Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Calibrare la batteria del pc portatile per avere la carica massima

Pubblicato il: 15 settembre 2011 Aggiornato il:
In campo elettronico ed informatico si assiste ad una continua evoluzione che porta ad apparecchi sempre più tecnologici e computer sempre più potenti.
Calibrare batteria pc Sembra strano eppure, nonostante l'impegno delle grandi aziende, una delle componenti che meno ha fatto progressi nel tempo è la batteria dei portatili, la cui durata massima, seppure aumentata rispetto a 10 anni fa, rimane ancora molto esigua.
Difficilmente infatti si troverà un computer portatile capace di rimanere acceso per più di mezza giornata se viene alimentato con la sola energia della batteria.
Inoltre la batteria dei portatili è uno dei pezzi che si rovina prima e, sui computer più vecchi, la durata è talmente breve che a malapena si riesce ad aprire un sito web prima che si spenga.

Quello che si può fare, di tanto in tanto, quando si ha la sensazione che la batteria non rimane carica quanto invece dovrebbe, si può procedere ad una ricalibrazione della batteria del portatile.
Calibrare la batteria significa semplicemente ricaricarla al massimo in modo che la spia del computer visualizzi il livello di carica reale.

Le moderne batterie funzionano bene ma se anche Apple consiglia di calibrare la batteria dei portatili Mac, significa che non è un'operazione superflua e che conviene farla.

La ricalibrazione serve quindi a far capire al computer quando effettivamente la batteria è carica al 100% in modo che l'indicatore di carica disponibile sia accurato e corretto.
Come visto in un altro post, si può fare la verifica dello stato di carica della batteria del portatile.
La procedura di ricalibrazione manuale più semplice per un pc portatile con Windows è la seguente.

Aprire, dal pannello di controllo, la schermata delle opzioni di risparmio energia.
Premere su link a destra "Crea combinazione per il risparmio energia", selezionare "Prestazioni elevate", dargli un nome e cliccare su Avanti.
Nei menu a tendina, "disattivazione schermo" e "sospensione computer" selezionare Mai e creare il piano di calibrazione.
Tornati alla schermata iniziale, bisogna ora selezionare il piano di risparmio energetico appena creato.

Il primo passo della calibrazione è quello di caricare la batteria a piena potenza, fino a che l'indicatore sul computer indica 100% (passare il mouse sull'icona della batteria del portatile per vedere lo stato di carica).
Alcuni consigliano di lasciare acceso il computer per circa due ore, anche lavorandoci sopra, basta che sia collegata la spina dell'adattatore.
Successivamente, rimuovere il cavo di alimentazione del computer portatile e, tenendo sempre il piano energetico creato prima di massima potenza, attendere che la batteria arrivi a 0 e lasciare che il pc si spenga da solo.
Ovviamente, se si sta lavorando, fare attenzione che non ci siano programmi aperti o documenti da salvare nel momento in cui si spegne il pc (anche se di solito i portatili salvno automaticamente prima di spegnersi).
L'ultimo passaggio della calibrazione della batteria, è quello di ricaricare completamente il portatile fino al 100%.
Prima di fare la ricarica, alcune guide di produttori di computer suggeriscono di far riposare il computer lasciandolo spento per circa 5 ore.
Alla fine, collegare la spina, accendere il portatile ed attendere fino a che la spia della batteria indichi che la carica è al 100%.

Dopo la calibrazione, tornare alle Opzioni risparmio energia e rimettere la combinazione del risparmio energetico bilanciata o quella che si preferisce.

In alcune guide che ho letto nella mia ricerca, si parla di calibrazione della batteria senza uso del computer (nella guida sopra si può sempre lavorare anche durante la calibrazione).
Essa prevede di caricare al 100% la batteria a computer spento, di staccare la spina e poi di avviare il pc in modalità provvisoria e lasciarlo acceso in questo modo fino a che non si esaurisce del tutto la carica.
Addirittura c'è che consiglia di tenerlo acceso con la schermata del Bios ma in questo modo il pc rimarrebbe acceso per molto tempo e non credo ci siano benefici.
Fatemi sapere se ci sono miglioramenti.

In altri articoli, consiglio di leggere:
Ottimizzare la durata della batteria di un portatile con il risparmio energetico in Windows 7
Risparmiare il consumo e aumentare la durata della batteria del portatile notebook
Chi ha uno smartphone, può anche leggere i consigli per aumentare la durata della batteria e farla durare di più su iPhone e cellulari

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)