Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Antifurto per un pc portatile e penne usb che localizza il computer rubato e lo blocca

Ultimo aggiornamento:
Migliori antifurto per i pc portatili e per penne USB che bloccano l'accesso e localizzano il computer
Antifurto pc portatile Siccome ormai dovremmo essere pronti per partire alle vacanze, dopo aver indicato i migliori servizi online per trovare, in giro per il mondo, hotspot wifi gratuiti per la connessione wireless a internet e dopo aver dato consigli nel collegarsi usando punti di accesso free o pc pubblici di un internet point, vediamo qui come mettere un antifurto sul proprio portatile o sulla penna usb , su un cellulare o un IPod o IPhone e di come si possano ritrovare e localizzare sulla mappa geografica.
Indicazioni queste che possono essere utili anche nel quotidiano per consulenti, professionisti e studenti che vanno spesso in giro con il portatile dietro la schiena.

Quando si va in giro con un portatile, è necessario sempre stare in guardia, tenerlo sempre con se e non abbandonarlo mai in quanto è facile da rubare, comodo da nascondere e di elevato valore economico.
Oltre a questo, su un computer possono essere memorizzate tante informazioni private, documenti importanti che non si vuole divulgare in giro e sicuramente foto di se stessi con la propria famiglia o gli amici che, in mani sbagliate, potrebbero portare ansie e problemi peggiori di quando viene rubato il portafoglio o le chiavi di casa.

Prima di tutto, si possono proteggere file e cartelle con password.

Per proteggere il pc dai ladri, si potrebbe impostare un allarme sonoro che fa da antifurto classico, debole ma meglio di nulla.
1) Alarm è una applicazione portatile che si attiva quando viene staccata la presa dell'alimentatore.

2) Un programma utile a fare da antifurto preventivo ma che permette anche si attuare azioni di emergenza dopo un furto, è LaptopLock.
LaptopLock è in grado di distruggere o di crittografare i dati, o eseguire azioni più profonde.
Il programma si basa su un segnale che si può inviare nel momento in cui questo si connette a internet da qualsiasi parte del mondo.
La stessa autodistruzione può attivarsi automaticamente nel momento in cui il ladro non riesce a trovare la password di accesso dopo un certo periodo di tempo preconfigurato.
LaptopLock è gratuito, funziona solo su Windows e si configura cosi:
Ci si deve registrare al sito, indicando anche il proprio pc portatile, dandogli un nome a piacere, a cui viene assegnato dal sito un numero univoco.
Quindi, sul portatile si può scaricare e installare il software LaptopLock agent e collegare il pc all'account online precedentemente creato.
Tra le azioni, è possibile scegliere se inserire una password per accedere al software.
Dall'interfaccia di amministrazione si può impostare un periodo di tempo dove, se il sistema non si connette a internet e l'utente non riesce a fornire la password, questo agendo in background proteggerà i dati memorizzati rendendoli non più leggibili.
Il programma agisce senza farsi vedere dunque un ladro non si accorgerebbe di questo sistema di sicurezza.
Nella scheda Protezione, è possibile configurare e gestire il piano d'azione nel caso di furto.
Le opzioni disponibili comprendono la cancellazione e la crittografia dei dati che potranno poi essere recuperati con le opzioni di ripristino, soltanto però se ci si fa riconoscere dal programma.

Dopo che il portatile è stato rubato poi, si può tornare sul sito di Laptoplocker, accedere al proprio profilo e segnalare il furto.
Se quel computer sarà usato su internet, Laptoplocker, grazie all'agente installato, fornirà le ultime dieci località di posizione del computer portatile su una mappa geografica.
Questo probabilmente non è preciso come se fosse un GPS ma potrebbe essere un buon inizio per avviare una indagine e per denunciare i ladri alla polizia con qualche indizio in più.

3) Un altro ottimo programma antifurto per pc portatili è Lalarm che suona una sirena nel caso in cui il computer venisse scollegato, senza permesso, dal cavo di alimentazione.
Non solo, l'allarme può suonare anche se il pc viene spostato dal luogo in cui si trova (si deve agganciare a una rete e se non è più rilevata, scatta), consente l'invio di un sms o una mail nel caso di furto e i dati del computer si autodistruggono.
Tutto è ovviamente configurabile, caso per caso.

Al di la di un antifurto classico, rimanendo in tema di localizzazione, si può in teoria, ritrovare un portatile che è stato rubato, nel momento in cui questo viene usato per navigare su internet usando un altro programma gratuito e specifico.

1) Del miglior programma gratuito per ritrovare il portatile rubato, Prey, per Windows Linux e Mac, ho scritto in un altro articolo.

