Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Tecnologia Rete Facebook Immagini Musica Giochi

Data:

inviare e scrivere cv Con così tante persone in cerca di lavoro, in questa giornata che dovrebbe essere la festa dei lavoratori ma che facilmente diventa un giorno di protesta per coloro che il lavoro non lo hanno, dedichiamo un articolo su come scrivere e inviare, informaticamente, il proprio curriculum vitae affinché diventi una carta vincente o che, almeno, non distrugga ogni chance.
Tralasciando quindi suggerimenti teorici su cosa è meglio scrivere e su quali formule adottare all'interno del proprio CV, ci tengo a dare consigli tecnici sui modi migliori e sugli errori da evitare quando si scrive al computer e si invia un curriculum vitae via Email o tramite form web.
Non tutti i tipi di file sono uguali quindi, quando si scrive al computer, ci sono errori che vanno evitati per scongiurare figuracce.
E' importante capire che un curriculum deve essere scritto per i datori di lavoro che devono poterlo leggere in modo chiaro e senza difficoltà, anche se questa persona fosse un perfetto ignorante in fatto di gestione di file e uso del computer.
Bisogna anche capire quali sono i migliori tipi di file ed i metodi che possono aiutare a trovare un nuovo lavoro o per cambiare occupazione.

Abbiamo visto, in un precedente articolo, come muoversi su internet sui migliori siti per trovare e cercare lavoro, a cui si deve inviare, oltre che il curriculum, anche una lettera di presentazione.
Diventa quindi semplice inviare almeno una candidatura al giorno anche se, molto probabilmente, non si otterrà alcuna risposta.
Una singola posizione lavorativa di cui si legge l'annuncio su siti come Monster vengono letteralmente prese d'assalto, con l'invio di 200 o 300 CV al giorno.
Con tutti questi candidati in lizza per la stessa posizione lavorativa è facile che il proprio curriculum venga completamente ignorato.

Per candidarsi bene ad una posizione lavorativa è necessario evitare errori tecnici come:
- Inviare file che non si apre su tutti i computer;
- Utilizzare un carattere o un font non comune che rende il cv scritto al pc illeggibile o comunque strano.
- Usare una formattazione speciale o originale del curriculum che non viene rispettata da tutti i programmi.
Quando si deve competere con centinaia di altri candidati ad un lavoro, ogni piccola cosa potrebbe distruggere ogni possibilità di venire assunto.

Posso assicurare che, avendo lavorato in un'azienda in collaborazione con le risorse umane, la maggioranza dei curriculum ricevuti sono scritti male.
Molte persone che cercano lavoro semplicemente inviano curriculum a caso, sperando nella divina provvidenza.
Quando si scrive il curriculum e la lettera di presentazione si deve tenere presente che chi lo leggerà andrà molto veloce e lo giudicherà con un colpo d'occhio.
Quando si scrive il curriculum si deve tenere in mente:
- Di essere specifici e sintetici come se si scrivesse una lista della spesa, inserendo il livello di istruzione e le esperienze lavorative più significative.
- Essere breve: anche se si avesse un'esperienza decennale, il cv non deve mai superare le due pagine.
- Termini come "capacità motivazionali", "problem solving", "troubleshooting", "orientamento ai risultati", "responsabile", "abitudine a lavorare in situazione di stress" e cosi via, sono formule vuote che occupano spazio e non convinceranno nessuno.

Oltre a ciò, ed arriviamo finalmente all'obiettivo vero di questo articolo, ci sono regole base di formattazione che eviteranno di fare figure ridicole quando il selezionatore aprirà il file di testo contenente per leggere il cv.
Ecco allora una mini guida su come scrivere e inviare un curriculum per rispondere bene alle offerte di lavoro.

Gli errori peggiori da non commettere sono i seguenti:

1) L'errore più comune e più grave da fare è di salvare il curriculum vitae in formato DOCX, quando viene scritto con Microsoft Word 2007 o 2010.
Il DOCX è un formato di file che non viene aperto, di default, da chi ha Word 2003 o precendente (vedi come aprire file docx con Office 2003).
Siccome i datori di lavoro hanno, al 90%, una versione di Microsft Office più vecchia (perchè l'aggiornamento gli costa molti soldi), i selezionatori dei curriculum potrebbero non riuscire ad aprire i cv scritti in formato DOCX, cestinandoli.

2) Quando si scrive il cv bisogna assolutamente evitare di scrivere con un carattere o font non standard che, su altri computer, potrebbe non essere leggibile.
I font non sono incorporati nel file quindi è meglio utilizzare sempre caratteri generici, come Arial, Times New Roman, Georgia, Tahoma, Verdana ecc. che sono correttamente leggibili da ogni computer, vecchio o nuovo che sia.

