Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Firefox 14 con ricerche protette, blocco dei plugin e autocompletamento

Pubblicato il: 19 luglio 2012 Aggiornato il:
Le 5 novità portate su Firefox 14 che rendono il browser più sicuro
Firefox 14 Nella giornata di ieri Mozilla ha rilasciato la nuova versione del suo browser, Firefox 14.0.1.
Rispetto Firefox 13, che aveva aggiunto novità più sostanziali, Firefox 14 non è un aggiornamento poi così evidente se non fosse per la presenza di 5 piccoli miglioramenti, poco visibili che bisognerebbe conoscere.
L'aggiornamento di Firefox 14 infatti porta un maggior livello di sicurezza alla navigazione con un cambiamento poco visibile ma molto rilevante.

1) Il cambio più importante è la ricerca protetta con Google da Firefox 14.
Come si può notare, tutte le ricerche fatte su Google dalla barra di ricerca hanno l'indirizzo che inizia con https.
Questo garantisce che tutte le parole cercate con Google vengono inviate in modalità protetta, non visibile all'esterno.
I proprietari dei siti trovati non sapranno come gli utenti sono arrivati sul loro sito e dall'esterno, i software per sniffare il traffico di rete non potranno spiare quali ricerche vengono fatte.
La crittografia delle ricerche con Google ed anche per altri motori di ricerca come Bing.
Ricordo che, già da tempo, le ricerche sono protette (https) su Google.it per tutti gli utenti.

LEGGI ANCHE: Aprire siti sempre in HTTPS, con connessione protetta e dati cifrati

2) La seconda novità è l'autocompletamento degli indirizzi sulla base della cronologia di navigazione e dei siti salvati tra i preferiti.
Firefox 14 completa le URL durante la digitazione con suggerimenti che cambiano a seconda delle lettere che si scrivono.
Questo è attivo solo per gli indirizzi tipo www.navigaeb.net e non per le query di ricerca.

3) Un altro miglioramento alla sicurezza di Firefox 14 è la possibilità di attivare selettivamente i plug-in su un sito web specifico, con un click.
Chi usa anche Google Chrome, avrà forse capito che si tratta della stessa funzione Click-To-Play, utile a bloccare il caricamento di animazioni in Ffash, applet Java o altri script sui siti internet, fino a che non ci si clicca sopra.
Per abilitare il Click To Play in Firefox 14 bisogna aprire la pagina di configurazione (scrivere sulla barra degli indirizzi il comando about:config), cercare plugins.click_to_play e cliccare due volte per attivarlo.

4) La nuova caratteristica del Pointer Lock API, è una tecnologia che consente di accedere ai siti web con giochi online e applicazioni web animate, in modo da essere più precisi nel muovere il mouse e, quindi, giocare meglio.
Di fatto, viene ridotto il ritardo tra scatti e movimenti con risultati abbastanza evidenti.
Provare, ad esempio, col gioco dimostrativo di Mozilla Browser Quest

5) Firefox 14 su Mac ha una novità interessante perchè permette (finalmente) di aprire il browser in modalità full screen.

In aggiunta a queste modifiche, ci sono, come sempre, aggiornamenti di sicurezza e correzioni di bug minori.
Sorprende invece il fatto che Firefox non abbia fatto nulla per correggere quei problemi portati dalla nuova scheda iniziale a miniature d'anteprima portata con Firefox 13.
Di sicuro, la prossima versione Firefox 15, porterà maggiori novità già visibili se si scarica Firefox in versione beta o Aurora.

Chi vuole installarlo da zero su Windows, Linux o Mac, può scaricare Firefox 14 in italiano dal sito ufficiale.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)