Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Immagini Musica Rete Facebook Giochi Windows 8

Data:

Desktop Windows 8 il download di Windows 8 preview è gratuito e veloce, è divertente giocherellarci un po' e scoprire come sarà il pc tra un anno, quando Windows 8 sarà distribuito ufficialmente.

Aprendo Windows 8 la prima volta (vedi come installare Windows 8 su macchina virtuale VirtualBox), si scopre un sistema operativo tutto nuovo, molto diverso dai precedenti Windows.
Quella schermata a pulsanti grossi che si vede sul desktop è chiamata interfaccia Metro e viene utilizzata da Microsoft sui cellulari Windows Phone 7.
Ciascuno di quei pulsanti può essere un collegamento per avviare un programma oppure è un widget, ossia un riquadro interattivo che mostra informazioni dinamicamente, aggiornandosi da solo.
Il desktop tradizionale non è sparito, si può aprire premendo il relativo pulsante dall'interfaccia Metro ed il suo aspetto è quello classico di Windows, con le icone e la barra delle applicazioni in basso.

Probabilmente si rimarrà spiazzati scoprendo che su Windows 8 Preview il pulsante Start non apre il tradizionale menu avvio da cui lanciare i programmi.
Lo Start tradizionale di Windows non è scomparso ma, credo solo in questa versione di anteprima, rimane nascosto e si può attivare facendo una modifica alle chiavi di registro (che sconsiglio di fare almeno fino a che non avete letto fino alla fine).
Bisogna quindi andare sul Desktop, premere insieme i tasti Windows-r, digitare regedit, navigare nell'albero delle chiavi di sinistra al seguente percorso: HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Explorer e modificare sulla destra la chiave RPEnabled mettendo il valore 0 invece di 1.
Facendo questa operazione torna il menu Start normale ma sparisce (o meglio, non c'è modo di aprire) l'interfaccia Metro con i pulsantoni.

Il Desktop di Windows 8 è uguale a quello di Windows 7 ma si nota un netto miglioramento nel menu delle finestre quando si apre una cartella per sfogliare i file.
L'interfaccia di menu delle finestre predefinita è la Ribbon (Nastro) quella dei programmi Microsoft Office dalla versione 2007 ma si può anche abilitare la visuale tradizionale.
Per impostazione predefinita, l'Esplora risorse di Windows 8 contiene 4 schede: file, home, share e view.
La barra degli indirizzi contenente i pulsanti di navigazione e la barra di ricerca è sotto il nastro.

- La scheda File è un menu per avviare il prompt dei comandi DOS, cambiare le opzioni avanzate delle cartelle e gestire la cronologia d'uso del computer.
- La scheda Home contiene i comandi per gestire file e cartelle con i copia, taglia, incolla, pulsanti per selezionare i file, visualizzarne le proprietà e per eliminarli.
- La scheda Share consente di creare velocemente file compressi ZIP per i file e le cartelle selezionati ed inviarli via Email oppure anche per condividere file con altri computer in rete.
Ci sono anche i pulsanti per stampare la lista file o per inviare fax.
- La scheda View mostra i pulsanti per ordinare i file della cartella aperta, per decidere la dimensione delle icone e per visualizzare i file nascosti.
Quando si seleziona un file appare una quinta scheda diversa a seconda del tipo di file.
Ad esempio, se si seleziona un'immagine, ci sono 4 pulsanti, per avviare una slideshow, ruotarla o impostarla come sfondo.
Se si seleziona un file ISO compaiono i pulsanti per masterizzare l'immagine su un disco CD o DVD oppure per montarla su CD virtuale.
Altre pulsanti veloci compaiono quando si seleziona un hard disk da risorse del computer o altri elementi

