Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Per installare le app Android incompatibili per uno smartphone

Pubblicato il: 15 giugno 2012 Aggiornato il:
Come installare le applicazioni non compatibili per il proprio modello di cellulare Android (solo con root)
installare apps non compatibili su Android Aggiornamento: invece di fare modifiche al telefonino, con o senza root, è possibile scaricare le app come file APK dal PC (o dal telefono stesso), poi trasferire sul telefono usando Google Drive o altri servizi cloud e poi installandola manualmente.
L'unica cosa da fare è di attivare, nelle impostazioni di sicurezza di Android, il permesso a installare app provenienti da origini sconosciute, ossia che non sono da Google Play Store.


Il più grosso problema di Android è che, a differenza degli iPhone, viene installato su una moltitudine di modelli di telefoni.
A causa di questa frammentazione, è possibile che alcune applicazioni risultino incompatibili con il proprio smartphone.
Penso sia capitato a tutti di andare sullo store Google Play per scaricare un'app e leggere il messaggio "Questa applicazione non è compatibile con il tuo telefonino".
Gli utenti Android più smaliziati che usano il cellulare senza accontentarsi di quanto offerto ma personalizzandolo in tutto e per tutto, possono applicare un trucco per ingannare il Market Android ed installare anche le applicazioni che risultano non compatibili con il modello di smartphone in uso.

Non che sia difficile ma siccome si va a toccare un file di sistema, per applicare questo hack, è necessaria una certa dimestichezza con Android e, soprattutto, è richiesto che il cellulare sia sbloccato con permessi di root (vedi come fare lo sblocco con root di Android).
Alcune applicazioni non funzioneranno nemmeno dopo l'installazione risultando effettivamente incompatibili, ma, molto spesso, esse funzionano, soltanto che lo sviluppatore, non avendola testata su quel modello o non volendo darne supporto, non l'ha elencato tra i cellulari compatibili.
Tra questi ci sono soprattutto i giochi ma anche diverse altre app.

Per eseguire questo trucco, il cellulare deve essere stato sbloccato con accesso root e bisogna installare l'applicazione ES Gestore File, gratuita, da Play Google.
ES File Explorer è uno dei migliori File Manager per Android per esplorare file e cartelle.
Lanciare ES Gestore File, premere su Menu e poi mettere la crocetta sull'opzione "Vai alla radice", su "Sfoglia come root" e su "Monta File System".
Tornare quindi alla lista di file e premere il tasto SU, fino a raggiungere la cartella /system.
Scorrere i file della cartella System fino a trovare il file build.prop.

Il file build.prop contiene alcune stringhe di testo che identificano il modello del cellulare.
Se si modifica questo file, Google Play e altre applicazioni crederanno che si sta utilizzando un dispositivo diverso da quello che in realtà si possiede.
Prima di modificare questo file, meglio crearne una copia di backup e prestare molta attenzione quando si modifica questo file, senza cambiare nessuna riga e nessuna lettera che non sia specificatamente citata in questo post.
Se si modificano altre parti del file, il telefono potrebbe smettere di funzionare.
Per fare una copia di backup, toccare a lungo sul file build.prop, selezionare Copia e poi navigare verso la cartella /sdcard e fare Incolla.

Ora si può modificare il file: premere a lungo sul build.prop nella cartella /system, selezionare Apri Come > Testo e scegliere come applicazione ES Note Editor.
Nel file di testo, scorrere verso il basso e cercare due righe: ro.product.model e ro.product.manufacturer.
Si troverà scritto, ad esempio,
ro.product.model=Wildfire
ro.product.manufacturer=HTC

Cambiare quindi il nome del telefono ed la marca mettendo, ad esempio:
ro.product.model=Nexus S
ro.product.manufacturer=Samsung

Dopo aver effettuato questa modifica, toccare il tasto del menu e selezionare Salva.

Per finire, chiudere ES File Explorer, entrare nelle Impostazioni del telefonino, toccare su Applicazioni -> Gestione Applicazioni -> Tutte, cercare Google Play e cancellare i dati.
Riavviare infine il dispositivo ed andare a vedere la modifica andando in Impostazioni -> Info sul telefono per scoprire come Android veda ora un cellulare Nexus S della Samsung anche se in realtà è un modello HTC.
Riaprire quindi Google Play, accettare le condizioni ed il contratto di licenza e cercare le app che prima risultavano non compatibili per installarle e vedere se funzionano.

Tale procedura è stata testata con successo.
L'unico problema è trovare i nomi esatti dei product model di cui non ho trovato una lista completa.
Le restrizioni riguardanti il sistema operativo (quindi le app solo per Android 4.0) non funzioneranno comunque.
Per le restrizioni di localizzazioni e le app che funzionano solo in alcuni paesi invece c'era l'applicazione Market Enabler che ora non esiste più sul Google Play Store.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)