Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Guida per ottimizzare Windows 10 e 8 e diminuire il consumo di risorse del sistema

Pubblicato il: 26 novembre 2012 Aggiornato il:
10 modi per ottimizzare il pc con Windows 10 e Windows 8 in modo che il sistema sia più veloce a rispondere
Windows 8 più veloce Windows 10 è sicuramente una versione migliorata di Windows 7, ma se non lo si utilizza su un computer di fascia alta, potrebbe sentirsi un po' di lentezza e qualche ritardo nel caricamento delle applicazioni che potrebbe irritare gli utenti.
Prima di cominciare a piangere e dire che era meglio quando c'era la macchina da scrivere e prima di rifiutare ogni rinnovamento solo perchè si rimane affezionati alle vecchie abitudini, come ogni versione di Windows, per fortuna, si può migliorare la situazione.
Ci sono molti modi per ottimizzare le prestazioni di Windows 10 e Windows 8, senza rinunciare a nulla e con poche modifiche di alcune impostazioni.

1) Avere tutti gli strumenti di amministrazione a portata di mano.
In Windows 10 e 8, è possibile accedere agli strumenti di amministrazione premendo il tasto destro del mouse nell'angolo in basso a sinistra dello schermo.
Questo elenco di strumenti però non è completo.
Se si desidera vuol avere una lista di tutti gli strumenti di sistema e dei programmi interni di Windows 8 bisogna abilitare quello che in gergo è stato chiamato "God Mode".
Su come abilitare God Mode in Windows 7 e 8 si è già parlato in un altro articolo.
Riassumendo, su Windows 8 si può creare la cartella che contiene tutti i collegamenti alle impostazioni ed i programmi interni andando sul desktop, premendo il tasto destro del mouse e creando una nuova cartella che abbia come nome GodMode.{ED7BA470-8E54-465E-825C-99712043E01C}
Ovviamente questo non centra nulla con le prestazioni del sistema ma rende più facile trovare tutte le opzioni di modifica delle impostazioni da amministratore.

2) Come per Windows 7, tenere d'occhio il consumo di risorse del sistema.
In Windows 10 e 8 è migliorato molto gli strumenti per monitorare e diagnosticare i problemi hardware e software prima che essi si verifichino.
Nella scheda "Prestazioni" del Task Manager si può controllare come viene usato il processore e quanta memoria viene consumata.
Cliccare poi sul pulsante del monitoraggio risorse per avere un dettaglio più preciso di quali programmi o servizi stanno consumando di più rallentando il pc.
Oltre al monitoraggio risorse di Windows è sempre importante tenere d'occhio il registro eventi per capire l'origine degli errori che possono verificarsi di tanto in tanto.

3) Disattivare gli effetti grafici
Gli effetti visivi di Windows sono sempre stati un problema per i pc vecchi, fin da Windows Vista.
In Windows 10 e 8 è stato eliminato l'effetto Aero (quello delle trasparenze), ma ci sono comunque molte animazioni ed effetti grafici belli da vedere, ma pesanti.
Per disabilitare gli effetti grafici, andare nella schermata di avvio di Windows 8, andare nella ricerca applicazioni (premendo i tasti Windows + Q) e cercare gli strumenti avanzati delle prestazioni di sistema.
La stessa schermata si trova dal Pannello di controllo -> Prestazioni del sistema -> Strumenti avanzati -> Modifica aspetto di Windows
Nella prima scheda si può selezionare "Regola in modo da ottenere le migliori prestazioni".

Un trucco interessante per Windows 10 e 8 che permette di guadagnare molta velocità e diminuire il consumo di risorse è quello di impostare il tema grafico più leggero chiamato Aero Lite che sta nascosto.
Andare in C:\Windows\Resources\Themes , premere col tasto destro sul file aero.theme e selezionare Apri con -> Notepad.
Nella quinta linea del file di testo, trovare una proprietà chiamata DisplayName e modificarla scrivendo: DisplayName = Aero Lite
Allo stesso modo, trovare in basso la proprietà VisualStyles e modificare dove è scritto Aero.msstyles con Aerolite.msstyles
Salvare il file (ci vogliono diritti da amministratore.
Ora, dal desktop, è possibile cliccare col tasto destro del mouse -> e scegliere il tema leggero nelle opzioni di personalizzazione del desktop.

