Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Condividere la macchina per dividere benzina e diminuire traffico

Ultimo aggiornamento:
Migliori siti di car sharing o car pooling dove chiederee trovare passaggi in auto in goni strada d'Italia e dove condividere la macchina e le spese dei viaggi
condividere la macchina Aggiornato il 29.12.13

Chiedere l'autostop in macchina è sempre insicuro e pericoloso tuttavia in questi ultimi tempi si sta cercando di incentivare questa pratica in ottica di risparmio, sia economico che di impatto ambientale.
Io stesso, detto tra noi, sono piuttosto scettico sul funzionamento di un autostop regolarizzato, forse perchè in Italia siamo un po' diffidenti e poco abituati a condividere liberamente oggetti propri.
Siti come Pendolari Italia e Road Sharing, offrono servizi gratuiti per far incontrare persone che fanno la stessa strada in macchina per condividere le spese di viaggio e l'automobile stessa.

In questo caso invece vediamo due siti che si propongono i far incontrare persone che devono fare lo stesso percorso automobilistico.
Allora, perchè prendere due macchine e consumare il doppio di benzina?
Il servizio è una novità in Italia e consiste nella condivisione di automobili private tra un gruppo di persone.
Si tratta praticamente di una community sociale dove, le persone che si registrano, possono cercare l’auto di gruppo da condividere con altre persone per viaggiare lungo gli stessi itinerari o per recarsi negli stessi luoghi, in Italia e in Europa.
Tra gli usi più frequenti di questo tipo di servizio, vi è la condivisione dei percorsi diretti a un evento specifico, un concerto, una manifestazione, una festa, un avvenimento sportivo o culturale.
L'obiettivo proposto dal "road sharing" è molto nobile e si tratta di ridurre i costi del trasporto, non solo dal punto di vista economico, dividendo le spese di viaggio, ma anche dal punto di vista di impatto ambientale consumando meno CO2.

Sul sito RoadSharing ci si deve registrare e impostare le tratte e i percorsi stradali più frequenti cosi da conoscere, se vi sono, altre persone iscritte che percorrono lo stesso tragitto.
Di fatto, la convenienza è sicuramente nella divisione delle spese di viaggio, nel creare meno traffico in città come Roma o Milano e nel consumare meno benzina.

Il sito BlaBlacar, per il car pooling, per cercare e trovare passaggi in auto in ogni strada d'Italia, da autisti raccomandabili e registrati al sito stesso.
Domanda e offerta di posto macchina sono messe in contatto dalla facile interfaccia del sito.
Ci si registra, si indica in che società si lavora e in quale sede, si indica il percorso che si fa per andare a lavoro, date e orari di movimento e se si condivide o si cerca una macchina.

Tutti siti che promuovono e facilitano la condivisione di automobili private per il trasporto tra diverse persone e per creare una "auto di gruppo".
Questi tre siti sono i migliori che ho trovato come servizi di "Road Sharing" e, nei loro obiettivi, oltre al risparmio ambientale e dei costi di trasporto, si propongono anche come un modo nuovo di fare amicizie e trovare compagnia in macchina.

Rimanendo un po' scettico sul successo in Italia, almeno a breve termine, di questi servizi online, mi chiedevo quanti di voi conoscevano questi siti e chi li ha provati o si propone di provarli.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)