Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Cercare su internet proteggendo la privacy con DuckDuckGo e StartPage

Pubblicato il: 30 gennaio 2012 Aggiornato il:
Con DuckDuckGo e StartPage si possono fare ricerche su internet proteggendo la privacy, senza che nessuno registri quello che viene cercato
Alternative a Google Tutti in Italia utilizzano come motore di ricerca su internet Google.
Pochi altri, forse soltanto perchè quando si installa Windows si trova come motore di ricerca predefinito su Internet Explorer, usano Bing, il motore di ricerca di Microsoft che ora alimenta anche le ricerche di Yahoo.
Chi vuol però raffinare i suoi risultati, trovare cose che Google non trova, cercare risposte più precise, soprattutto se si cercano guide o modi di fare le cose, può effettuare ricerche più approfondite usando altri due alternative: DuckDuckGo e StartPage, due motori di ricerca che si stanno affermando sempre di più come principali concorrenti rispetto ai grandi colossi monopolisti.

LEGGI ANCHE: 50 Siti per cercare su internet qualsiasi cosa

Da un lato, Bing, rimane un motore di ricerca un po' grezzo e poco dinamico, che offre spesso risultati di ricerca da pagine web vecchie o non più aggiornate.
Inoltre, se forse le ricerche in lingua inglese sono più pertinenti, quelle in lingua italiana lasciano ancora molto a desiderare, soprattutto se la chiave di ricerca è fatta di tre o più parole.

Google è nettamente meglio di Bing, riesce spesso ad essere preciso ed è perfetto quando si vogliono cercare notizie fresche.
Recentemente però ha cambiato la sua politica "democratica" favorendo i grandi brand e fallendo spesso l'individuazione dei siti per alcune ricerche (provare, ad esempio, a cercare "Yahooo messenger 2011" dove, al momento, il sito Yahoo è inspiegabilmente il secondo risultato).
Inoltre il sospetto che Google premi i siti che pagano per promuoversi (cosa più volte smentita ma mai in modo convincente) ed il fatto che Google (che non è un servizio pubblico ma un'azienda privata che mira al profitto) tracci le ricerche su internet degli utenti (vedi post su cosa sa Google di noi) potrebbe indisporre alcuni che preferirebbero invece maggiore privacy e risultati meno legati ai grandi brand (soprattutto i suoi brand) ed alle imposizioni politiche e sociali.

Non dico qui di cambiare motore di ricerca e abbandonare Google ma, visto che i monopoli non sono mai veramente liberi e siccome, quando si cercano risposte, è sempre utile leggere pareri differenti, può essere utile mettere tra i preferiti questi due siti web utilizzabili come motori di ricerca alternativi a Google.

1) StartPage si autodefinisce il motore di ricerca più privato al mondo.
A differenza di altri motori di ricerca, StartPage non registra gli indirizzi IP utente e non condivide i dati personali con nessuna azienda esterna come è scritto nella pagina con le informazioni relative alla privacy).
Si potrà notare che le ricerche con StartPage sono basate su Google in italiano e sono in https, il protocollo internet crittografato e non intercettabile.
StartPage (di IxQuick) poi mette a disposizione un proxy privato che si può usare per aprire qualsiasi pagina trovata dalla ricerca, così da poter aprire i siti oscurati in Italia o per iscriversi a servizi non disponibili.
Usando StartPage, nella sua versione localizzata per la lingua italiana, si può notare un'ottima pertinenza dei risultati per le ricerche effettuate con una o due parole.
I risultati cominciano a mischiarsi e rovinarsi se si vanno a cercare cose usando troppe parole, proprio come avviene in Bing (i cui risultati però sono differenti).
Come anche Bing, se si cerca il nome di un prodotto o di un'azienda, il primo risultato può non essere la scheda ufficiale di quell'azienda o di quel prodotto ma qualcos'altro di inutile.
Google in questo resta il migliore perchè, almeno tra i primi 5 risultati, dovrebbe sempre tirare fuori una fonte ufficiale.
StartPage apre ogni sito in una nuova scheda, cosa molto comoda per evitare di tornare indietro ogni volta.
StartPage inoltre ha anche una rubrica telefonica ed è uno dei principali siti dove trovare indirizzo e nome di una persona dal numero di telefono

2) DuckDuckGO è un altro motore di ricerca emergente che sta prendendo piede nella scarsa competizione dei motori di ricerca dominata da Google.
DuckDuckGO ha un grandissimo pregio rispetto Google e Bing: è un motore di ricerca open source e libero, senza censure, che rispetta pienamente la privacy dell'utente senza tracciare le ricerche e senza raccogliere dati da utilizzare per fini pubblicitari.
Anche DDG è tutto in https, quindi le ricerche non possono essere tracciate.
In questo modo, per i siti Web trovati tramite Duck Duck Go, non è possibile identificare l'utente.
Inoltre, i risultati non vengono ifluenzati, come accade in Google, dalle ricerche precedenti.
Prima di tutto, andando su Duck Duck Go, premere sul logo e poi cliccare, dal menu in alto a destra, sulle preferenze (settings) per impostare la lingua italiana se si vogliono trovare siti scritti in italiano.
Duck Duck GO è mostra i risultati delle ricerche in modo molto più intuitivo rispetto a Google.
Nelle ricerche, i risultati sono tutti in una pagina che si può scorrere verso il basso in modo continuo e veloce.
A seconda del termine di ricerca, si potranno visualizzare alcune informazioni in alto che consentono di raffinare la ricerca con i termini suggeriti.
DDG diventa grande quando si cerca il nome di un prodotto o di un servizio o un'azienda perchè il primo risultato è sempre il sito ufficiale che, alcune volte, viene anche etichettato.
Sulla destra è anche possibile ottenere alcune idee di ricerca per trovare altre informazioni correlate.
Tornando alla scheda delle impostazioni, sempre dall'angolo in alto a destra, si può scoprire quanto DDG sia personalizzabile, sia nei colori che nella grafica che nelle impostazioni della privacy.
In poche parole, è possibile modificare qualsiasi cosa si voglia come piace di più.
Duck Duck si può anche usare in una versione in html semplice senza uso di javascript e dove non c'è lo scorrimento continuo verso il basso ed in versione lite, ancora più leggera e spoglia di elementi superflui.
Con Duck Duck Go si possono anche usare alcuni parametri di comando molto utili a cercare in altri siti come Youtube, Wikipedia, Twitter, Facebook ecc.
Per farlo, basta scrivere, ad esempio, !Google pomhey per cercare la parola pomhey su Google oppure !Facebook Navigaweb per cercare Navigaweb su Facebook e cosi via per tantissimi altri siti visibili in questa pagina.

3) Qwant, un nuovo sito di ricerca che combina risultati dai social e da internet, molto potente e ben organizzato.

Nonostante sia ancora inevitabile usare Google e non cambiare il motore di ricerca predefinito del browser, darei una chance a IxQuick e DuckDuckGO, sia perchè sono motori di ricerca privati, sia perchè trovano quello che su Google non si trova, sia perchè, per alcuni tipi di ricerche, offrono i risultati migliori, non influenzati dai poteri forti e dalle censure.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)