Premendo il menu Start, se non si è fatta la modifica spiegata sopra, invece di aprire il menu avvio classico, si apre l'interfaccia Metro di Windows 8 con tante piastrelle che fungono da collegamenti per aprire desktop, Pannello di controllo, Windows Explorer, Meteo, RSS, App Store di Windows, Internet Explorer 10 e altre applicazioni installate.
L'intenzione di Microsoft è facilitare l'uso del computer per tutti i tipi di utenza quindi non bisogna più manualmente cercare i programmi ma sono le applicazioni ad aprirsi automaticamente a seconda di cosa si fa.
Ad esempio, se si installa un nuovo programma, compare un nuova piastrella cosi anche se si collega una penna USB ecc.
Premendo col tasto destro del mouse su uno dei pulsantoni si può scegliere se rimuovere il collegamento (Unpin) disinstallare quel programma e per visualizzare l'icona più piccola.
Usando il tasto sinistro e tenendolo premuto si possono spostare le piastrelle e disporle come si vuole.

Il nuovo menu Start mostra 4 opzioni da cui si può arrivare a tutto.
La lista dei programmi compare adesso premendo sul tasto Search da cui si possono sfogliare tutte le applicazioni installate e dove si può fare la ricerca dei file.
I programmi sono elencati in ordine alfabetico in un'interfaccia scrollabile in orizzontale come avviene sui moderni smartphone.
Se si preme col tasto destro sull'icona di un'applicazione, compaiono due pulsanti in basso, uno per disinstallare il programma (finalmente si può fare velocemente) ed uno per fare Pin o Unpin.
Pin significa far comparire il collegamento di avvio di quel programma sul nastro Metro, Unpin per rimuoverlo.
Con questo sistema di organizzazione diventa facile aggiungere tutti i collegamenti ai programmi ed agli strumenti a cui si accede più spesso, compresa la ricerca su internet, il task manager, l'esplora risorse e cosi via.
Le future versioni di Windows 8 consentiranno inoltre di rimpicciolire i riquadri in modo da poter vedere tutte le tessere sullo schermo insieme.

Il tasto Settings include i pulsanti per spegnere il pc, riavviarlo e poi anche per configurare Rete, Volume, Connessioni, Energia ed altre notifiche di sistema.
Dall'interfaccia Metro, se si lascia aperta una finestra o un programma, si può muovere il mouse sul lato sinistro e vedere che tale finestra compare miniaturizzata cosi da visualizzarla velocemente.
Praticamente quindi, anche se all'inizio bisogna abituarsi, con Windows 8 si riescono a gestire i programmi aperti e le finestre con molta velocità, senza doversi perdere in troppi click e senza rischio di perdersi.
Diventano anche importanti le combinazioni di tasti sulla tastiera, in particolare il tasto Windows per passare al Metro velocemente.

Da notare come Windows 8 abbia due interfacce separate e diverse.
Ad esempio, aprendo il pannello di controllo da interfaccia Metro si ha una schermata guidata di opzioni mentre aprendolo dal desktop si ha il classico elenco di icone da selezionare.
Anche Internet Explorer 10 è diverso se avviato da Metro, a tutto schermo e con barra indirizzi in basso.

Da notare inoltre la presenza di un'icona Store che apre il nuovo Windows Store (ancora non disponibile) e l'opzione Sync dal pannello di controllo Metro che permetterà di salvare online su Skydrive tutte le impostazioni di Windows cosi da poterlo avere sempre uguale su qualsiasi computer utilizzato (a cui si fa la login tramite il proprio account Hotmail o MSN).

In attesa di altre novità rilevanti, fatemi sapere i vostri pareri e se non vedete l'ora che esca ufficialmente oppure se queste novità vi stanno lasciando perplessi.
Di seguito, un video illustrativo del desktop di Windows 8 in azione, da vedere prima di iniziare.


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Un Commento
  • Anonimo  
    18/set/2011 11:06:00

    L'interfaccia principale deve essere il desktop.
    Ma ovviamente, Microsoft se ne accorgerà solo quando flopperà per colpa di Metro.