Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Privacy Facebook aggiornata; guarda come appare il profilo agli altri

Ultimo aggiornamento:
Se si accede a Facebook oggi, il sito vi chiederà di rivedere e aggiornare le impostazioni di privacy in vigore (per l'ennesima volta)
Questo significa che ci sono stati degli aggiornamenti importanti nelle impostazioni di privacy del più usato social network del mondo e che, se non si controlla, lo stato e le informazioni private diventano pubbliche.
Facebook era nato in un college americano per riunire gli amici e non aveva previsto, all'inizio, che sarebbe diventato un cosi popolare mezzo di comunicazione mondiale.
Pertanto vi è sempre stata una certa superficialità nelle impostazioni di privacy e di sicurezza e la vita sociale di tutti gli iscritti diventava, di fatto, pubblica per chiunque.
Quest'anno quindi Facebook ha notevolmente aumentato le opzioni legati alla privacy dei dati immessi sul proprio account ma per molti è rimasto complicato ed oscuro con tanti dubbi incertezze e timori.
Adesso le impostazioni privacy sono state un po' semplificate e, fondamentalmente, si tratta semplicemente di indicare a Facebook quali parti del profilo devono essere visibili ad amici, amici degli amici, ai motori di ricerca ed agli stalkers (molestatori) o altre persone sconosciute.

Aggiornamento: leggere la Gestione privacy Facebook: regole base e pagina controllo.

Andando su impostazioni in alto a destra e poi su Privacy, si accede ad un pannello diviso in 5 sezioni.
Per modificare le impostazioni si deve reinserire la password.

- Informazioni del profilo serve a decidere chi e cosa possono vedere gli altri riguardo alla propria bacheca e nel profilo generale.
La cosa importante adesso è che si può decidere una impostazione predefinita per i post e i messaggi scritti in bacheca e i cambiamenti di stato.
Se si mette "tutti", tra non molto gli aggiornamenti di stato saranno trovabili su Google.

L'impostazione generale può essere cambiata per singoli post o status dal pulsante col lucchetto sotto la casella di testo "a cosa stai pensando", accanto a condividi.
In questi menu di privacy c'è sempre la voce "personalizza" che serve a selezionare gruppi di amici o persone singole.
Non finirò mai di ripetere che è importante suddividere i contatti in gruppi in modo da associare loro visualizzazioni diverse di cio che si pubblica sulla bacheca, comprese le foto.

Le reti geografiche dovrebbero sparire

- Informazioni di contatto per controllare come si può essere contattati e chi può vedere i recapiti come la mail, il telefono, l'indirizzo, e cosi via.

- Applicazioni e siti Web è importante controllarlo per verificare non ci siano applicazioni di spam o phishing che diffondono, a nostra insaputa, i dati all'esterno.

- Ricerca serve a scegliere se il proprio nome e profilo puà essere trovato nella ricerca di amici in generale e su Google a altri motori di ricerca.

- Elenco utenti bloccati serve a mettere in lista nera gli stalker o persone indesiderate.

Ora che si sono aggiornate le impostazioni della privacy su Facebook, si dovrebbe provare a guardare come appare il profilo agli occhi degli altri, sia degli amici, sia di sconosciuti e se si viene trovati sui motori di ricerca.
In questo modo ci si può assicurare che nessuna delle informazioni che si desidera conservare private su Facebook siano visibili ad altre persone.

Per verificare quel che vedono le persone iscritte a Facebook ma che non sono tra i propri contatti e amici, si può fare l'anteprima del profilo.

In alto si può scrivere il nome di un amico per vedere come appare la pagina per quella persona specifica.

Per vedere invece come appare la propria pagina Facebook se venisse trovata da Google o da altri motori di ricerca, conviene cercarsi tramite il Nome Utente (si cambia nelle impostazioni Account) che va a comporre la cosiddetta Vanity url (l'indirizzo del proprio profilo personalizzato, tipo il mio è www.facebook.com/pomhey).
Si può quindi semplicemente uscire da Facebook facendo il logout ed aprire la URL direttamente per sapere che cosa è visibile nei risultati di ricerca.

Dopo aver verificato il profilo di Facebook attraverso questi semplici controlli, si può almeno essere sicuri che non si stanno rendendo pubbliche a tutti, inconsapevolmente, le informazioni private del profilo Facebook.

Ci tengo a dire che questo social network non può più essere considerato un giochino per bambini e che non si devono affatto sottovalutare le impostazioni di privacy anche per evitare di farsi rubare l'identità o la login di accesso.

Conviene assolutamente perdere anche solo 10 minuti a fare questi controlli perchè Facebook rimane e rimarrà importante, perchè presto o tardi ci saranno quasi tutti e perchè la carta di identità online è più importante di qualsiasi altro certificato quindi non conviene trattarla in modo superficiale (mi raccomando mai insultare il proprio capo o un parente da Facebook!).

Se volete conoscere un po' di storie anonime su tutti i problemi che possono capitare a chi è stato imprudente, consiglio di leggere un po' dei commenti dell'articolo su come vedere i profili privati di Facebook.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)