Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Cimiteri online sui social network dei morti: necrologi e pagine ricordo per i defunti

Ultimo aggiornamento:
social network dei mortiBuone notizie gente, l'immortalità è possibile per tutti oggi!
Internet ha la capacità di regalare fama a chiunque ed anche quella di rendere immmortali i ricordi, regalando una seconda vita online, dopo la morte, per tutti i defunti.

Non è mica uno scherzo, tutti oggi, dopo il trapasso a miglior vita, potranno essere ricordati con le loro fotografie da vivi, i racconti delle loro azioni, tramite i commenti dei propri cari, necrologi ed epitaffi, tutti pubblici, tutti scritti online, tutti ricercabili.

Prima di tutto, parliamo del social network più importante e più famoso del mondo: Facebook.
Nessuno si è mai chiesto: "che cosa accade su Facebook se si muore?"
Il proprio profilo rimarrebbe ingestito, gli amici probabilmente non avrebbero tanta voglia di scriverci, oppure lo farebbero ma i tanti amici solo virtuali, che non si mettono a leggere le bacheche altrui, rimarrebbero all'oscuro del decesso.
Può capitare cosi che il profilo magari rimanga li, abbandonato, in modo lugubre e desolante.
Per questo su Facebook, se muore qualcuno, esiste una pagina per annunciare il decesso della persona in modo che, il profilo del defunto, venga convertito in una pagina necrologio, "in memoriam".

La bacheca del profilo rimane allora visibile e attiva, senza rischi che venga disattivata per non uso.
Tutti coloro che passano per quella pagina potranno leggere i commenti e i saluti lasciati scritti e potranno a loro volta scrivere un pensiero in ricordo.
I dati sensibili vengono rimossi automaticamente e il profilo non compare più nei risultati delle ricerche di persone, nemmeno tra i suggerimenti di amici.
La login al profilo viene disattivata e la pagina della persona deceduta vive di vita propria, pronta a ricevere commenti e saluti.

Eh già, anche da morti possiamo rimanere vivi online e non abbandonare Facebook, contenti?

Qualcuno potrà rimanere stupito di questa scelta e altri probabilmente rimarranno disgustati ma l'idea dei cimiteri virtuali in America ha preso piede e sta avendo un grande successo come modo moderno per commemorare il ricordo dei cari defunti e per pubblicare necrologi.
A puro titolo esemplificativo si può guardare il social network Eons.com, sito in inglese, dove gli americani partecipano numerosi ed attivamente, navigando per i necrologi pubblicati online e soprattutto dove è possibile addirittura organizzare il proprio funerale in anticipo, in maniera dettagliata e personalizzata.
Chi non vorrebbe vedere come sarebbe il proprio funerale?

Il "Longevity Calculator" predice l'eta approssimativa di quando si muore, basandosi sullo stile di vita, la nutrizione e tante altre cose.
Le domande sono in inglese ma con un traduttore affianco (tipo il google translate client) si può fare senza problemi.
Ricorda un po' i test per vedere la data della propria morte visti in un altro articolo solo che stavolta è fatto meglio ed è più serio.

MySpace, l'altro grande social network mondiale ha creato MyDeathSpace, una sezione apposita che fa da obitorio degli utenti iscritti.

In Italia anche ci si sta organizzando bene.
Il sito Defuntioggi.it è piuttosto anziano e pubblica online una media di 500 necrologi al giorno che si possono consultare gratuitamente e liberamente, divisi per regione e per provincia.

Il social network LiveOn (non esiste più) è invece il primo social network dedicato agli eventi luttuosi, ai funerali, alle celebrazioni e le onoranze funebri e alle imprese del comparto funerario e cimiteriale.
Infatti su Funeras le persone si possono riunire per parlare e commemorare assieme, su internet, il defunto.
Parenti, amici e conoscenti possono cosi ricordare la persona morta in uno spazio web personalizzato.
La pagina di profilo del trapassato viene creata, a partire dal necrologio messo online dalla impresa funebre.
La gestione della tomba virtuale viene poi affidata ai familiari che potranno inserire altre informazioni, condividere foto e immagini, creare un album di ricordi e divulgare la triste notizia.
L'obiettivo principale diventa quello di informare sull'accaduto e poi di ricevere commenti e saluti da tutti, anche da coloro che, vivendo lontano, non possono andare al vero funerale.
È anche possibile aggiungere una lapide dentro un cimitero virtuale.

Per concludere il discorso non posso che citare il sito Salutiamoli.it, dedicato a commemorare i personaggi famosi.

Sperando di non aver offeso la sensibilità di nessuno, un saluto a tutti e, mal che vada, ci si vede sempre e comunque sui social network!

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)