Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Controllo remoto di un computer via internet o da cellulare con la conferenza web di Join.me

Ultimo aggiornamento:
controllo remoto da internet Quando un amico mi chiama perchè qualcosa non gli funziona sul computer, mi descrive il problema pensando che, siccome sono abbastanza esperto, possa bastarmi una descrizione a voce del problema per capire immediatamente cosa non va e come risolverlo.
Anche se per alcune cose più semplici e lavorando mentalmente per associazione di idee, una soluzione teorica si può anche intuire, risolvere poi l'errore o il problema è molto difficile se non sto davanti al suo computer facendogli vedere cosa deve fare.

Tutto sarebbe molto più facile se si potesse vedere cosa c'è sullo schermo del pc e, se possibile, prendere il controllo del pc a distanza, dal mio computer.

Condividere il desktop del computer è una delle funzionalità Windows più antiche, utili soprattutto ai sistemisti nelle aziende quando devono collegarsi ai server Windows.
Oramai la condivisione del desktop è una cosa che si può fare con molta facilità e immediatezza, senza dover configurare nessun programma complicato ed anche usando un cellulare.

Dopo aver visto tanti programmi e applicazioni web per collaborare online con altre persone e lavorare sullo stesso computer anche distanza, possiamo dire che quello di join.me è probabilmente il più facile metodo di connessione in desktop remoto tra tutti.
Join.me deriva dal vecchio LogMeIn Express di cui parlai diverso tempo fa nell'articolo Connettersi e controllare un pc in remoto superando firewall e proxy
Join.me è un'applicazione fenomenale perchè permette di avviare una conferenza via web, senza alcuna registrazione, senza installare nessun programma sul computer e che funziona anche da smartphone o cellulare.

Tutto quello bisogna fare è visitare il sito web join.me da qualsiasi computer Windows o Mac e fare clic sul pusante arancione "Share".
L'iscrizione non è obbligatoria ma se si avesse bisogno di qualche funzione in più, si può registrare la versione PRO di Join.me a pagamento.
La prima volta che si utilizza join.me, verrà chiesto di scaricare ed installare una piccola applicazione exe che è un'applet java.
L'applet è l'interfaccia grafica principale (una finestra) per accedere alla conferenza web e gestire le connessioni esterne.
Dopo che il download è terminato, l'applicazione apre una pulsantiera in alto con un link del tipo https://join.me/811-327-472 .
Questo indirizzo internet è un link protetto da comunicare all'altra persona con cui si vuol chattare e che si dovrà connettere al proprio computer.
Tale indirizzo è un link univoco che non sarà utilizzabile in futuro e relativo a questo specifico incontro o conferenza.
Tutti coloro che hanno il link, possono adesso connettersi via browser web al computer che ha iniziato la connessione con Join.me semplicemente navigando a quell'indirizzo.
In alternativa si può anche scrivere il codice numerico a 9 cifre dove è scritto Join, nella home page di Join.me.

Chi ha iniziato la conferenza ossia lo sharer che condivide lo schermo del proprio computer ha un pannello con 5 pulsanti.
Il primo per vedere i dettagli della sessione; il secondo per avviare una chat testuale con i partecipanti, il terzo per mettere in pausa la condivisione dello schermo senza chiudere la conferenza, il quarto per vedere i partecipanti, escluderli dalla conferenza o per inviare loro un file, l'ultimo per abilitare il controllo remoto.

I partecipanti alla conferenza, quelli che si sono connessi al computer dello "sharer", hanno lo stesso pannello di pulsanti, colorati di verde che fanno le stesse cose soltanto che, il tasto centrale ossia il terzo pulsante serve a fare lo zoom del desktop remoto, il quarto permette di inviare un file agli altri ed a cambiare il proprio nome nella lista; il quarto invece permette di usare combinazione di tasti su quel computer (tipo CTRL-ALT-Canc).

Nel momento in cui tutti sono connessi al computer dello sharer ossia quello che ha iniziato la conferenza ed ha creato ed inviato il link di condivisione, si può utilizzare Join.me.
Se l'host (lo sharer) dispone di più di un monitor, è possibile scegliere quale monitor condividere con gli altri, cliccando sul piccolo pulsante con la freccia a destra.
Il pulsante Chat consente di inviare messaggi a uno dei partecipanti o a tutti.
Come visto, si possono anche inviare file ai partecipanti.
Per consentire agli altri partecipanti di controllare il computer, si può cliccare sul tasto "Share Control" e scegliere uno dei nomi.

Solo i partecipanti che accedono alla conferenza da un pc possono controllare un altro computer mentre chi accede alla conferenza da uno smartphone o cellulare può solo guardare lo schermo dello sharer ma non gestirlo e muovere il mouse.
Al momento l'accesso mobile è disponibile solo installando l'applicazione JoinMe per iPhone iPad e Joinme per Android.
Per accedere dall'applicazione mobile, basta scrivere il codice numerico della sessione cosi da collegarsi al computer dello sharer e guardare il suo schermo.

Per terminare la conferenza basta cliccare clic sulla piccola X della pulsantiera arancione.
La fluidità con cui si vede il desktop del computer condiviso dipende dalla velocità di connessione internet sia dello sharer che del viewer.
Anche se non ci sono impostazioni ed opzioni da regolare, per una condivisione online del proprio desktop, per far vedere quello che avviene sul computer dello sharer e per controllare un pc in remoto, Join.me è certamente la soluzione più semplice che c'è.

Alternative simili a Join.me sono programmi eccezionali come TeamViewer ed altri programmi di collegamento a distanza oppure siti web per collaborare online come DimDim.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)