Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Chrome migliore di Firefox e IE; motivi per la scelta del browser predefinito per navigare

Ultimo aggiornamento:
Aggiornamento 2011: Meglio Chrome, Firefox o Internet Explorer 9?

Se c'è un programma importante che serve su tutti i pc, questo è il browser per navigare in internet e sfogliare le pagine web dei vari siti.
Strumento essenziale e che, per questo motivo, va scelto e configurato con molta cura, contando su tre motivi principali: velocità nelle operazioni, sicurezza e privacy riguardo i dati immessi sul web, leggerezza e poca pressione sulle risorse di memoria di un computer.

Quando si acquista un computer con Windows, ovviamente, ci si trova anche il browser Microsoft Internet Explorer che però, ha diversi difetti, e fallisce in piano almeno due dei punti visti sopra, quello della velocità e quello delle pesantezza sulle risorse di sistema.
La scelta del browser per navigare in internet, da usare come predefinito abitualmente, deve ricadere su due alternative: Mozilla Firefox e Google Chrome.

Resta il fatto che su un pc, vanno installati senza dubbio tutti e tre, Internet Explorer, Firefox e Chrome perchè per taluni siti o per determinate operazioni, uno può essere migliore di un altro.

La mia scelta di software predefinito per aprire pagine web è ricaduta su Chrome e il motivo è la sua facilità di utilizzo abbinato a una velocità di effettuare operazioni base che gli altri non hanno.
Chrome infatti è il migliore per quanto riguarda la pura navigazione su internet, senza troppe aggiunte di add-on o plugin che riguardano altre funzioni correlate, utili ma non indispensabili.
Chrome è un browser distribuito da Google che nasce da un progetto opensource chiamato Chromium e presenta caratteristiche uniche che gli altri browser, di default, non hanno.

Si potrà obiettare che Firefox fa tutto e più di quello, ma tutte le potenzialità di Firefox sono legate alle estensioni o plugin che bisogna aggiungere al browser.
Quando si aggiungono troppe funzioni a Firefox, si potrà facilmente notare un decisivo rallentamento dell'avvio del programma e, quando serve internet al volo, questo può essere fastidioso.

Chrome quindi naviga veloce su internet e bisogna far notare alcune tra le sue funzioni più importanti ed efficaci.

1) Interfaccia semplice, senza inutili toolbar che rubano spazio alla pagina, sopra ci sono le schede o tab, sotto la barra degli indirizzi e la terza riga, opzionale, ha i preferiti.
La novità tecnica di Chrome è che ogni scheda è indipendente dall'altra, se va in crash una, le altre rimangono aperte e si possono spostare, con il trascinamento separandole dalla finestra principale.
La barra degli indirizzi ha il completamento automatico ma, la cosa che lo rende molto veloce, è che funziona anche come barra di ricerca su Google e basta scrivere una parola e premere invio per vedere immediatamente i risultati di ricerca.
Se ci si sbaglia o non si ricorda un indirizzo internet, Chrome dà i suggerimenti di Google Suggest per trovare il sito giusto e, male che va, apre la pagina di ricerca.
Quando si copia una parola da cercare o un indirizzo web su cui andare, premendo con il tasto destro sulla barra di indirizzi, c'è anche l'opzione "incolla e vai" o "incolla e cerca"; piccole cose che se usate spesso rendono il lavoro molto più rapido.
La barra dei preferiti appare, di default, solo quando si apre una nuova scheda e li presenta, se organizzati a cartelle, con un elenco di cartelle disposte orizzontalmente.
Premendo su una cartella si apre l'elenco dei siti preferiti con un elenco verticale di immediata consultazione, senza quindi doverli scorrere come si fa, ad esempio, con Explorer.

2) L'interazione con i siti web in cui si deve scrivere, è ottima perchè, qualsiasi sia il sito, quando presenta un form da compilare o, ad esempio quello sotto l'articolo dove scrivere commenti, lo spazio bianco in cui bisogna scrivere si può ingrandire a proprio piacimento, premendo sull'angolino di destra, dove appaiono dei pallini grigi.

3) I comandi da tastiera sono davvero comodi, e la lista delle funzioni è possibile vederla nella pagina della guida.

4) La navigazione in incognito è implementata anche sugli altri browser (tranne ie7) ed è davvero importante, non per non far vedere il proprio ip all'esterno, per quello bisogna usare altri programmi, ma per caricare una scheda, senza portare dietro i cookie, ossia le informazioni dei siti gia visitati che vengono memorizzate dal computer.
In questo modo, diventa possibile accedere, ad esempio all'account di Google, Gmail, Yahoo o Facebook con diversi account contemporaneamente e non mostrare i siti visitati nella cronologia storica.

5) Per gli sviluppatori di siti c'è la funzione per ispezionare il codice di singoli elementi di pagine web.

6) Esiste un task manager dedicato al solo browser che permette di visualizzare la memoria usata per ogni singola scheda aperta, cosa molto comoda nel caso ce ne siano diverse aperte e si noti che il pc rallenta e fa fatica.

7) Una delle cose più comode è la gestione della cronologia o storia dei siti visitati in passato.
Quando si apre infatti una nuova scheda, premendo il segno +, vengono visualizzati i 9 siti più usati in modo da aprirli al volo e, in basso, premendo su "mostra coronologia completa", si vedranno i nomi di tutti i singoli url visitati in passato, raggruppati per giorni e disposti cronologicamente con l'indicazione dell'ora (su Chromium si vede anche la miniatura del sito).
Sostanzialmente è come se si avesse la funzione "Cronologia" di Google, direttamente sul browser.

Se non lo avete gia fatto consiglio quindi di scaricare e installare Google Chrome.

Adesso, che si sia convinti o meno ad usare Chrome come browser predefinito, che si ami Firefox oppure se ormai si è troppo abituati a Interne Explorer da non poter usare altro, bisogna installarli tutti e tre sul computer.
Chrome va forte e funziona alla grande, io lo metto predefinito, ma non visualizza correttamente alcuni siti in flash ottimizzati e creati per girare con Explorer.
In questi casi allora, bisogna avere IE7 e colmare questa lacuna (speriamo temporanea).
Firefox, nella sua nuova versione 3.6, invece bisogna tenerlo come se fosse un programma diverso, non tanto per andare su internet a fare ricerche o a leggere i giornali online ma per usare i suoi numerosi plugin, visti più volte in questo blog, che permettono di facilitare operazioni quali il download dei files, lo scaricare i video, la musica in mp3, far girare script (Greasemonkey) che modificano le pagine web come si preferisce, la traduzione di siti da una lingua a un'altra e tanto altro a cui sarà dedicato uno spazio proprio.

In un altro post, le migliori estensioni per Firefox e i trucchi per ottimizzare Firefox per una navigazione veloce.

Altra pagina importante per i browser è quella sui migliori bookmarklet, ossia dei pulsanti da aggiungere alla barra dei preferiti e che attivano funzioni e tool online molto potenti.

Per concludere, bisogna segnalare il browser Opera, Opera 11, che aggiunge diverse caratteristiche uniche come la funzione Turbo, il webserver e le schede raggruppate, che possono diventare decisive nella scelta personale del browser da usare.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)