Navigaweb.net
Programmi Sicurezza Windows Guide PC iPhone Android Immagini Musica Rete Facebook Giochi Windows 8

Data:

disegno a mano liberaPer disegnare a mano libera al computer Windows mette a disposizione un programma standard che viene usato in tutto il mondo e si trova tra gli accessori nel menu Start, chiamato "MS Paint".
Penso che almeno una volta tutti hanno provato a disegnare qualcosa con il Paint ma credo altresì che tanti, dopo aver fatto qualche scarabocchio, hanno rinunciato.
I disegnatori e i grafici più bravi invece riescono a tirare fuori creazioni digitali di valore anche se, sicuramente, utilizzano strumenti più professionali.

Ma se si vuole favorire il disegno a mano libera, con il mouse, al pc, in modo che ci possano riuscire tutti ed anche i bambini, senza troppe difficoltà, ci vuole un programma diverso, uno che dia soddisfazione e che, anche muovendo il mouse a caso o in modo non preciso, tiri fuori uno schizzo e un disegno bello da vedere.

In un altro articolo avevamo visto diverse applicazioni web per dipingere online, colorare e disegnare a mano libera come si fosse pittori o artisti mentre, in questo caso, vediamo un programma gratuito da disegno da installare sul computer.

Devo comunque premettere che il miglior programma da disegno e pittura su computer è MyPaint.

LiveBrush è un editor freeware di immagine che utilizza stili, tratti e pennelli innovativi con dinamici controlli di movimento che rispondono ai gesti del mouse.
Chiunque può creare bei sfondi per un sito web, loghi, manifesti, temi per presentazioni di PowerPoint, o intestazioni di blog con questo software facile da usare che funziona su Windows, Mac o Linux.
Con la versione free di LiveBrush, è possibile esportare i disegni come file PNG mentre, con la versione a pagamento che costa 10 dollari, è possibile esportare i file in immagini vettoriali per un uso professionale.

A differenza di altri programmi di grafica, per disegnare con LiveBrush non è necessaria grande pratica e nemmeno si devono seguire corsi o tutorial o leggere lunghe guide per capire l'interfaccia e il pannello dei comandi.
Molto sinteticamente, qualcosa posso dirla subito io anche se non sono esperto di questa tipologia di software.

La barra in alto, indica su che file si sta lavorando, con quale stile si sta disegnando e contiene i pulsanti per le impostazioni e per salvare l'immagine.

Il pannello con gli stili, in alto a destra, è dove si seleziona il tipo di pennello con cui disegnare.
È anche possibile creare nuovi stili, importarli, e riorganizzare il loro ordine mettendo in testa quelli che si usano di più.
Dopo aver scelto quale tipo di stile usare, diventa molto divertente lasciare andare l'immaginazione e muovere il mouse sul foglio, sperimentando i vari pennelli e i loro effetti.
Non si deve per forza andare a casaccio, premendo il tasto con un occhio, è possibile vedere la preview di quello stile con una anteprima dimostrativa.

I diversi strumenti in LiveBrush sono mostrati in una barra verticale che sta tutta a destra.
Il pennello è il principale strumento di disegno e funziona seguendo il movimento del mouse e la sua velocità.
La penna è utilizzata per aggiungere "punti" alle linee precedentemente disegnato e modificare in modo più preciso le pennellate.
Il tasto Sposta serve a prendere un pezzo di disegno e ridimensionarlo o spastarlo.
Il secchio di vernice per riempire gli spazi.
Il tasto Pick Color per selezionare un colore scegliendolo in modo manuale.

Sotto agli stili c'è un altro pannello chiamato Tool Setting dove ci sono le impostazioni per lo strumento selezionato.
Per lo strumento Pennello, ad esempio, ci sono tre tipi di impostazioni:
Uno per decidere la risposta ai movimenti del mouse (velocità, frizione) el'attaccamento delle decorazioni per certi tipi di stili come il floreale.
Un'altra per specificare come deve apparire la linea in ogni punto, la larghezza, l'angolo, l'opacità e il colore
e il terzo relativo alle decorazioni fatte col pennello.

Prendere confidenza con l'interfaccia non dovrebbe essere complicato perchè, anche se in inglese, è abbastanza intuitiva e non è cosi piena di regolazioni o impostazioni almeno se si rimane su livelli amatoriali e non professionali.
Il disegno poi è facile, basta selezionare uno stile di pennello e disegnare.
A parte alcuni stili di base, ci sono quelli floreali, i simboli di inchiostro, frattali, luce, fumo, nastri di pennelli ed altri da sperimentare.

La cosa importante è la parte inferiore del pannello dei comandi, dove è scritto Layers.
Chi usa Photoshop avrà gia capito che si disegna a livelli che si sovrappongono tra loro.
In questo caso, la gestione dei livelli o strati, è molto semplice perchè è possibili abilitare o meno uno o più livelli, scegliere quali sovrapporre e quali ignorare e disegnare solo su uno, se si preferisce.

Livebrush in questa versione gratuita permette di salvare le immagini create e i disegni in un file png.
Dal menu File --> Importa e File --> Esporta si possono importare ed esportare le diverse parti di progetti Livebrush, come l'intera immagine, i singoli strati, gli stili di pennello, o le decorazioni.

Il programma si può scaricare gratis dal sito Livebrush, mettendo un indirizzo mail e premendo, successivamente, il pulsante per il download.
L'applicazione è basta su Adobe Air, è molto leggere e funziona benissimo su qualsiasi pc Windows e anche su Linux e Mac.
Per vedere creazioni e disegni realizzati si può andare su Flickr.


Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.