Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Condividere cartelle in Dropbox e sincronizzarle online, tra computer, senza spostarle

Ultimo aggiornamento:
Come condividere e sincronizzare cartelle di Windows in Dropbox (per averle uguali su più computer), senza muoverle.
condividere cartelle in Dropbox Aggiornato il 26.5.12

Nonostante la continua ricerca di servizi sicuri che permettano di caricare file su internet per conservarne una copia online fruibile da qualsiasi computer, il migliore resta sempre DropBox.
Chiaramente il suo limite principale per gli account gratuiti è lo spazio utilizzabile, 2 GB (espandibili) che per qualcuno potrebbero essere pochi.
Dropbox resta comunque una applicazione web obbligata per tutti i navigatori, non tanto per conservare enormi gallerie di foto o per il backup di grossi file ma per avere uno strumento flessibile e multiuso.
Ad esempio, avevo già descritto di come fosse possibile utilizzare DropBox con i link simbolici di Windows, cosi da poter usare un programma conservando online cartelle e file di configurazione, salvataggi o cronologie che, grazie a Dropbox, diventano condivise per tutti i computer utilizzati.
In questo articolo vediamo un modo più semplice di creare link simbolici, in modo automatico grazie ad alcuni tool creati appositamente per lavorare con Dropbox.

LEGGI ANCHE: Sincronizzare qualsiasi cartella online nei Cloud con i link simbolici

L'obiettivo è quello di, ad esempio, condividere la cartella con la cronologia di MSN Messenger o di Facebook su Dropbox cosi da ritrovarla su tutti i computer usati.
Si possono anche condividere i salvataggi dei videogiochi, cosi da giocarci con tutti i computer.
Altri esempi possono essere le cartelle di documenti di Windows o qualsiasi altra cosa (sempre ricordando il limite dei 2 GB).
Sappiamo infatti che installando il programma Dropbox sul computer viene creata una uova cartella di sincronizzazione e che, tutti i file copiati al suo interno, vengono trasferiti su internet e diventano disponibili anche su altri computer in cui è stato installato Dropbox.
Creando invece i link simbolici, non c'è bisogno di trasferire le cartelle da condividere nella cartella Dropbox o crearne una copia, le si può caricare su internet direttamente, senza spostarli dalla loro posizione e senza duplicarle.

Presumendo che Dropbox sia già installato sul computer, (altrimenti leggere articolo sull'hard disk online Dropbox, registrarsi al sito e scaricare il programma da installare).

Il modo più semplice per condividere cartelle in Dropbox senza spostarle è creando un link simbolico su Windows, con una applicazione chiamata dropbox folder sync.
Questa applicazione funziona solo se il disco è formattato con NTFS perchè gli altri formati Windows non supportano i link simbolici.
Dopo l'installazione di Dropbox Folder Sync, il programma chiede soltanto di impostare il percorso della cartella Dropbox.
Dopo questo piccolo passaggio, si può chiudere l'interfaccia di Dropbox Folder Sync, andare su una qualsiasi cartella di Windows, premerci col tasto destro del mouse e trovare, nel menu contestuale, la voce "Sync With Dropbox".
La cartella sincronizzata viene spostata in Dropbox ma, nella sua posizione originale, viene creato un link simbolico facendo credere a Windows che essa sia rimasta li.
Per levare la sincronizzazione e quindi anche la condivisione online, basta premere col tasto destro sul link alla cartella nella sua posizione originale e cliccare su "Unsync".
Se non dovesse funzionare per qualche motivo, per levare la sincronizzazione, si può andare in Dropbox e spostare manualmente la cartella nella posizione originale, cancellando poi il collegamento.

Un altro programma, sempre basato sui link simbolici, è Dropboxifier che non richiede installazione e funziona da solo, come programma in cui indicare le cartelle da sincronizzare dentro Dropbox per tenerne una copia dei file anche online.

Su Mac c'è un programmino simile chiamato MacDropAny.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
3 Commenti
  • il senzapatria
    18/6/14

    Scusa, cercavo proprio una cosa così, ma o non ho capito nulla io, o qualcosa non torna.
    Tu dici "Creando invece i link simbolici, non c'è bisogno di trasferire le cartelle da condividere nella cartella Dropbox o crearne una copia, le si può caricare su internet direttamente, senza spostarli dalla loro posizione e senza duplicarle."
    Ma non è ciò che accade, perché, come tu stesso dici, "La cartella sincronizzata viene spostata in Dropbox ma, nella sua posizione originale, viene creato un link simbolico facendo credere a Windows che essa sia rimasta li."
    Insomma, le cartelle vengono spostate eccome, per potere essere condivise, solo che al loro posto resta un link! Sicuramente si risparmia spazio perché non si deve duplicare nulla, questo è vero, ma non è ciò di cui si parlava.

  • il senzapatria
    18/6/14

    Lo stesso autore dichiara che le cartelle vengono spostate eccome!
    Cosa molto diversa invece quella che fa MacDropAny su Mac, che LASCIA la cartella da sincronizzare nel suo posto originale e nella cartella dropbox locale ci mette un collegamento.

  • Claudio Pomes
    18/6/14

    non ho capito quindi qual'è il problema,l'importante è il risultato finale, cioè quello di condividere file in Dropbox senza che Windows si accorga che essi sono stati spostati, riuscendo quindi a condividere file non spostabili