Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Condivisione internet tra un Mac e un pc Windows in Wifi

Ultimo aggiornamento:
connessione wifi macDifficilmente parlo di Mac perchè non ne possiedo uno e non ne sono esperto al punto di suggerire programmi utili e procedure per risolvere i problemi come faccio invece per Windows.
Tuttavia ogni tanto vengo chiamato per dare una mano a un amico che non riesce a fare certe cose, soprattutto quando si parla di configurare un computer MAC che possa parlare con un pc Windows.
Gia in un altro articolo avevo scritto di come si possa usare tranquillamente un Mac dove è presente una rete di pc Windows, all'interno di un ufficio o altri ambienti.
In questo caso invece vediamo come condividere la connessione internet, in wireless tra il Mac Apple e Windows.

La condivisione di internet è stata spiegata gia in altri due articoli dove è descritta la procedura per condividere la rete e quindi la navigazione sul web tra due pc Windows Xp oppure collegandosi a un computer con sistema Windows Vista.
Questo tipo di connessione, che su Windows si chiama "Ad Hoc", da computer a computer sta avendo sempre maggiore popolarità perchè diventa sempre più frequente il caso in cui ci si connetta con una pennetta USB.
Allora, se a casa avessi un connessione normale si farebbe prima a comprare un router che oggi ha un prezzo accessibile a tutti ma se si possiedono due o tre computer e uno di essi naviga su internet con la pennetta USB o col cellulare ecco che condividere questa connessione agli altri pc, usando il Wifi, diventa davvero importante.

Se però accade che, nella rete di casa, si ha un pc mac e uno Windows ecco allora che iniziano i problemi.

La condivisione di Internet tra Mac è sostanzialmente molto semplice, ma se si aggiunge un PC Windows in mezzo, le cose si fanno un po 'problematiche.

Cominciando con la parte facile, vediamo come si possa condividere la connessione tra due Mac tramite AirPort (WiFi).

Aprire le Preferenze di Sistema, cliccare su Condivisione assicurandosi prima di aver configurato le impostazioni appropriate.
In questa schermata si deve mettere, dal menu a tendina dove è scritto "Condividi la tua connessione da", Ethernet, anche se ci si connettesse via USB.
Come modalità per condividere la connettività si può scegliere AirPort.
Premendo sul tasto di Opzioni che sta sotto appare la finestra in cui si mette il nome e i parametri della nuova rete.

Se tra due Mac andrà tutto liscio, con Windows invece c'è il problema di riconoscimento password a causa di un diverso metodo usato dai due sistemi nella crittografia HEX.
Un PC Windows sarà in grado di rilevare la rete wireless, ma non riuscirà ad attaccarsi.

La soluzione sta nello scegliere l'opzione di crittografia 128-bit WEP e immettere una password di 13 caratteri e poi, rinominare la rete con un nome da tre o quattro lettere, senza spazi.

Ora che la condivisione è stata avviata, qualsiasi altro sistema Apple, come un altro computer Mac ma anche un IPod Touch o un Iphone, si collegherà a internet usando questa connessione come sei si collegasse a un router.

Sul PC Windows invece bisogna smanettare un altro po'.
Allora, prima di tutto si deve attivare la scheda di rete wireless, fare clic col destro sulla sua icona dalla barra delle applicazioni e selezionare "Visualizza reti senza fili disponibili".
Nella finestra successiva, cliccare su "Cambia impostazioni avanzate".
Cliccare sulla scheda "reti senza fili" e premere il pulsante "Aggiungi" per aggiungere la rete condivisa creata dal Mac.
A questo punto si scrive come nome della rete, lo stesso usato prima, si imposta l'autenticazione di rete condivisa, la crittografia dei dati a 'WEP', deselezionare la casella accanto alla voce "Questa chiave viene fornita automaticamente" ed inserire la password di 13 caratteri.
Nella scheda Autenticazione si deve disabilitare la IEEE 802.1x mentre nella scheda connessione, selezionare la voce "Stabilisci una connessione".
Fare clic su OK e applicare le impostazioni per navigare su internet.

Le stranezze durante la procedura sono quindi state il fatto che Windows non mi accettasse la crittografia a 40 bit WEP a 5 lettere e che il nome della rete non voleva gli spazi.

Personalmente ho trovato molto più semplice condividere la connessione da Windows a Mac con la procedura ad hoc classica anche se sul Mac bisogna per forza configurare i parametri di rete manualmente.

Mi raccomando sempre, prima di collegarsi a internet, di fare attenzione ai parametri del DNS che devono sempre essere scritti a mano sui computer che ricevono la connessione condivisa.

A questo punto, senza far finta di essere esperto in sistemi Apple, posso solo rivolgermi a qualcuno di voi per chiedere se potevo fare in modo diverso oppure se ho usato la procedura corretta e l'unica disponibile.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)