Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Disattivare il riavvio automatico o lo spegnimento del pc dopo un aggiornamento

Ultimo aggiornamento:
disattivare riavvio automatico Trucchetto volante per disattivare e disabilitare il riavvio automatico del pc che ogni volta rompe le scatole quando si aggiorna Windows automaticamente.
In linea teorica sarebbe buono riavviare perchè se non si fa, l'aggiornamento di sicurezza di Windows non si attiva e il pc rimane vulnerabile alle falle scoperte tuttavia, se si sta lavorando su qualcosa oppure se si sta giocando una partita al computer a qualche videogioco da cui non ci si può distrarre, sarebbe buono bloccare gli avvisi di riavvio del computer che appaiono ogni 5 minuti dopo la procedura di Windows Update.

A seconda del sistema operativo usato ci possono essere più tecniche per fermare questo avviso ma quello che funziona con tutti è anche il più semplice ed è:
- Premere i tast Win-R (oppure andare su Start --> Esegui)
- Scrivere senza le virgolette: "net stop wuauserv"
In questo modo si disattiva temporanemente l'avviso di riavvio che però ricomparirà al successivo aggiornamento di Windows.

Per disabilitarlo del tutto e per sempre invece si deve seguire una procedura diversa a seconda se si ha Windows 7.
Su Windows 7 e Vista invece si può operare manualmente all'interno delle chiavi di registro, andando sempre su Start --> Esegui, eseguendo il comando regedit e navigando al percorso: HKEY LOCAL MACHINE \Software\Policies \Microsoft\Windows \WindowsUpdate\AU.
All’interno di questa chiave, nello spazio di destra vuoto, cliccare con il tasto destro del mouse e creare il valore Dword "NoAutoRebootWithLoggedOnUsers" con valore:
0 = False per attivare il riavvio automatico.
1 = True per disabilitare il riavvio automatico.

Per fermare il riavvio o lo spegnimento del computer invece bisogna aprire un prompt dei comandi (Start - esegui - cmd) e poi scrivere il comando shutdown /a con diritti di amministratore.

In Windows 10, invece, c'è un'opzione che si trova aprendo le Impostazioni dal menu Start, alla sezione Aggiornamenti e Sicurezza > Windows Update > Opzioni di riavvio, che consente di decidere in quali ore effettuare il riavvio dopo un aggiornamento.
Si potrà quindi scegliere un intervallo orario in cui non si lavora.

Si può disabilitare il riavvio automatico dal Pannello di controllo, alla scheda Sistema --> Avanzate --> Avvio e ripristino/Impostazionie rimuovere il flag che sta alla voce di riavvio automatico.
In alternativa si può sempre andare sulle chiavi di registro, alla voce HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\CrashControl
Cerca la chiave "AutoReboot" e modificare la chiave impostando il valore a 0.

Personalmente ritengo che sia meglio riavviare in questo caso e fare l'analisi successivamente con i programmi segnalati nell'articolo sull'errore grave e schermo blu di Windows.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • Marcota
    28/2/14

    ho fatto una ricerca nel registry ma non ho il folder "WindowsUpdate", nel mio pc (Win7 Home premium SP1) arrivo al path HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\Microsoft\Windows\ e non ho la sottocartella WindowsUpdate\AU\ . Come posso fare? la devo aggiungere a mano? se si, come?

    Marco

  • Claudio Pomes
    28/2/14

    Si, per crearla fai così:
    Per crearla, clicca sul tasto "Windows" (l'ultima cartella dello stesso percorso) nella barra laterale poi premi su Nuovo> Chiave. come nome scrivi WindowsUpdate . premi poi su quella chiave col tasto destro e creane una nuova chiamata AU.
    Premere osa su AU , andare nel riquadro di destra, cliccare col tasto destro su uno spazio vuoto e scegliere Nuovo > Valore DWORD (32-bit)
    chiamare il nuovo valore DWORD:
    NoAutoRebootWithLoggedOnUsers
    , farea doppio clic sul nuovo valore DWORD e dare un valore di 1.
    Riavviare il computer