3) Openoffice.org ODT
Chi non vuole comprare Word e la suite Microsoft Office, userà l'opensource OpenOffice oppure LibreOffice.
Purtroppo, i file salvati con OpenOffice sono del formato OpenDocument (ODT) e non sono apribili da Word (solo da Word 2010)
La maggior parte delle aziende e dei datori di lavoro non sarà in grado di aprire file ODT quindi, bisogna sempre salvare i file scritti con OpenOffice in formato DOC o PDF .

4) Alcuni potrebbero salvare o convertire i curriculum come un file immagine dal formato JPG a bassa risoluzione e, quindi, non leggibile in modo chiaro da computer più vecchi.

5) Non ci sarebbe nulla di sbagliato nell'invio di un file di testo TXT ma sarebbe una scelta alquanto strana.
Molti datori di lavoro ci tengono alla cura grafica ed alla formattazione del testo dei documenti quindi, un curriculum scritto su un file TXT potrebbe non essere apprezzato.

6) In passato avevo scritto che una buona idea è quella di pubblicare il curriculum online su internet per essere trovati più facilmente dai datori di lavoro.
Al contrario, rispondere ad annunci fornendo link e URL a siti web che portano a pagine HTML è assolutamente sconsigliato.
Molte grandi aziende cestinano le Email con link esterni presi come spam, bloccano internet e bloccano i social network come Linkedin e poi potrebbero usare browser antiquati come Internet Explorer 6 che non apre correttamente i siti moderni.

I più sicuri tipi di file per l'invio di un Curriculum e per candidarsi bene sono:

1) Adobe PDF
Il PDF è ormai un tipo di file standard che viene supportato da qualsiasi computer e azienda.
L'Acrobat reader è un software gratuito presente in ogni computer.
Credo sia imposssibile che un datore di lavoro non possa aprire un PDF.
Inoltre il PDF è un file protetto, che non può essere modificato e che viene letto allo stesso modo e con la stessa formattazione da qualsiasi computer del mondo.
Non ci sono problemi di font, di caratteri e di formattazione.
Per convertire un file Office in PDF ci sono diversi modi gratuiti.

Un problema che può sorgere con i pdf è che tali file possono non essere letti e riconosciuti da sistemi automatizzati di selezione dei curriculum
Per questo motivo, quando si manda il cv ad una multinazionale o una grande azienda, conviene nono usare il PDF e inviarlo in formato RTF o DOC.

2) Microsoft Word .DOC è il formato standard ancora oggi per i documenti scritti al computer.
Mentre il DOCX può essere pericoloso, si può essere certi al 200% che qualsiasi azienda possa aprire un file DOC.
Se il Curriculum è basato sul testo, formattato con font comuni e scritto nel modello europeo, è possibile prevedere che, quello che si vede sul proprio monitor, sia identico a quello che vedrà il datore di lavoro.
Purtroppo, a seconda delle impostazioni di Word, potrebbero esserci differenze quindi bisogna assolutamente evitare personalismi, limitare l'uso di tabelle, fare attenzione agli elenchi puntati, agli spazi ed alle interruzioni di pagina.
Conviene allora usare il formato del modello di curriculum europeo che è uno standard solo da compilare.
OpenOffice e Microsoft Word possono salvare qualsiasi file di testo come un file doc.

3) Rich Text Format o RTF
RTF è un formato di file che include alcune informazioni di formattazione di base.
Qualsiasi computer, Mac, Linux e Windows, vecchio o nuovo, con i lettori standard inclusi, è in grado di aprire e leggere correttamente un file RTF:
Fare attenzione però ad usare caratteri comuni e rispettare sempre il formato europeo per non sbagliare.

4) Testo su Email
Inviare il cv come testo nel corpo del messaggio di una e-mail garantisce che chi riceve il curriculum possa leggerlo senza problemi ma potrebbe non essere apprezzato da chi pretende uno stile grafico più ordinato.

Per finire, potrei dire che, ogni curriculum scritto al computer deve essere stampato per vedere se è ben leggibile anche usando una bozza rapida con impostazioni economiche.
Evitare quindi di usare colori nel curriculum, non esagerare con i grassetti e le sottolineature.
Bisogna considerare che chi riceve i curriculum preferisca stamparli prima di leggerli.

Al di la dell'istruzione e dell'esperienza lavorativa, quello che fa la differenza nella prima fase di selezione è quello di non rendere un curriculum ben scritto e leggibile.


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
2 Commenti
  • Roy85  
    01/mag/2011 13:21:00

    Purtroppo mi sono imbattuto nell'errore di inviare file .odt, l'articolo purtroppo è arrivato tardi.

  • Anonimo  
    07/mar/2012 21:35:00

    ma quindi,in definitiva, è da preferire il DOC o il PDF ?