Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Aggiungere comode funzioni a Windows con 7 piccole modifiche

Pubblicato il: 15 maggio 2012 Aggiornato il:
7 modifiche di Windows molto comode per rendere più veloce il lavoro sul computer e risparmiare tempo
comode modifiche per Windows 7 Dopo anni di Windows, ormai chi usa il computer, per lavoro o per diletto, sa bene (o dovrebe sapere) come muoversi tra le cartelle, spostare file e personalizzare le varie funzioni offerte dal sistema operativo Microsoft.
Parlando specificatamente di Windows 7 (ma anche su Vista e Windows XP), vediamo come aggiungere alcune funzioni comode, facendo piccolissime modifiche al sistema, senza scaricare programmi.
Si tratta di piccoli ritocchi, a cui forse non si è mai pensato, ma che sono capaci di rendere migliore l'esperienza di lavoro con un pc Windows che, per la sua struttura, rimane sempre altamente customizzabile e modificabile a seconda delle esigenze.

1) Chi è stanco di scrivere la password ogni volta che si accende il computer, può configurare Windows all'accesso automatico, senza rinunciare alla protezione della password.
La password di Windows è una piccola misura di sicurezza di base per il computer quindi rimane importante (mai lasciarla vuota) però, se quel pc è sicuramente acceso sempre dalla stessa persona, questi potrebbe attivare l'accesso automatico, in modo che non si debba
Accedere al menu Start, digitare il comando "netplwiz" nella barra di ricerca o in "Esegui" e premere Invio.
Se questo non funziona, nella casella "Esegui", digitare il comando "control userpasswords2" che porta alla stessa finestra.
Dalla schermata di gestione dell'account utente, deselezionare la casella di controllo "Per utilizzare questo computer è necessario che l'utente immetta il nome e la password" e cliccare Ok.
Nella guida su "Come saltare la richiesta di login e password all'avvio del pc Windows", è approfondito il discorso segnalando anche un programma per fare l'autologon dopo uno stato di ibernazione o sospensione.
In ogni caso, quando si blocca il pc (premendo la combinazione tasti Windows-L), viene richiesta la password per rientrare.

2) Creare collegamenti veloci per bloccare, spegnere, ibernare, sospendere o mettere in standby il computer.
Ogni volta che si deve spegnere il pc, bisogna andare su Start e poi su Arresta il sistema per spegnerlo.
Più complicato invece metterlo in stato di ibernazione o sospensione che richiede di andare nelle opzioni aggiuntive spostando il mouse sulla freccetta vicino "Arresta il sistema".
Per fare prima, è possibile creare un box di icone sul desktop che eseguono l'operazione scelta con un doppio click.
Cliccare quindi con il tasto destro su una parte vuota del desktop e selezionare Nuovo -> Collegamento.
Come collegamento scrivere il comando shutdown.exe -s -t 00, andare Avanti, scrivere un nome a piacere e poi dargli un nome completando la procedura guidata.
Dopo aver creato il tasto, si può cambiare l'icona del pulsante cliccandoci sopra col tasto destro ed accedendo alle proprietà del collegamento.
Per le altre operazioni, il collegamento veloce è:
Riavvio = shutdown.exe -r -t 00
Blocco computer = Rundll32.exe User32.dll,LockWorkStation
Ibernazione = rrundll32.exe PowrProf.dll,SetSuspendState
Sospensione = rundll32.exe powrprof.dll,SetSuspendState 0,1,0
Dopo aver impostato le scorciatoie, è spostare i vari pulsanti in una zona del desktop oppure spostarli nella barra delle applicazioni in basso.

In un altro articolo sono elencati altri collegamenti veloci da aggiungere come pulsanti del desktop e c'è anche un pacchetto da scaricare con tutti i collegamenti di Windows 7 per tutte le funzioni e programmi

3) Sfogliare tutte le cartelle del computer dalla barra delle applicazioni.
Su Windows 7, XP e Vista, si può creare facilmente un nuovo menu di esplorazione simile al menu Start, per navigare lungo tutti i percorsi e le cartelle di file.
Prendendo la cartella "Computer", quella di partenza dove sono elencati i dischi, si può cliccare col tasto destro sulla barra delle applicazioni, selezionare la voce "Barre degli strumenti" e poi creare una nuova barra di strumenti.
Dal lato sinistro, selezionare la cartella Computer, e poi premere il pulsante "Seleziona cartella" nella parte inferiore.
A questo punto, la scritta "Computer" apparirà sulla barra delle applicazioni.
Cliccando con il mouse sulle doppie freccette, si espande la struttura delle cartelle per un accesso a tutte le cartelle e, quindi, a tutti i file.

4) Prendere la proprietà di file e cartelle
In WIndows 7, l'utente non è amministratore del computer e non è proprietario di tutte le cartelle e di tutti i file.
Può quindi capitare di ricevere messaggi di accesso negato ad alcuni file di sistema che si vorrebbero modificare.
Per questo, si può facilmente aggiungere un'opzione "Take Ownership" o "prendi possesso" al menu contestuale che si apre quando si fa clic col tasto destro del mouse su un file o una cartella del Computer.
Per installare questa nuova voce di menu, basta scaricare questo file zip la cui spiegazione è nell'articolo: Accesso completo e possesso (Ownership) di file e cartelle in Windows 7.

5) Aggiungere i tasti "Copia nella cartella" e "Sposta" al menu contestuale che compare quando si preme il tasto destro su un file.
Fino ad ora, gli unici due modi per spostare o copiare i file in un'altra cartella sono stati:
Aprendo entrambe le cartelle e trascinando i file da una all'altra;
Aprire una cartella, selezioanre il file e fare il "Copia" (con CTRL-C), aprire la seconda cartella e fare "Incolla" (CTRL-V).
Per fare prima, si può installare il pulsante Muovi (che sarebbe il taglia e incolla) o Copia e incolla al menu contestuale che elimina la necessità di aprire entrambe le cartelle, quella di origine e quella di destinazione.
Questa modifica è spiegata al punto 9 dell'articolo sui Trucchi di Windows 7 e si può applicare velocemente cliccando sui file .reg di questo archivio zip.

6) Cambiare funzione o disattivare il tasto Caps Lock o Bloc Maiusc.
Il tasto Caps Lock o Bloc Maiusc è quello che blocca la scrittura in maiuscolo, sulla sinistra della tastiera.
Se, come penso, non si usa quasi mai il Bloc Maiusc, allora lo si può cambiare dandogli una diversa funzione oppure disabilitare.
Per questo scopo si può usare un semplice programma citato nella guida su come cambiare i tasti (rimappare) o disabilitarli sulla tastiera del computer

7) Disabilitare la richiesta di riavvio del computer dopo ogni aggiornamento di Windows.
Una vera bestia nera per le persone che lavorano al computer è la richiesta di riavvio di Windows dopo un aggiornamento automatico.
A volte poi, quando si fa il riavvio, ci vuole diverso tempo di attesa prima che gli aggiornamenti vengano installati.
Anche per questo scopo, seguire la guida per disattivare il riavvio automatico o lo spegnimento del pc dopo un aggiornamento.

Queste sono solo alcune delle più comode modifiche da fare a Windows per migliorarne l'efficienza.
In altri articoli avevo scritto riguardo:
- Come aggiungere opzioni al menu contestuale del tasto destro del mouse
- 10 trucchetti per navigare cartelle e sfogliare file su Windows
- Migliori trucchi al registro di sistema da modificare su Windows.

Fatemi sapere cosa ne pensate di queste modifiche nella sezione dei commenti qui sotto e se ci sono problemi.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)