2) LocatePC è una piccola applicazione gratis per Windows che agisce in background, in modo nascosto, che non fa altro che controllare, ad ogni accesso a internet, l'IP assegnato in rete e, quando rileva un cambio, manda automaticamente una mail al proprieario, segnalandolo.
Questo significa che, se sono solito usare il pc portatile a casa, molto probabilmente, quando mi connetto a internet, esco su internet con lo stesso indirizzo ip; se poi lo uso anche a lavoro, il programma mi potrà avvertire che l'ip è cambiato.
Se il pc portatile invece mi viene rubato e io non so più dove possa essere, quando riceverò una mail da Locatepc, allora potrò anche risalire al luogo geografico dove esso si trova e dove è stato utilizzato.
Dopo averlo scaricato e installato, si passa per un semplice pannello di configurazione dove si deve indicare il proprio indirizzo Email, un server di posta (ogni mail ha il suo server e basta andare sul sito per trovare quell'indirizzo che può essere del tipo smtp.yahoo.it o smtp.gmail.com) e il messaggio che si vuole ricevere nel caso di furto, in cui conviene segnare i dati del pc, nome, modello, numero di serie e cosi via.
L'interfaccia di configurazione si potrà vedere e modificare premendo i tasti Alt-Shift-Home con il programma in esecuzione e non c'è altro modo perchè, appunto, questo è nascosto.
Il programma può essere testato cambiando virtualmente il proprio ip seguendo gli articoli per navigare anonimi o per nascondere il vero ip e usarne uno fasullo.

3) LockItTight è un programma per individuare la posizione e l’utilizzo del postatile perso o rubato, se esso si connette a internet.
Il programma va installato preventivamente su pc che poi funziona in modo molto simile a Prey (il primo), con controlli regolari e cattura delle immagini del desktop.
A differenza di Prey, il programma LockitTight si può usare gratis in versione più limitata.

Usando uno dei servizi indicati nel post su come localizzare un computer dal suo IP, si riesce a capire la zona geografica in cui esso è utilizzato e connesso anche se non il punto preciso.

Ovviamente il programma deve andare in esecuzione all'avvio del computer altrimenti, se non fosse attivo, non farà nulla.
Altrettanto chiaro è che, se il ladro formatta il pc o la fa avviare con un live cd, qualsiasi programma, sia LaptopLock che LocatePC, non potranno funzionare.

L'unica soluzione per proteggere un pc in modo definitivo, è l'impostazione di una password al bios (qui come accedere al bios per tutti i computer).

Un'altra protezione antifurto ideale sarebbe invece di usare una penna usb come chiave di accensione del computer nello stesso modo per cui, per accendere una macchina, serve la chiave.
Praticamente si tratterebbe di dover inserire per forza la penna usb prima di accendere il computer, altrimenti non partirebbe nulla.
Questo sarebbe attuabile copiando i file di boot sulla chiavetta ma sarebbe anche rischioso e facilmente aggirabile con il solito live cd.
(Per sapere di più sui live cd si può leggere come crearne uno Windows oppure come usare Linux da USB o da CD).

Per i MAC si può usare IAlertU, un programma basato sulla webcam che la fa attivare a comando di distanza.

Altri programmi antifurto e soluzioni professionali, a pagamento, che permettono anche, credo, un recupero di dati in remoto con sincronizzazione è offerta dal sito NomaDesk e LoJack.
Sempre a pagamento, il potente BackStop che disattiva e blocca un pc da remoto.

Per finire, ma lancio solo un'idea comunque difficile da attuare, come protezione contro ladri di computer e contro i furti di pc portatili, si potrebbe usare, ma non posso dare link, un Reverse Connect Trojan ossia un virus vero e proprio che serve a controllare i pc in remoto in tutto e per tutto.
Addirittura, se il portatile è provvisto di webcam, potrebbe essere in grado di attivarla e mandare il segnale in streaming, senza che il ladro se ne accorga.
Come si può intuire, installare sul proprio pc un trojan non è cosa sicura e bisogna essere molto capaci ed esperti per isolarlo dagli antivirus e fare in modo che non possa essere usato contro.

Per le penne usb, in un altro post abbiamo indicato come proteggerne i dati importanti che vi sono memorizzati con un programma chiamato VeraCrypt che rende non leggibili tutti i dati crittografati.
Su Windows 7, 8 e Windows 10 esiste anche Bitlocker una protezione per hard disk e penne USB.

Che dire... speriamo di non averne bisogno ma prevenire e sapere che si può fare un antifurto anche per i computer è una cosa importante e da condividere.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)