Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Migliorare il caricamento dei programmi disattivando Prefetch e SuperPrefetch su Windows

Pubblicato il: 19 gennaio 2012 Aggiornato il:
Disabilitare prefetch Questo articolo parla del programma TweakPrefetch che permette di resettare e configurare una particolare funzionalità dei sistemi Windows chiamata Prefetch su XP e SuperPrefetch su Windows 7.
Per sapere cosa è il Prefetch, almeno a grandi linee, si può leggere la breve spiegazione di Wikipedia dove si trova scritto che il Prefetch è una tecnica che permette di precaricare in background i programmi più utilizzati in modo da accelerare la loro esecuzione sul computer.
Sostanzialmente si tratta di una memorizzazione di dati in una cache che permette a Windows di caricare alcuni dati relativi ai programmi usati più frequentemente al suo avvio cosi, quando essi vengono eseguiti, il sistema va più veloce.
Sul sito del programma TweakPrefetch, si trova una spiegazione più esauriente di quello che avviene su Windows XP, Vista e Windows 7 ma funziona in modo ottimale soltanto su computer muniti di hard disk con più di 2 GB di memoria RAM.
Se quindi si possiede un pc con memoria inferiore ai 2G oppure con un SSD (disco a stato solido) al posto del normale Hard Disk, si possono aumentare le prestazioni del sistema disabilitando o svuotando il Prefetch.

Il Disco a stato Solido SSD è già molto veloce quindi il Prefetch non darebbe alcun beneficio e può essere disattivato.
La disabilitazione del prefetch diminuisce i caricamenti sul disco SSD prolungandone il suo corretto funzionamento.
Se la memoria RAM è inferiore ai 2GB, il Prefetch non aiuta assolutamente nel caso in cui si vadano ad aprire programmi meno usati, ad esempio un videogioco oppure un software da lavoro che si usa saltuariamente.
Inoltre tale funzione consuma parte della già esigua memoria.

TweakPrefetch permette di configurare prefetch e superfetch su Windows con molta facilità e senza creare alcun tipo di problema.
L'interfaccia mostra alcune opzioni già impostate per ottimizzare tale funzionalità.
È possibile attivare il prefetch o il superprefetch, solo per le applicazioni, solo per l'avvio di Windows, per entrambi (questa è l'impostazione predefinita) oppure disabilitarlo completamente.
Visto che tale funzionalità rimane un po' oscura anche ai più esperti, lo sviluppatore ha previsto un wizard per guidare l'utente alla configurazione ottimale.
Si può quindi premere su Tools e poi su Configuration Wizard.
Il programma rileva automaticamente la quantità di memoria installata sul computer, poi si deve selezionare se il pc monta un hard disk o un'unità SSD e, infine, scegliere come si usa il pc, se per far girare programmi da lavoro oppure videogiochi.
Premere quindi sul tasto Detect e, a seconda delle scelte, sulla destra vengono visualizzate le opzioni consigliate con un V verde per le opzioni da abilitare e una X rossa per quelle da disabilitare.
Premendo Apply si applicano le modifiche al sistema abilitando o disabilitando Prefetch e Superprefetch.

Nell'interfaccia principale, si può cliccare sul pulsante Options ed abilitare le opzioni avanzate per vedere comparire un ulteriore tasto, Clear Prefetch, con cui cancellare tutti i dati della cache che verrà ricreata al successivo avvio di Windows.
Questo può essere utile nel caso in cui si non si utilizzino più programmi che si aprivano spesso fino a qualche tempo fa ma, come scritto nel post sui 10 trucchi inutili per Windows è sconsigliato.

Se dopo aver applicato le modifiche, si trovasse un computer più lento di prima, si può sempre ripristinare la configurazione predefinita, quella di un Prefetch abilitato sia al boot che per le applicazioni.
TweakPrefetch è gratuito e richiede Microsoft .NET Framework per la sua esecuzione.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)