Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Cosa sapere prima di comprare il cellulare smartphone nuovo

Pubblicato il: 10 luglio 2012 Aggiornato il:
Guida all'acquisto di uno smartphone: le cose da guardare e da sapere riguardo sistema, processore, RAM e memoria
come scegliere lo smartphone Fino a qualche anno fa, chi voleva comprare il cellulare andava nel negozio, guardava i modelli e sceglieva quello che gli piaceva di più, tanto erano tutti uguali, l'importante era che mandassero gli SMS ed avessero una ricezione decente.
In quel tempo, che oggi sembra lontanissimo, il leader incontrastato era la Nokia e tutti avevano un 3310, leggero, economico, facile da usare, indistruttibile.
Poi arrivò l'iPhone ed il mercato dei cellulari cambiò radicalmente con i nuovi smartphone.
Oggi i commessi dei centri commerciali hanno bisogno davvero di studiare da tecnici elettronici se vogliono fare bene il loro mestiere.
Tanti clienti, prima di comprare un cellulare potrebbero fare domande come: "quale ha la CPU più potente?", "quanti pixel ha lo schermo e la fotocamera?", "come sta messo a memoria?", "verrà aggiornato questo modello?".

LEGGI ANCHE: Vale la pena comprare uno smartphone economico Android?

Chi conosce come vanno queste cose sa benissimo che non bisogna fidarsi dei commessi che, in fondo, per quello che sono pagati, non sono nemmeno tenuti ad essere troppo informati.
Il modo migliore per sapere quale telefonino smartphone è meglio comprare è quello di informarsi da soli sui blog specializzati, dove non mancheranno i commenti di chi ha avuto esperienze dirette.
Questa breve guida è un riepilogo delle cose da sapere prima di comprare un nuovo smartphone in modo da non perdersi in tanti inutili e futili dettagli.

1) La prima cosa da decidere oggi prima di comprare uno smartphone è il sistema operativo: Android, iOS o Windows Phone.
In modo estremamente sintetico diciamo che:
- iOS (iPhone) è un sistema facile da usare e veloce, le applicazioni disponibili sono tantissime, ma la maggior parte si pagano, anche se i prezzi vanno da 1 a 5 Euro per la maggior parte.
- Android anche è veloce (anche se dipende dal modello di telefono scelto), ma è un po' meno facile da usare, almeno se si vuole ottenere di più dal proprio smartphone.
Con Android però si possono fare molte più cose, è un sistema libero, si può addirittura installare una versione di sistema personalizzata e ci sono tantissime le applicazioni che si possono installare gratuitamente.
Il problema di Android è la frammentazione dei modelli, alcuni ottimi, altri scadenti (il prezzo è un buon indicatore in questo senso).
- Windows Phone è l'ultimo arrivato, forse il più bello esteticamente, ma molto chiuso, con meno applicazioni disponibili rispetto Android e iPhone, soprattutto a pagamento.
Tutto questo per dire che: chi vuole solo un telefono per telefonare, vedere la posta e fare foto, probabilmente può comprare un iPhone o un Windows Phone, se però si volesse fare di più e smanettare con cellulare usandolo come un computer, Android diventa sicuramente più interessante.

2) Schermo, dimensioni e Design rimangono sempre parametri soggettivi e ciascuno deciderà secondo i propri gusti.
Oggi è possibile comprare uno smartphone online, senza andare in un negozio quindi ci sono foto da ogni angolazione per ogni modello.
Alcuni telefoni come il Samsung Galaxy sono belli grandi, così come i Nokia Lumia ed anche gli iPhone non è che siano così piccoli.
Il fatto è che uno smartphone deve avere lo schermo grande quindi, i modelli con schermo più piccolo andrebbero evitati (molte applicazioni potrebbero non funzionare per mancanza di spazio e navigare su internet può diventare più difficoltoso).
Riguardo il display del telefono ci sarebbero tantissime considerazione da fare riguardo termini come AMOLED o Retina su cui ci si può informare facendo qualche ricerca su Google.

3) Il processore
Gli smartphone di oggi hanno la potenza di elaborazione dei computer desktop di meno di un decennio fa.
La CPU è una componente decisiva per la velocità del telefono di operare.
Ci sono diversi nomi sul mercato: ARM, Cortex, Snapdragon, Tegra.
Due sono comunque gli elementi chiave: frequenza e numero di core.
La decisione non è sempre così facile da fare, ma in genere più core ci sono, meglio è.
Ad esempio, un processore dual-core da 1,0 Ghz sarà più fluido e veloce di una CPU single-core da 1.5 Ghz.
Non sono solo i giochi a richiedere un processore scattante ma anche tante applicazioni come il navigatore GPS e Facebook.
Un processore con più core può aprire due o più applicazioni o giochi insieme senza soffrire troppo.

4) RAM e memoria anche sono molto importanti.
In generale, più RAM ha lo smartphone, più si possono eseguire programmi sul telefono senza rallentamenti.
1GB di RAM è una quantità eccellente per chiunque, 512 anche è accettabile, non meno però.
La memoria dei telefoni, il sistema di archiviazione (da non confondere con la RAM) è importante se si prevede di installare tante applicazioni sullo smartphone e se si prevede di usare il cellulare come un iPod per sentire musica o anche per vedere film.
16GB, di media, è una quantità enorme.
Considerare che ci sono modelli in cui è possibile inserire una memoria aggiuntiva (la scheda SD) per aumentare tale memoria (per salvare mp3 e foto) ed altri, come l'iPhone, che non permettono di aumentare lo spazio.

5) Altre cose importanti da sapere possono poi essere:
- La fotocamera: può servire che ce ne sia una anche davanti per fare videochiamate, mentre, se si vogliono fare foto di alta qualità, è importante guardare il numero di megapixel.
- La durata della batteria è sempre un fattore deludente sui moderni smartphone quindi meglio non crearsi grosse aspettative a dispetto degli annunci sulla scatola.
- ricevitori e sensori importanti sono Bluetooth, Wifi, 3G e GPS.
In alcuni modelli poi c'è anche la radio che però, solitamente, si usa poco.
- La ricezione oggi è sempre all'altezza, quello che bisogna guardare è, nel caso si compri il telefono con abbonamento, la ricezione dell'operatore a casa o in ufficio, per assicurarsi che prenda.
- Altri modelli come i Blackberry sono, secondo me, da evitare per la limitatezza del sistema operativo.

Infine, se non si hanno particolari esigenze tecniche, vale sempre la regola del "più spendi più ottieni" anche se, nel caso dell'iPhone, si paga anche il marchio ed il design della Apple, sempre di moda e di tendenza.
In un altro post ho elencato alcuni siti per fare confronti tra i vari smartphone e cellulari che possono essere utili se si ha già un'idea su quale marca o modello comprare.

In un altro articolo, per chi ancora non è entrato in questo mondo, si può leggere cosa si può fare con uno smartphone, applicazioni e funzioni principali.
Lo spazio qui sotto è aperto a qualsiasi commento per completare questa mini guida.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
3 Commenti
  • Maria Clara Ila
    28/1/14

    ho letto volentieri questo articolo..sicuramente mi aiuterà nella scelta!

  • Natàlia
    9/3/16

    good. Interessante spiegazione,vedrò di informarmi,grazie.

  • serendip
    31/5/16

    Grazie,per lo meno ho le idee più chiare.