Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Meglio un Netbook o un tablet come computer portatile?

Pubblicato il: 21 marzo 2012 Aggiornato il:
Guida per scegliere quale computer portatile comprare: pregi e difetti dei netbook e dei tablet a confronto
Meglio un netbook o un tablet? L'andamento attuale del mercato di consumo dei computer portatili sta spingendo i consumatori verso i tablet ossia le tavolette con schermo touchscreen di cui l'iPad è oggi il più famoso interprete.
La crescita dei tablet porta una contrazione nel mercato dei netbook ossia dei portatili piccoli, di dimensioni compatte.
I netbook sono diversi dai normali portatili perchè hanno dimensioni più piccole e sono quindi più portatili e leggeri, con la dimensione dello schermo che va dai 9 agli 11 pollici.
Proprio per incontrare questo pubblico crescente la Microsoft sta sviluppando un sistema Windows 8 ottimizzato per i tablet ed anche Google continua a spingere sul suo Android che ormai non è solo un sistema operativo per gli smartphone ma può essere usato anche sui normali computer.
La Intel sta spingendo la produzione dei processori per i tablet cercando di competere con ARM che, attualmente, produce i processori migliori per i dispositivi mobili.
Quindi, la domanda di oggi è: "sono migliori i tablet oppure i netwbook?"
Per rispondere a questa domanda bisogna capire quali esigenze vanno a coprire questi due tipi di computer.

Tanto per cominciare, i netbook non stanno morendo, semplicemente è la parola netbook che è passata di moda.
I piccoli computer portatili oggi vengono chiamati dai produttori con nomi come Ultrabooks oppure semplicemente Minicomputers e chissà come si chiameranno in futuro.
Rimanendo imparziale sulla questione, vediamo perchè un mini pc è meglio di un tablet e, viceversa, perchè si dovrebbe preferire un iPad o un tablet di altro tipo rispetto al classico computer portatile compatto con tastiera.

1) I netbook sono più convenienti, costano meno e durano di più.
Un computer portatile può costare dai 300 ai 600 Euro che è il prezzo dell'iPad.
Su un netbook si può installare Windows o Linux ed è possibile scrivere, sono più resistenti e, anche se fuori moda, possono sempre essere aggiornati per rimanere al passo coi tempi.
Ogni anno, esce la nuova versione di iPad, di Samsung Galaxy o di altri modelli che rendono vecchio e quasi obsoleto quello attuale che magari non è più possibile aggiornare perchè andato fuori produzione (ad esempio chi aveva l'iPad 1 potrebbe oggi soffrire un complesso di inferiorità rispetto l'iPad 2 mentre chi aveva comprato un tablet Android un anno fa potrebbe essere impossibilitato ad aggiornare il sistema alla nuova versione).
Viceversa, in netbook con Windows o, meglio ancora, con Linux Ubuntu (si può adesso anche installare Android su un netbook) può sempre essere aggiornato, gratis (se Linux) a pagamento (se Windows) senza problemi.

2) Le tavolette touchscreen hanno uno schermo migliore rispetto i netbook quindi sono più adatti all'intrattenimento, la visione dei film, per vedere e modificare le foto, per giocare.
Se si vuole solo un computer per andare su Facebook, su Twitter e per guardare film, il tablet è sicuramente la scelta migliore da fare.
Ci si può mettere sul divano oppure a letto, scorrere il dito sullo schermo e navigare su internet o interagire con le varie applicazioni.
Se quindi si è consumatori di internet e applicazioni, vince il tablet ma se si vuol creare qualcosa, è necessario un computer.
La tastiera touchscreen è terribile se si lavora scrivendo.

3) Da quanto detto al punto precedente, siccome lo schermo è migliore, anche la qualità grafica è di maggior qualità (a meno che non si compri un computer portatile da 1000 Euro) quindi diciamo che un tablet è perfetto anche per la lettura.
Se però non piace l'idea di leggere libri elettronici su uno schermo, questo punto per i tablet viene perso.

4) Molti netbook sono equipaggiati con il processore Intel Atom che non è il massimo mentre i tablet sono e saranno forniti di processore ARM, decisamente migliore e moderno.
Questa differenza tecnica porta i tablet ad essere più performanti dei netbook che, come i classici computer, possono diventare lenti e più macchinosi.
Questo è sicuramente un punto a favore dei dispositivi portatili touchscreen.

5) Su un tablet senza tastiera è difficile lavorare su documenti, tesine o calcoli tabellari o qualsiasi lavoro da scrittore.
A seconda del lavoro che si fa, un tablet può essere perfetto per mostrare ai clienti progetti o slides ma, per scrivere e creare, è necessario un computer.
Certamente si può dire che se già si possiede un pc desktop normale e non si prevede di lavorare fuori l'ufficio o fuori casa se non per rispondere alle mail o chattare, allora torna ad essere più conveniente un tablet.

In conclusione, non si può di certo affermare che i mini computer portatili stiano morendo.
Anche se sono oggi fuori moda, i netbook sono perfetti per lavorare e, per leggerezza e minor spazio, sono anche più portatili rispetto i notebook da 14 o 15 pollici.
I tablet sono maneggevoli, offrono grandi prestazioni, sono perfetti per navigare su internet, per scrivere su Facebook e per giocare ma non sono adatti al lavoro nel senso stretto della parola.

LEGGI ANCHE: Far diventare il tablet potente come un PC normale (iPad e Android)

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)