4) Interrompere l'indicizzazione
La ricerca di programmi e file in Windows 10 e 8 è molto buona ma costa fatica al computer.
Si può disattivare quindi l'indicizzazione dei file per migliorare le prestazioni complessive del sistema sostituendo lo strumento di ricerca predefinito con uno alternativo più leggero.
Per disattivare la ricerca di Windows e l'indicizzazione, premere col tasto destro destro nell'angolo in basso a sinistra dello schermo, cliccare su Esegui e scrivere il comando services.msc .
Trovare "Windows Search" nella lista dei servizi. cliccarci sopra e disabilitarlo nel menu a tendina del "tipo di avvio".
Si può anche limitare l'indicizzazione in una cartella specifica nelle "opzioni di indicizzazione" (premere Windows + Q e cercare).
Qui ci sono diverse opzioni spiegate nell'articolo su come cercare nome e contenuto dei file in Windows

5) Usare le impostazioni di risparmio energetico per migliorare le prestazioni
Se si utilizza un computer portatile, utilizzando le impostazioni di risparmio energia saggiamente si potrà ottimizzare il sistema in modo sensibile.
L'impostazione delle prestazioni massime di tutti i componenti hardware del computer è quella migliore, anche se, ovviamente, consumerà più batteria nel caso il pc non sia collegato alla presa corrente.
Cercare quindi le "Opzioni risparmio energia" e selezionare l'impostazione delle prestazioni elevate.
Se si preferisse trovate una combinazione personalizzata migliore e più bilanciata, si può leggere la guida sulle Opzioni di risparmio energia di Windows.

6) Tenere il sistema pulito e senza errori
Rimando alla guida per deframmentare e pulire un hard disk per ottimizzare il computer che rimane sempre valida per ogni computer Windows, qualsiasi versione essa sia.

7) Ogni tanto, spegnere il pc completamente
In un altro articolo abbiamo visto che c'è una funzione nuova per l' avvio veloce di Windows 10 e 8, con una modalità di semi ibernazione del computer quando viene arrestato il pc.
Per pulire la memoria da eventuali errori, ogni tanto sarebbe bene spegnere completamente il computer.

8) Utilizzare l'antivirus integrato
Perchè installare un altro antivirus quando Windows ne ha uno integrato al suo interno che rimane leggero e poco ingombrante sulle risorse?
L'antivirus è uno dei programmi che non servono più in Windows 8.
LEGGI ANCHE: Antivirus per Windows 10: meglio installarne uno o basta Windows Defender?

Per finire, due trucchetti da chiave di registro che piaceranno ai più geek:

9) MenuShowDelay è il nome di una proprietà in Windows dell'intervallo di tempo dal momento in cui si posa il cursore del mouse su un menù, fino all'apparizione dello stesso.
Per impostazione predefinita, il valore di questa proprietà è impostata su 400 millisecondi.
Modificando tale valore si può fare in modo che i menu compaiano più velocemente.
Premere Win + Q sulla tastiera per avviare la ricerca e digitare "regedit".
Navigare verso la chiave HKEY_CURRENT_USER > Control Panel > Desktop , cercare la proprietà MenuShowDelay, cliccare col tasto destro e scegliere Modifica.
Nella finestra che appare, cambiare il 400 con 20.
Cliccare OK, riavviare il computer e verificare la differenza.

10) MouseHoverTime è un'altra proprietà in Windows 8 che determina il tempo cdi attesa per visualizzare un menu pop-up quando si passa sopra un elemento.
Il suo valore può essere alzato per accelerare le cose.
Sempre dal regedit, andare alla chiave HKEY_CURRENT_USER > Control Panel > Mouse, evidenziare Mouse e, sulla destra, cercare il parametro MouseHoverTime.
Modificarlo scrivendo un numero tra 0 e 20, riavviare il pc e verificare.

In un altro articolo, alcuni consigli per ottimizzare Windows 7 per un pc veloce e migliori performance, che valgono anche per Windows 8 e Windows 10

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)