Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Autorizzare i permessi delle applicazioni su Android

Pubblicato il: 2 marzo 2012 Aggiornato il:
Permessi applicazioni Android Ogni volta che si installa un'applicazione su Android, come si può notare, vengono evidenziati i vari permessi richiesti dall'app per funzionare.
Tali permessi sono relativi alla lettura di dati del telefono come la rubrica ed i messaggi ed all'uso di alcune funzioni di Android come la connessione internet.
I permessi su Android sono del tipo prendere o lasciare quindi, se non si è d'accordo, non rimane che rinunciare all'applicazione.
Nella maggior parte dei casi, le app serie chiedono le autorizzazioni per usare le funzionalità e per leggere dati interni che, se gli fossero negati, ne comprometterebbero il funzionamento (ad esempio Whatsapp deve leggere la rubrica altrimenti non può funzionare).
In altri casi però i permessi sono sicuramente esagerati e può non servire, per esempio, che un gioco debba richiedere la localizzazione oppure la connessione internet.
Su Android non c'è un modo per gestire i permessi delle applicazioni installate quindi bisogna usare degli strumenti esterni.
In questo post vediamo due app per gestire i permessi, una, la più completa, che funziona solo per cellulare Android con root, l'altra che invece funziona su tutti.

1) Chi ha Android sbloccato con root, può installare X Privacy Installer che agisce a fondo sul sistema e monitora i permessi richiesti dalle applicazioni, facendo decidere all'utente se abilitarli o meno.
Nell'interfaccia dell'applicazione ci sono le opzioni per bloccare uno o più dei permessi possibili (SMS, localizzazione, ID telefono, internet ecc.) per le varie applicazioni che ne richiedono l'accesso.
Le applicazioni attendibili possono essere spostate in una lista bianca, dando loro i permessi necessari per quello che devono fare.
L'applicazione rimane poi in background e controlla tutte le applicazioni utente durante il loro uso, inviando una notifica ogni volta che viene richiesto un permesso.
Si può allora scegliere se abilitarlo o meno.
Dopo poco tempo che si usa il cellulare, la maggior parte dei permessi dovrebbe essere regolata quindi il fastidio iniziale delle notifiche dovrebbe attenuarsi notevolmente.
Se si desidera, si può comunque spegnere il "Security Service" e disattivare il monitoraggio.
Si può comunque impostare un tempo per far scomparire la notifica ed un'azione predefinita (rifiuto o permesso) che si autoseleziona.
Il visualizzatore del registro di sicurezza consente di controllare le richieste e le autorizzazioni giornaliere, settimanali e totali.

2) Privacy Protector funziona invece su tutti i cellulari Android e non è necessario il root.
Questa app, molto più semplice, permette di disattivare o permettere la localizzazione automatica ed il possibile uso di internet per ogni applicazione installata.
All'apertura, basta premere su Manage Application per vedere la lista delle app che usano il servizio di localizzazione via GPS (LOC) e internet (NET).
Mettendo la crocetta, si revoca il permesso.
E' interessante notare che, per le app che non necessitano di internet, tramite Privacy Protector si rimuovono anche le pubblicità ed i banner che compaiono sullo schermo durante l'esecuzione di un'app.
Per questo scopo però + meglio usare un'app specifica come Adaway, una delle migliori applicazioni per cellulari Android sbloccati con root.

3) Senza Root e per tutti gli smartphone Android c'è la facilissima App Ops Starter che serve proprio a gestire i permessi di ogni singola applicazione in modo facile e intuitivo.

Tutte le applicazioni sono gratuite e possono essere usate per avere maggiore controllo sul proprio telefonino Android.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • Romina Stanganelli
    29/4/14

    Io ho installato lo letto su altri articoli my permission buona