Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

MySpace per sentire musica e condividere le canzoni preferite

Pubblicato il: 15 gennaio 2013 Aggiornato il:
Come usare MySpace, il social network di musica dove ascoltare e condividere le canzoni e seguire gli artisti preferiti
Sentire musica su MySpace MySpace, il vecchio social network che era stato annientato da Facebook e che sembrava dover chiudere, è tornato con una nuova, nuova versione, diventando ora un social network di sola musica.
Il nuovo MySpace, promosso dal famoso cantante Justin Timberlake che è anche tra i proprietari, si è rinnovato nella grafica diventando un'applicazione web fatta per condividere e ascoltare la propria musica preferita in streaming.
La cosa migliore è che, rispetto altri siti di musica come Spotify e Pandora, funzionanti solo negli Stati Uniti, MySpace Player si può ascoltare anche in Italia e contiene anche tanta musica italiana, oltre che i grandi successi internazionali.

Nel nuovo Myspace ci si può registrare usando un account Facebook, Twitter oppure il vecchio account di MySpace che è indipendente dal nuovo.
Se già si aveva un account su MySpace.com, esso esiste ancora (al momento) e funziona normalmente e si può lasciare dov'è.
In parallelo e senza alcun legame, si può registrare un nuovo account all'indirizzo Myspace.com dove oggi compare la figura elegante di Justin Timberlake che promuove la sua canzone "Suit & Tie".

Una volta registrati con un nome, una password, un indirizzo email ed una foto del profilo, si può navigare nel design moderno a navigazione orizzontale che, come Pinterest, si basa tutto su elementi visivi, focalizzandosi sulla musica.
Nell'iscrizione viene anche chiesto che tipo di account creare, tra musicista, scrittore / giornalista, DJ / Producer e Brand, fan e altri.
Bisogna notare che gli artisti che hanno licenza di inviare musica in streaming su Myspace mentre gli utenti normali possono ascoltare la musica, creare stazioni radio e connettersi con il contenuto degli artisti seguendoli.
Gli artisti che creano account Myspace sono elencati in un elenco di ricerca separato di persone e sono collegati con la loro musica.

Per prima cosa, si può scrivere un post come si farebbe su Facebook e fare la ricerca di persone da seguire.
Quello che viene pubblicato dalle persone connesse e seguite compare sullo stream che si popola e si sfoglia facendo lo scrolling orizzontale della pagina.
Le connessioni sono evidenziate dall'icona degli anelli.
Nella barra grigia verticale che mostra biografia e connessioni, si può cliccare sulla matita e scrivere una presentazione.
In MySpace c'è anche un'immagine di copertina che può essere modificata caricando uno sfondo da 1024x768 pixel minimo.

Una caratteristica unica di MySpace è la possibilità di poter scegliere una canzone del profilo, che può essere una qualsiasi.
Si noterà che l'interfaccia di MySpace è terribilmente moderna e dinamica, fatta in maniera da non ricaricarsi mai.
Inoltre si può scegliere la Top8, gli 8 amici più importanti.
Sui profili degli amici si può cliccare su "Post" per condividere contenuti con loro.
È possibile condividere cose solo con le persone che hanno ricambiato la connessione.
Ovviamente si possono commentare e condividere contenuti (come foto, brani musicali, ecc.) come si farebbe con il Mi Piace su Facebook.
In MySpace inoltre è possibile chattare con gli amici tramite la funzione dei messaggi che si trova sopra la barra del player musicale.
Per scoprire le altre funzioni e tutti i contenuti condivisi in MySpace si può cliccare sul link Discover e sfogliare i riquadri del flusso orizzontale.

Tutto questo è però il contorno del social network MySpace che, come detto, si basa tutto sulla musica.
Myspace ha delle partnership con le principali etichette discografiche quindi si trova quasi tutto.
Qui è dove MySpace si esalta come sito e come social network diventando un grande sito di musica online.
In basso, su ogni pagina, c'è il player ed è possibile cercare e ascoltare canzoni e album musicali di ogni genere.
Premere quindi sulla lente di ingrandimento, scrivere il nome di un artista come, ad esempio, fabri Fibra, Ramazzotti o Lady Gaga, scegliere un album o un brano ed aggiungerlo al player.
Così facendo anche per altre canzoni si può creare una lista di canzoni che viene riprodotta senza interruzioni, un brano dietro l'altro.
Cercata una o più canzoni, si può attivare la funzione Radio che permette di selezionare automaticamente musica da sentire online, a seconda del genere e degli artisti scelti.
Ogni canzone può essere condivisa sul proprio profilo e può essere aggiunta ad un Mix, una lista di canzoni da condividere sul profilo.
Si può condividere una canzone anche creando un nuovo post sul proprio profilo, scrivendo il titolo dove è scritto Add Song.
I mix sono raccolte miste di canzoni, foto e stati.
Per impostazione predefinita, Myspace genera un flusso Mix generale ed uno per le foto di copertina.
Se c'è musica nel Mix, è possibile avviare la riproduzione dei brani con un clic.
I Mix compaiono nella ricerca di canzoni come fossero playlist da condividere ed ascoltare online in streaming.

Per concludere, visto che si parla di un pezzo di storia del web, è interessante fare un passo indietro e vedere, sinteticamente, cos'è successo a MySpace in questi anni.
MySpace venne fondato ben prima che esistesse Facebook, nel 2003, dallo studente Tom Anderson e Chris DeWolfe e venne acquistato, qualche anno più tardi, da Rupert Murdoch, per 580 milioni di dollari.
In poco tempo e fino a 2008, divenne il social network numero uno al mondo e tra i primi 10 siti più visitati.
Anche in Italia erano in tanti ad usare MySpace che diventò una vetrina soprattutto per i musicisti perchè era possibile pubblicare musica online gratuitamente, caricando file mp3 nel profilo.
Il fattore vincente di MySpace era la possibilità di poter personalizzare la propria pagina come si voleva quindi, oltre ad essere un sito di musica, era anche una piattaforma blog (simile a blogger.com) dove si poteva creare un sito personale, il proprio MySpace appunto.
L'ascesa inarrestabile di Facebook mandò in netta crisi MySpace che si mostrava molto lento, mancava di dinamismo e, soprattutto, della possibilità di interagire con gli altri utenti e gli amici in modo semplice.
Il problema era proprio nella sua caratteristica chiave, quella personalizzazione delle pagine, che rendeva lento il caricamento dei profili e di MySpace in generale.
Tra il 2009 ed il 2011 MySpace perse milioni di utenti e sembrava davvero finita, tanto che fu svenduto per appena 35 Milioni di dollari ad una società chiamata Specific Media, di cui fa parte il famoso cantante Justin Timberlake.

MySpace oggi vuole essere un mix tra Facebook e Grooveshark, l'applicazione web più famosa per sentire musica via internet.
Da adesso, grazie a questa gradita evoluzione, bisogna mettere MySpace almeno in seconda posizione nella classifica dei migliori siti per sentire musica in streaming da internet.
Siti simili a MySpace ma meno famosi sono quelli per ascoltare canzoni online su una pagina web personale

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • giuseppe fundoni
    17/2/14

    sarebbe bello ascoltare musica introvabile nei negozi e poterla scaricare su cd