Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Guide per cambiare RAM, alimentatore e hard disk del PC

Ultimo aggiornamento:
Riparazioni computer fai da te, guide sintetiche per sostituire RAM, alimentatore e disco del PC
riparare computer Ci sono tante cose a casa che si possono fare senza pagare qualcun altro!
In tante guide di questo blog abbiamo visto come sia possibile riparare un computer dal punto di vista software del sistema operativo Windows.
Adesso invece andiamo dentro il computer con un sintetico articolo che descrive 3 operazioni facili di riparazione del computer.
Più che altro vediamo quanto semplice sia cambiare un pezzo all'interno del pc evitando quindi di andare dal tecnico e pagare per qualcosa che davvero è facile come cambiare una lampadina.

Le cose che si possono fare da soli sono: la sostituzione o l'aggiunta di un hard disk nuovo, di memoria RAM, e, con qualche accortezza in più, dell'alimentatore.

Prima di tutto e prima di mettere le mani dentro il computer, ricordarsi di scaricarsi di energia elettrostatica toccando, ad esempio, un termosifone.

memoria RAM1) La sostituzione della memoria o l'aggiunta di un nuovo banco di memoria RAM in un pc fisso ed in un computer portatile è davvero unna banalità.
Come visto in un altro articolo, una RAM difettosa è la principale causa dell'errore grave con schermo blu di Windows.
Questa cosa si può anche verificare con il test della RAM.
Il potenziamento o la sostituzione della memoria in un PC è la più semplice di tutte le riparazioni fai da te.
L'unica difficoltà è capire quale modello è compatibile con il proprio computer e quindi, quale tipologia di RAM comprare.
A questo scopo si può scaricare ed installare sul computer un piccolo tool per Windows e per MAC chiamato Crucial.com.
La scansione automatica rileverà quale modello di memoria RAM si possiede dentro il computer cosi da sapere perfettametne cosa andare a comprare al negozio.

In un altro articolo, la guida su come installare la RAM e aggiungere nuova memoria.
Sinteticamente: aprire il case ed individuare lo slot che si trova sempre accanto al processore, facilmente riconoscibile.
La RAM è una specie di scheda rigida con diversi transistor sopra e, nel caso di una sostituzione, si potrà esterre quella vecchia tirando le chiusure verso l'esterno ed estraendola muovendola su e giù con forza (se ci fosse una vitarella, svitarla prima di forzare).
Si può inserire la nuova memoria al posto della vecchia o accanto a quella già presente inserendola nel lato giusto, spingendo verso il basso ed incastrandola in fondo fino a che il lato di ferro esterno non tocca il banco del computer e quando si noterà che i fermini bloccano la scheda.
Se si accende il computer e si sente un brutto suono bip, probabilmente è stata inserita male.
Per ulteriore assistenza, consiglio di guardare questi video che rende meglio di qualsiasi altra guida scritta.

2) Montare un nuovo hard disk o cambiare quello esistente è una operazione facile in pratica ma che richiede una certa preparazione.
Montare un hard disk SATA nel computer è semplice come descritto in un'altra guida.
Sostituire l'hard disk principale però ha complicazioni se non si è fatto prima un backup dei dati del computer su un supporto esterno.
Ho già segnalato i migliori programmi per fare i backup ed anche come recuperare i file se il pc non si avvia più per errore software.
Se il computer è vecchio ed ha l'attacco IDE potrebbe essere difficile trovare ancora hard disk di questa tipologia.
LEGGI ANCHE: Come sostituire l'hard disk per potenziare il PC in un'ora

alimentatore pc3) Sostituzione dell'alimentatore
Un problema comune nei computer è la rottura dell'alimentazione, ossia del trasformatore che dà energia al computer e gli permette di accendersi.
Tra i sintomi di un alimentatore che sta per rompersi può essere un sensibile aumento di rumore delle ventole mentre il sintomo di un alimentatore rotto è un computer che non si accende più e non dà alcun segnale di vita.
In questo caso, non si deve andare nel panico perchè al 99% non è stata compromessa l'integrità dei dati e della macchina quindi si tratta soltanto di dover cambiare l'alimentatore.
Come accennato, questa operazione è moderatamente semplice.
La buona notizia è che, a meno di computer slim o pc all-in-one (che io sconsiglio sempre perchè difficili da riparare), gli alimentatori dei computer sono tutti uguali.
Al momento dell'acquisto di un nuovo alimentatore è necessario controllare tre cose:
Che la potenza in uscita sia sufficiente: a meno che non si abbia un computer di quelli potenti per i videogiochi, 400-500w è più che sufficiente.
Che ci siano connettori a sufficienza per tutti i dispositivi.
Che ci siano connessioni per la scheda madre e per la scheda video.

Aprire il case del computer ed individuare tutte le connessioni dell'alimentatore.
All'inizio si potrebbe trovare un po' di confusione e si può rimanere spiazzati ma bisogna tenere presente che dall'alimnetatore partono cavi di connessione con i dischi (hard disk e CD DVD), con la scheda madre e, probabilmente, con la scheda video.
Bisogna annotarsi bene, con un disegno su carta, dove vanno i vari cavi prima di staccarli, cosi da poter rifare tutti i collegamenti esatti.
Nello scollegare i cavi non tirare i fili ma staccare le estremità di plastica.
L'alimentatore è avvitato con 4 viti che saranno da scovare e svitare in mezzo al caos di cavi.
Durante la rimozione dell'alimentatore, appoggiare il pc sul fianco piatto in modo che esso non cada verso la scheda madre.
Nell'attaccare il nuovo alimentatore, avvitarlo al posto del vecchio.
Se c'è una ventola, rivolgerla verso la CPU (il processore).
Dopo aver rimesso le viti, reinserire i cavetti dell’alimentatore iniziando dalla scheda madre e ripiegare quelli in eccesso in modo che non diano fastidio alla ventola.
Qui è, diciamo, la difficoltà più grossa perchè se ci si dimentica di attaccare qualche cavo, si rischi di fare un danno.

In conclusione, ci sono riparazioni che davvero non richiedono nè lauree nè grossi anni di esperienza.
Se avete fatto riparazioni più audaci o se volete aggiungere qualcosa a queste guide, lasciate come sempre tutti i commenti che volete.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
3 Commenti
  • Giulia
    6/1/15

    Salve vorrei chiedere un parere a proposito del mio portatile.
    Non capisco quale sia il problema dato che questo non si accende più.
    non da nessun segno di vita apparte quando lo metto in carica che mi accende la luce al lato che simboleggia che è in carica ma dopo pochi secondi si spegne anche quella.
    A questo punto ho paura di doverlo buttare.
    Anche perchè di computer non ne capisco molto.
    Sono stati da vari tecnici ed ognuno mi dice una cosa diversa senza farmi capire qual è il problema e se vale la pena ripararlo o cambiarlo direttamente.
    Sarei grata se qualcuno potrebbe aiutarmi o dirmi qualcosa al riguardo.

  • Claudio Pomes
    6/1/15

    detta cosi sembra un problema di trasformatore; buttarlo mai e pezzi come ram e disco vanno comunque tenuti; un tecnico bravo lo ripara e se non è più vecchio di 3 anni vale la pena in ogni caso

  • Giulia
    6/1/15

    Quindi vale la pena ripararlo.
    Grazie mille per l'aiuto.