni precedentemente installate da programmi e software esterni vengono automaticamente disabilitate e su Chrome si vedrà una notifica per consentire la rapida riattivazione di queste.
Da adesso quindi gli sviluppatori di applicazioni e programmi su Windows saranno obbligati a chiedere agli utenti l'autorizzazione di integrare i loro programmi su Chrome.

L'altra novità di Chrome 25 è l'inclusione del supporto per le Web Speech API che significa per gli sviluppatori la possibilità di creare applicazioni web con il riconoscimento vocale.
Non ci sono molti dettagli su questa funzionalità se non una demo che si può provare parlando a voce col microfono.
Praticamente è possibile scrivere al computer usando la voce, anche parlando in lingua italiana (come si farebbe col costoso programma Dragon).
Diretta conseguenza di questa funzionalità, con Chrome 27 è stata introdotta la ricerca vocale su Google in italiano.

Se questa novità potrà essere utilizzata in applicazioni di videoscrittura come, ad esempio, Google Documenti, allora diventerà davvero utile poter scrivere parlando, dettando al computer il testo.
Tale funzionalità è ancora più utile da Chrome su iPhone e su smartphone o tablet Android per dettare testo e trovarselo immediatamente scritto.
Ricordo che con Chrome, già da tempo, è possibile usare l'assistente vocale per leggere testo scritto con voce italiana.
Anche il sito TalkTyper permette di dettare a voce cosa scrivere sul computer.

L'aggiornamento del browser Chrome è automatico e può essere verificato dal menu Informazioni cliccando sulle tre righe in alto a destra.
Per scaricare Chrome si può andare sul sito ufficiale italiano

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)