Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Tecnologia Rete Facebook Immagini Musica Giochi

Data:

ottimizzare windows 7Non importa quale versione di Windows venga utilizzata, irrimediabilmente, il computer, dopo alcuni mesi di uso regolare, rallenta le operazioni e i caricamenti.
Come più volte detto quindi, per tenere il pc in forma ed ottimizzato, ci vuole una manutenzione regolare e automatica e non è affatto importante se si installano tanti programmi o se lo si tiene pulito.
Tutto questo vale per Xp, Vista ed anche per Windows 7, l'ultimo arrivato di casa Microsoft.

Per Windows 7, nello specifico, ci sono diverse utility e programmi esterni ma si può fare tutto anche senza, con delle modifiche per un pc Windows 7 super veloce.

In questa guida, che invece è più teorica che pratica, ci occuperemo di accellerare Windows 7 e ottimizzare il PC o notebook in modo sicuro con indicazioni valide anche per Xp e Vista.
Queste operazioni sono semplici, non comportano alcun hack, non richiedono di installare alcun programma esterno e si possono fare in modo sicuro, senza rischi di danneggiare il sistema in alcun modo.

1) Rimuovere i programmi e le caratteristiche Windows non utilizzate.
Quando si acquista un PC o laptop nuovo, molto probabilmente è tutto pre-installato con un sacco di programmi demo e trial de provare e da acquistare successivamente.
Ciascun programma installato sul computer consuma risorse di sistema e lo rallenta.
Siccome la maggior parte di questi programmi non verrà mai acquistata (ed io consiglio di non acquistare nulla e di usare programmi gratis, a meno che non serva per lavoro), conviene rimuoverlo.
Per disinstallare tutti i software inutili, andare sul Pannello di Controllo --> Programmi e funzionalità e , da li, scorrere la lista rimuovendo le applicazioni non usate.
Per disinstallare un programma completamente, rimuovendo tutti i file conviene usare un programma esterno che fa un lavoro migliore.
Inoltre, dalla stessa finestra, premere il pulsante di sinistra "Attiva o no le funzionalità di Windows" e disattivare quelle non necessarie.

In altri articoli è scritto quali programmi gratis installare su un pc nuovo e quali invece non installare mai.

2) Controllare i programmi che si avviano automaticamente quando si accende il computer.
La causa più comune di rallentamento sono quei programmi che automaticamente vengono eseguiti all'avvio di Windows e rimangono attivi in background consumando memoria di sistema.
Allora o si disinstallano tutti i programmi non necessari oppure si può usare un tool che permette di disabilitare programmi da eseguire automaticamente all'avvio e cosa no, senza rimuovere nulla.
A riguardo è grande anche Soluto, un programma per velocizzare l'avvio del computer Windows.

Un modo migliore, senza usare software esterni, è utilizzare MSConfig, l'utilità di configurazione di sistema.
Dal menu Start, scrivere msconfig sulla casella Esegui oppure nella ricerca ed avviare MsConfig.
Nella scheda relativa all'avvio si possono semplicemente disabilitare le esecuzioni automatiche e non farli avviare al boot, senza rimuovere nulla.

Gli utenti esperti possono invece utilizzare programmi com Autoruns che permette il boot più veloce del computer col pieno controllo di tutti i processi.

3) Regolare gli effetti visuali a seconda della potenza del proprio computer.
Se su XP gli effetti grafici sono piuttosto limitati, su Vista e su Windows 7 ce ne sono tanti, tutti molto belli da vedere ma, a volte, pesanti e avidi di memoria.
Un bel Windows non è mai il Windows più veloce.
Per regolare gli effetti visivi ed avere migliori prestazioni dal proprio sistema si può accedere, dal Pannello di controllo alla voce "prestazioni del sistema" e scegliere, sulla sinistra della finestra, la regolazione degli effetti visivi.
L'ideale è selezionare subito l'opzione "migliori prestazioni" e, nel caso, abilitare i vari effetti scegliendoli singolarmente dalla lista.

