Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Aumentare le performance di Windows con tweak automatici

Pubblicato il: 28 settembre 2011 Aggiornato il:
C'è un concetto che devo ripetere ancora per renderlo chiaro a tutti: Windows non è come il sistema dei MAC; Windows può essere installato su qualsiasi tipo di computer, assemblato con pezzi diversi di produttori diversi invece un MAC può essere installato solo su un computer prodotto dalla Apple.
Questa differenza è importantissima per capire perchè Windows a volte si blocca mentre un Mac è più stabile.
Inoltre è importante capire che Windows viene rilasciato da Microsoft con delle impostazioni predefinite (di default) che siano il più possibile neutre e complete, in modo che il sistema operativo funzioni stabilmente e correttamente su qualsiasi pc o portatile.

Boost Performance Windows Tutto questo discorso soltanto per dire che in Windows ci sono un sacco di impostazioni che si possono cambiare per rendere il computer più performante, più potente, più veloce, con una grafica del desktop e delle finestre più bella.
Per fare alcune di queste modifiche si può agire dalle opzioni del pannello di controllo ma, per tante altre, bisogna cercare in punti diversi di cui alcuni molto oscuri e difficili da usare come le chiavi di registro.
A supporto quindi sono stati creati quei programmi Tweak per Windows per modificare le impostazioni più nascoste da un'interfaccia grafica.

Uno di questi programmi si chiama Simple Performance Boost (si può scaricare da Softpedia) ed è un semplice programma di tweaking per Windows7, Vista e XP.
Si tratta di un tool automatico, già configurato con tutte le opzioni selezionate, in cui basta premere un pulsante (Apply) per ottenere quella che dovrebbe essere un'ottimizzazione completa del pc ed un aumento delle performance di Windows.

Quando si avvia per la prima volta, viene creata una copia di backup delle impostazioni cosi, nel caso si notassero problemi, si può sempre riportare tutto come prima caricando il backup.
Siccome l''interfaccia è in inglese, gli utenti impazienti che comunque non sono interessati o non capiscono cosa c'è scritto, possono semplicemente cliccare sul pulsante Apply Tweaks per applicare tutte le modifiche pre-selezionate al sistema.
Prima di scrivere questo articolo ho testato personalmente sul mio computer i tweak pre-selezionati e non ci sono stati problemi, il computer si è riacceso e funziona normalmente.

E' comunque una buona idea dare un'occhiata a ciascuna scheda per capire cosa si sta facendo e per evitare di rimuovere funzionalità che, in certi casi, possono servire.
Ci sono 3 schede: General Tweaks, Networking and services tweaks, visual tweaks.
1) I Tweak Generali sono interessanti interventi per velocizzare le operazioni di Windows, alcuni dei quali sono noti, altri invece molto meno.
Per ogni modifica comunque, passandoci sopra con il mouse, viene descritto nel dettaglio cosa fa e, soprattutto, quale chiave del registro di sistema viene modificata.
Dopo averli applicati tutti si noterà, tra le tante cose che:
- l'accensione del computer elenca le operazioni a video descrivendo cosa sta facendo;
- Andando su Start -> Esegui, compare un'opzione per eseguire il comando in uno spazio di memoria separato;
- Lo spegnimento del pc è più veloce perchè i programmi rimasti bloccati vengono terminati di colpo;
- Ogni finestra Windows è lanciata in un processo separato.

2) Nella scheda dei Tweak di rete ci sono modifiche relative il protocollo TCP/IP in modo da migliorare la ricezione di dati e la velocità degli scaricamenti da internet.
C'è anche una sezione riguardante i Tweak sui Servizi Windows in cui viene consigliato di disabilitare quei servizi che, nel 99% dei casi, sono inutili e sprecano soltanto risorse (vedi anche il capitolo sull'ottimizzazione automatica dei servizi per windows 7 e Vista)

3) I Visual Tweaks infine sono delle modiche per disabilitare alcuni effetti grafici superflui che consumano memoria rallentando il computer.

Non posso prendermi la responsabilità di dire "usate Simple Performance Boost a occhi chiusi e il vostro computer sarà una bomba" ma, come detto sopra, posso assicurare di aver testato i tweak proposti applicandoli in blocco senza riscontrare alcun problema.
Sembra anche che il sistema si sia velocizzato effettivamente, anche se, sul mio computer, avevo già applicato in passato la maggior parte delle ottimizzazioni per Windows 7 consigliate in un altro articolo.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)