Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Aprire un blog con nome e dominio di primo livello gratis con Chi.mp

Ultimo aggiornamento:
Chi.mp
Aggiornamento: Chi.mp è stato chiuso quindi, andare nella pagina sulle migliori alternative a Blogger e Wordpress per creare un blog

Chiunque oggi può pubblicare i suoi pensieri su internet gratuitamente e diffonderli sulle reti chiamate "social network" di cui Facebook e Twitter si fanno i principali interpreti.
Al di la dei piccoli pensieri però tante persone sanno che oggi avere un sito internet è importante, non tanto per fare nuove amicizie ma piuttosto per pubblicizzare se stessi, le proprie capacità o la propria attività commerciale o professionale.
Linkedin è il social network rivolto a questa esigenza ed avevo scritto anche un articolo su come farsi trovare su internet e pubblicare il proprio curriculum online mettendosi in piazza in maniera ricercabile da eventuali datori di lavoro.

Fino ad oggi quindi abbiamo sempre parlato quindi di piattaforme esterne in cui pubblicare parole, foto, video e tutto cio che può comporre un sito internet.
In un altro articolo avevamo visto tante piattaforme che consentono di creare un sito internet da zero, senza conoscere codice di programmazione ma semplicemente componendolo come se si facesse una presentazione grafica in Powerpoint.
Ancora si è detto di come si possa scrivere su internet pubblicando su una pagina web singola, univoca, anonima e raggiungibile da tutto il mondo.

In nessun caso però avevo avuto modo di vedere un servizio online che regalasse in modo del tutto gratuito e libero, la possibilità di aprire un proprio sito internet con dominio personale di primo livello (un commento mi ha giustamente corretto, in realtà sarebbe di secondo perchè i domini di primo livello non sono registrabili ma io la intendo cosi, faccio l'alternativo alla faccia di Wikipedia).

Il sito con dominio di primo livello (o secondo... vedere commento in basso per maggiori spiegazioni) è, ad esempio, www.pomhey.com mentre un dominio di secondo livello (tecnicamente di terzo) è invece del tipo www.pomhey.blogspot.com.
In un altro post avevo scritto su come registrare il nome di dominio di un sito e su come trovare l'hosting migliore ossia la compagnia da pagare che conservi i contenuti del sito e per avere un sito con nome di dominio di primo livello.

Chi.mp è dedicato a tutti coloro che non si accontentano di un profilo sui social network e che vogliono aprire un blog raggiungibile da tutto il mondo e ricercabile sui motori di ricerca e da Google.
Avere quindi un sito in cui si è liberi di scrivere quel che si vuole, di pubblicare fotografie, di inserire video e di integrare assieme tutte le notizie e le proprie attività dei social network come Twitter, Facebook e Linkedin.

Con Chi.mp non c'è nessuna possibilità di vedere codice html o di imbattersi in impostazioni che possono essere di difficile comprensione per coloro che non sanno nulla di cosa c'è dietro un sito web.
Tutto è gia impostato e, in maniera guidata, si può scrivere, pubblicare online e decidere il proprio stile grafico.

Il miglior servizio per creare un blog, secondo me, resta sempre blogger.com, di proprietà di google, il quale è molto facile da usare, molto potente e che offre un dominio gratuito del tipo www.pom.blogspot.com.

Chi.mp è sicuramente meno potente, è molto più semplice da configurare e possiede una particolarità per me eccezionale, ossia che il blog o sito creato ha dominio di primo livello, concesso gratis, che termina con .mp
Per provare ho cosi registrato http://pomhey.mp.

Le caratteristiche principali di questo servizio internet a cui ho deciso di dedicare un post sono:

- Il dominio personale gratis per il sito web
- Possibilità di scrivere post o articoli liberamente e senza limiti sul blog allo stesso modo in cui faccio io su navigaweb.net.
- Pubblicazione di immagini e album fotografici
- Aggregazione di tutti i contenuti dei propri account sui social network che comparirnanno in ordine cronologico.
- Aggregazione dei feed per importare i contenuti di altri blog o siti di notizie
_ Possibilità di creare un proprio profilo dettagliato quanto si vuole, come fosse un biglietto da visita digitale, la VCard, che si può anche scaricare in formato vcf e che si può importare su Microsoft Outlook o su Address Book (se si usa un Mac).
- Impostazioni di privacy personalizzabili in modo da decidere se il sito sia visibile a tutti o solo ad alcune persone.
- Assenza totale di pubblicità e di annunci o banner
- Scelta e personalizzazione della grafica e dei colori del sito

Per registrare un sito basta trovare il nome ancora disponibile e impostare una mail e una password.

Una volta ottenuto un account e registrato il dominio personale la home page si presenta come riassuntiva di tutte le attività scritte e pubblicate.
Dalla Bacheca (Dashboard) si può cambiare la grafica ed altre mentre nella scheda Settings si può anche configurare un account di Google WebMaster e di Google Analytics per sapere le statistiche delle visite e lo stato di salute del sito internet.

Il sito è anche esportabile sul proprio computer con il codice html in modo, volendo, da poterlo usare su un altro dominio.
Se si vuole si può anche comprare un dominio .com o .net al costo di 20 Dollari (ma in fondo a che serve?).

L'unica cosa che non si può fare è guadagnare soldi mettendo pubblicità propria cosa che invece Blogger.com consente di fare.

In conclusione non posso che consigliare di darci un'occhiata e penso sia un servizio ideale per coloro che hanno intenzione di aprire un sito internet con il proprio nome.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)