In un altro articolo è scritto come disattivare gli effetti Aero su Windows 7.

4) Regolare le opzioni di indicizzazione è una operazione importante e spesso trascurata.
Windows continuamente indicizza i file presenti sull'hard disk.
Si dovrebbero modificare le impostazioni in modo che gli indici di Windows siano attivi soltanto per le cartelle utilizzate di frequente e non su tutte.
Dal Pannello di controllo, cliccare su "Opzioni di indicizzazione" e, nella lista, selezionare le cartelle importanti, disattivando la ricerca in cartelle che non vengono aperte quasi mai.

Si può disabilitare Windows Search dai servizi (Start --> Esegui --> services.msc) e usare un miglior programma, più veloce, per le ricerche di file sul computer

5) Regolare le impostazioni di energia.
La gestione dell'energia, per impostazione predefinita in Windows 7, è Bilanciato, in modo che ci sia un po' di risparmio energetico sacrificando leggermente le prestazioni.
Se non si fosse interessati all'uso della batteria sul portatile e se si preferisce accellerare Windows piuttosto che consumare meno energia, si può modificare l'impostazione dal Pannello di controllo, sulle Opzioni risparmio energia.

6) Disattivare i suoni di sistema (tipo quello di avvio fastidioso) è possibile dal Pannello di Controllo -> Audio -> Scheda suoni.
Nel menu a tendina, si può scegliere Nessun suono.
Questo chiaramente non è che migliora di tanto le prestazioni di Windows ma i maniaci della velocità potrebbero essere contenti.
Disattivare i suoni di sistema non spegne l'audio del computer mentre si naviga su internet, sulla musica e sui film.

7) Disattivare i servizi di Windows non indispensabili è forse il punto più importante per ottimizzare Windows Sette anche se soltanto per esperti.
I Servizi di Windows sono eseguiti in background e forniscono funzioni necessarie al computer.
Tuttavia, molti utenti non hanno bisogno di tutti i servizi e, dal momento che ciacuno di essi consuma risorse di memoria e di CPU, si possono disattivare.
Dal menu Start, su Esegui o su cerca scrivere services.msc.
Ogni servizio può essere impostato su Automatico (avvio automatico al boot), Manuale (inizio quando necessario), o disabilitato.
Se per Windows Xp avevo scritto quali servizi disattivare per velocizzare il computer, per Windows 7 conviene senza dubbio guardare la tabella di questo sito internet che offre la configurazione ideale per tutte le versioni di Windows 7.
Fare attenzione a cosa si sta facendo ed utilizzare le impostazioni estreme solo se si è convinti e si conosce cosa comporta (io lo sconsiglio).

Nel caso si notasse, dal task manager, che svchost.exe consuma molta cpu, controllare quale servizio ne è responsabile e, se possibile, disattivarlo.

8) Altri suggerimenti per migliorare le prestazioni sono:
- Accellerare il caricamento delle cartelle con video e immagini senza ricaricare ogni volta la cache.
- Utilizzare ReadyBoost con una penna USB.
- Usare un Registry Cleaner come CCleaner, frequentemente.
- Utilizzare un buon antivirus come il gratuito Microsoft Security Essentials.
- Riavviare Windows 7, almeno una volta alla settimana nel caso si usi spesso l'ibernazione.
- Deframmentare l'hard disk almeno una volta al mese, magari pianificando una manutenzione programmata del computer
- Disattivare le voci non usate dai menu contestuale che escono col tasto destro.
- Consultare la lista dei programmi migliori per un pc veloce
- Vedere la soluzioni a vari problemi frequenti e tipici.

Altro ancora è descritto nell'articolo su come ottimizzare Windows in generale, sia esso Xp, Vista o il 7 con programmi automatici come TuneUp (commerciale) o Glary utilities (gratuito) e 10 opzioni nascoste per velocizzare Vista e Windows 7.

Per finire, guardare anche il riepilogo delle cose da fare per velocizzare il computer


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.