Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Creare un sistema home-cinema da collegare alla tv per vedere film e video online

Pubblicato il: 22 agosto 2012 Aggiornato il:
3 modi economici per creare una stazione multimediale a casa: Raspberry, Apple TV, un portatile con XBMC
pc home-heater multimediale Oggi è molto più semplice vedere film oppure collegarsi a siti di video come Youtube dalla propria televisione.
Ad esempio, senza dover comprare alcun decoder, è possibile, con i moderni televisori, collegare una penna USB al cui interno sono presenti i film da vedere.
Chi non ha una TV con presa USB può sempre collegarci la XBox 360 usandola come una stazione multimediale oppure comprare un hard disk multimediale, quelli con i pulsanti sopra ed un software di gestione all'interno (come erano i vecchi videoregistratori).
Invece di spendere soldi in costosi hard disk o stazioni multimediali ben confezionate ed evitando di bruciare la Xbox più utile e divertente per i videogiochi, ci sono soluzioni incredibili, anche gratuite e assolutamente alla portata di tutti per crearsi un sistema home-cinema a casa.
Oggi, basta un computer per creare una stazione multimediale completa da collegare allo schermo per vedere film e video, anche in streaming da internet in siti come Youtube.

Le soluzioni possono essere di 4 tipi, senza esborsi particolarmente elevati.

1) Usare il Chromecast per vedere in TV video e film in streaming dal PC come spiegato in un altro articolo.

2) Raspberry Pi
Chi ancora non sa cosa sia, dovrebbe leggere l'articolo sul Raspberry ed altri computer a scheda da 20/60 Euro.
Si tratta di un dispositivo rivoluzionario, un computer vero e proprio ad un prezzo bassissimo, che viene venduto senza involucro, senza tastiera, senza hard disk, senza mouse e senza schermo.
Si tratta quindi di una scheda di transistor in cui si può installare Linux, si può collegare un monitor e tastiera e si può inserire una scheda SD.
L'unità è piccola e si può collegare ad una TV, sul retro, con un cavo HDMI.
Sul Raspberry si può installare il software multimediale Osmc, attaccare un hard disk esterno alla porta USB o una scheda SD, collegarlo a internet con un cavo Ethernet o con il Wifi, attaccargli tastiera e mouse per l'iniziale configurazione e vedere tutto alla tv.
Osmc utilizza l'ottimo media center open source XBMC.
Ottimo anche il programma Openelec Kodi a cui è possibile aggiungere tutti i plugin per vedere video in streaming supportati da Kodi.
Come telecomando si può usare semplicemente uno smartphone Android o un iPhone collegato alla stessa wifi.
Il Raspberry PI si può ordinare online senza problemi.
In un altro articolo, la guida completa con tutti i dettagli su come usare il Raspberry da computer o da Mediacenter per la TV.

3) Apple TV
La Apple TV potrebbe essere il dispositivo perfetto, per avere il cinema a casa senza abbonarsi a servizi Premium o cose simili solo se viene sbloccata.
Purtroppo solo con un jailbreak (cosa non troppo semplice per tutti) si può liberare il dispositivo dai limiti imposti dalla Apple (controllare se esiste una modalità di sblocco per la versione in vendita attualmente).
Il Jailbreak sulla Apple TV permetterà di installarci sopra XBMC, mantenendo la funzionalità di AirPlay e l'integrazione di iTunes.
In alternativa a XBMC è anche possibile utilizzare Plex, un altro dei migliori software media center.

4) Un vecchio portatile
Come visto, si può collegare un computer alla TV in diversi modi.
Per fare una stazione multimediale di alto livello da tenere nel mobiletto del televisore, si può usare anche un vecchio portatile che sia però munito di uscite HDMI o DVI e che supporti la visione di video HD.
L'ideale è un netbook di quelli piccoli, che non ingombri, costi poco e sia equipaggiati con Wifi, porte USB e porta HDMI / DVI.
Sul Netbook si può anche lasciare Windows ed installarci sopra uno dei programmi Media Center come XBMC, MythTV o Plex.
Una soluzione migliore, però, si può avere con una distribuzione Linux Live da far partire tramite penna USB (senza quindi installazione al posto di Windows, vedi come creare una penna USB Linux Live da usare su qualsiasi computer).
La scelta è Openelec, una versione ottimizzata di XBMC, un sistema operativo che si accende in 10 secondi, leggero e perfetto.
Con Openelec nella Penna USB, come si accende il computer, si entra subito nella console multimediale dove è possibile navigare sui siti internet di streaming o scorrere i titoli dei film salvati nel pc.
Simile a Openelec è anche XBMCBUntu

Queste sono solo alcune idee per costruirsi da soli una stazione multimediale home cinema personalizzabile, portatile ed estremamente flessibile o aggiornabile.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)